Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Al via il Premio Casato Prime Donne 2018

Ultimi giorni per mandare foto e articoli alla segreteria del Premio Casato Prime Donne 2018. La premiazione avverrà il 16 settembre a Montalcino

Premio-Casato-Prime-Donne-Premiazione-2017

Premio-Casato-Prime-Donne-Premiazione-2017

Il Premio Casato Prime Donne è giunto quest’anno alla 20° edizione e celebrerà l’importante anniversario con un libro che ripercorre la sua storia e con l’inaugurazione del nuovo salone della Fattoria del Colle in cui si svolgerà la festa dopo la premiazione.
La giuria presieduta da Donatella Cinelli Colombini e composta da Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione si appresta a scegliere i vincitori. Scade infatti lunedì 16 giugno il termine per inoltrare alla segreteria del premio ( casato@cinellicolombini.it ) le fotografie e gli articoli giornalistici o i servizi televisivi e radiofonici trasmessi o pubblicati, anche in internet, tra il 1 giugno 2017 e il 1° giugno 2018.

Premio-Casato-Prime-Donne-Premiazione-2017

Premio-Casato-Prime-Donne-Premiazione-2017

Il Premio ha lo scopo di esprimere la gratitudine del territorio verso chi ne promuove la civiltà e le produzioni enologiche ma soprattutto mira a valorizzare le donne che propongono nuovi modelli di femminilità.
La parte giornalistica si articola su tre sezioni intitolate “Io e Montalcino”, Consorzio del Brunello per i contributi incentrati sul Brunello e gli altri vini di Montalcino, infine “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino” descritti da una donna. A queste sezioni si unisce un premio fotografico sul tema “Genti e terre dei vini Brunello e Orcia”.

Premio-Casato-Prime-Donne-Vincitori-e-premiati-2017

Premio-Casato-Prime-Donne-Vincitori-e-premiati-2017

21752370_1965841607020646_750432031771340430_nIl cuore dell’intera iniziativa è il premio “Prima Donna” che viene assegnato a chi si è particolarmente distinto come esempio o aiuto rispetto all’universo femminile. Nelle 19 passate edizioni la giuria ha precorso i tempi scegliendo temi e vincitrici che successivamente hanno assunto un grande risalto: Samantha Cristoforetti che, quattro anni dopo il premio, è andata nello spazio oppure l’astrofisica che è rientrata dall’estero per insegnare in un università italiana – Sandra Savaglio – o ancora la giovane araba che si è opposta al terrorismo rischiando la propria vita – Chaimaa Fatihi -.
Maggiori informazioni sul premio sono nel sito dove sono pubblicati il bando di concorso 2018 e le notizie sulle passate edizioni

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account