Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Donatella ambasciatrice del Gigante Bianco

Donatella Cinelli Colombini è stata nominata ambasciatrice della Valdichiana “la Valle del Gigante Bianco” dagli amici della Chianina

Valle del gigante bianco Donatella diventa ambasciatrice della Valdichiana

Valle del gigante bianco Donatella diventa ambasciatrice della Valdichiana

Di Donatella Cinelli Colombini

Ieri sera, durante una bella cena a Bettolle (Sinalunga SI) gli Amici della Chianina mi hanno nominato Ambasciatrice della Valdichiana “Valle del Gigante Bianco”. Con me è stato premiato Roberto Rabachino Presidente ASA Associazione stampa agroalimentare.
Spero, nel futuro di dare un maggiore contributo al bellissimo territorio in cui ha origine la specie bovina famosa nel mondo per la bistecca fiorentina, la Chianina. Amo questa terra ancora poco toccata dal turismo. Amo la sua gente tenace e volenterosa. Amo le tracce di un passato complicato come gli argini e i sentieri della bonifica. La Valdichiana era palustre e grazie ai naturalisti di fine Settecento nessi a lavoro dal Granduca Piero Leopoldo, divenne una pianura fertile. E’ la terra delle fattorie monumentali -come La Fratta o l’Amorosa – è la terra della frutta, è la terra dove ogni ristorante ti regala eccellenze gastronomiche.

Roberto Rabachino premiato per la comunicazione Valle del Gigante Bianco

Roberto Rabachino premiato per la comunicazione Valle del Gigante Bianco

La chianina è il simbolo e l’orgoglio di questa valle. Da oltre duemila anni il gigantesco bue bianco la percorre trainando l’aratro e crescendo libero nei pascoli. Ora bisogna che diventi il fil rouge di un progetto di sviluppo territoriale unendo allevatori, macellerie, ristoranti per offrire un’esperienza turistica che garantisca i consumatori sulla salubrità straordinaria di questa carne e la faccia apprezzare a tavola insieme alle altre eccellenze gastronomiche di questa terra: olio extravergine di oliva, vini pregiati come Brunello, Orcia e Vino Nobile, ma anche le verdure appena colte, le essenze selvatiche raccolte nei campi … il tutto esaltato dalla sapienza delle massaie e degli chef così come dalla competenza dei sommelier. La Valdichiana ha proprio nel talento degli uomini e delle donne la sua carta vincente. Deve solo imparare a giocare in squadra con la determinazione di vincere. Avere un’eccellenza enogastronomica celebre e unica è quasi come avere la torre di Pisa o il David di Michelangelo. Aggiunto alla mesa a sistema dell’offerta e alla comunicazione il Gigante Bianco può trasformare la Valdichiana in una destination di turismo gastronomico. Ecco il compito di Giovanni Corti Presidente degli Amici della Chianina e dei membri dell’associazione a cui spero di dare un valido aiuto.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account