Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

La botola di Gozo … l’avventura continua

Voi pensavate che dopo 10 mesi la costruzione della terrazza sul tetto della casa di Gozo-Malta fosse conclusa? Invece no! Ma ci sono progressi

Gozo-settembre-2018-gruppo-folkloristico-di-Qala

Gozo-settembre-2018-gruppo-folkloristico-di-Qala

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Brunello

La celebre botola della scala che sale alla terrazza della nostra casa di Gozo (per la verità è di mio marito Carlo) ha finalmente una chiusura. E’ una lastra metallica, provvisoria ma almeno si apre e si chiude con il motore. Piove ancora in casa ma molto meno di prima. In compenso abbiamo scoperto che il WiFi non passa da un piano all’altro e che il cavetto per la connessione internet è troppo corto per lavorare sul tavolo di quello che sarebbe dovuto diventare il mio studio al primo piano. Ci sono poi tante piccole

Donatella-Vincenzo-Rosalba-Santoro-col-Vescovo-di-Gozo-Mario-Grech

Donatella-Vincenzo-Rosalba-Santoro-col-Vescovo-di-Gozo-Mario-Grech

sorprese poco piacevoli che nella nostra ingenuità non avevamo messo in conto. Se piove forte la terrazza e la cucina – tinello che vi abbiamo costruito sono inaccessibili. Aprendo la celebre botola allaghiamo la casa e la nuova bellissima scala con scalini di vetro diventa uno scivolo dove rompersi l’osso del collo. Meglio tenere la macchina per il caffè e qualche scorta di cibo nella cucina vecchia a piano terra che è meno panoramica ma sempre accessibile.
Nella terrazza il panorama è di una bellezza straordinaria ma non c’è la TV e mangiare in quel luogo da sogno significa perdere tutti i TG rimanendo tagliati fuori dalle vicende italiane. Tutto rimediabile:  radio, scorte in cucina … sistemeremo ogni cosa ma certo i lavori nella nostra  casa di Gozo sono stati molto più lunghi e complicati del previsto.

Pizza-maltese-nel-forno-di-Nadur

Pizza-maltese-nel-forno-di-Nadur

Colgo l’occasione di questo post per qualche consiglio agli amici che intendono venire a fare un viaggetto a Malta e Gozo.
COSA VEDERE
A Malta Valletta capitale europea della cultura 2018 palazzi, piazze,  vicoli, lo spettacolare panorama sul porto da La Baracca, il Parlamento progettato da Renzo Piano, la Cattedrale di San Giovanni con le tombe nel pavimento e la Decollazione del Battista di Caravaggio. Tour dei porti fortificati in barca con partenza da St Julian. Le tre città: Birgu, Senglea e Bormla. La fortezza dei Cavalieri Mdina antica capitale. Vi sembrerà di essere un crociato e di tornare indietro nel tempo.
GOZO
Tour in quod, in jeep oppure in bus. Oppure tour in barca intorno all’isola e fino a Comino –blue lagoon. Cittadella fortificata al centro di Gozo. Le coste sono intatte immaginate di essere Ulisse e cercate Calypso.

Gozo-pesce-freschissimo

Gozo-pesce-freschissimo

COSA MANGIARE
Aljotta zuppa di pesce, coniglio alla gozitana, lampuki pesce locale da mangiare intero o nel pasticcio, pizza maltese con ricotta salata oppure patate, pastizz cibo di strada saporitissimo.
COSA BERE
I vini della cantina Antinori di Malta che si chiama Meridiana e il Kinnie
COSA COMPRARE
A Malta c’è un craft village con artigiani che producono vetri artistici di grande qualità. A Gozo da Vini e Capricci troverete il sale delle saline romane locali e molti preparati con verdure, frutta e miele servaggio dell’isola.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account