Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Marcello Lunelli nell’ombelico del mondo

Montisi, 400 abitanti nel cuore della Toscana, ha il consumo pro capite di bollicine più alto del mondo. Marcello Lunelli è accolto come una rock star

Di Donatella Cinelli Colombini

Marcello Lunelli con Gianluca Monaci al Barrino di Montisi

Marcello Lunelli con Gianluca Monaci al Barrino di Montisi

Da anni Gianluca Monaci è l’anima dell’intera zona, quello che ha trasformato il piccolo borgo di Montisi nel buen retiro di un bel numero di milionari. E’ lui che attrae talenti gastronomici come lo chef gelatiere Toni Cafarelli che sta per aprire una boutique di dolcezze davanti al Barrino. Presto avremo un motivo in più per andare a Montisi e magari per scoprire il centro storico sorto nel medio evo su un preesistente tempio dedicato a Iside. Il Barrino “ombelico del mondo” è il cuore di Montisi, il luogo del “sorriso facile” della flute di spumante a tutte le ore. E’ qui che Marcello Lunelli delle Cantine Ferrari di Trento viene due volte l’anno a

Toni Caffarelli chef gelataio

Toni Caffarelli chef gelataio

salutare i suoi fan che lo accolgono quasi come fosse una rock star. Non vi meravigliate, qui la passione per le bollicine d’autore somiglia a quella della Romagna per i motori. E il mago della “bollicine mania” è Gianluca del Barrino di Montisi. Quando è arrivato nello stand delle Cantine Ferrari all’ultimo Vinitaly lo hanno messo a sedere sul trono delle maggiori rivendite del mondo cioè quelle che stappano oltre 1.000 bottiglie l’anno.

Violante Gardini Cinellicolombini Jr al Barrino di Montisi

Violante Gardini Cinellicolombini Jr al Barrino di Montisi

Le visite di Marcello, responsabile tecnico – come dire super enologo – della Ferrari non nascono solo da motivi commerciali. Lui ha un trascorso giovanile in questa zona, quando veniva alle feste di mio fratello Stefano alla Fattoria del Colle e viveva delle vere e proprie avventure in quella che all’epoca era una villa estiva poco organizzata. Una volta la neve causò un vero black out e lui si ritrovò bloccato li al freddo. Risolse accendendo il camino e trasportando un letto davanti al fuoco. Che avventura!
Ma veniamo alla piccola festa in onore di Marcello Lunelli al Barrino di Montisi. C’erano anche la moglie Roberta e la figlia Emma che, per la stanchezza, si è addormentata sulle ginocchia del padre. Abbiamo gustato Ferrari Perlé 2008 e Giulio Ferrari riserva del Fondatore come a Villa Margon sede del Gruppo Lunelli dove quasi

Barrino di Montisi cena per Marcello Lunelli

Barrino di Montisi cena per Marcello Lunelli

contemporaneamente Matteo Renzi beveva gli stessi vini con il Primo Ministro Francese. Noi a Montisi non vogliamo mica essere da meno! Non c’era lo chef Alfio Ghezzi della sede di Trento ma in compenso sono arrivati in tavola i pinci con sugo di nana fatti a mano da mamma Monaci…. imbattibili!
Marcello Lunelli ha spronato gli amanti dello spumante a visitare l’Expo che, per le cantine Ferrari, ha un’importanza speciale. All’esposizione universale di Milano del 1906 le giovanissime Cantine Ferrari (nate nel 1902) vinsero una delle loro prime medaglie importanti e ora, a distanza di oltre 100 anni, sono ancora li, più entusiaste di prima.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account