Forum

Dall’antico sale di Gozo al ristorante stellato temporaneo

Malta fra passato remoto e futuro prossimo le saline romane di Marsalfon e Aziamendi 100 un ristorante per soli 100 giorni con il più giovane 3 stelle Michelin

Sale di Gozo

Sale di Gozo

Visto per voi da Ignazio Anglani
I protagonisti del viaggio a Malta sono, insieme a me, Violante Gardini Cinellicolombini Jr Elena Fucci e il suo fidanzato Andrea.
Le saline di Marsalforn sono sull’alta scogliera di Gozo davanti alla Sicilia. Sarà stato per il tramonto, sarà stato perché le immaginavamo diverse, ma queste saline mi hanno emozionato.
Sono nate all’epoca romana, quando arrivò qui San Paolo durante il suo viaggio verso Roma. Le più antiche sono pozze naturali ampliate dall’uomo nella roccia calcarea, poi ci sono quelle più moderne di forma più regolare con vasche quadrate collegate da canali. Alle spalle un paesaggio quasi desertico e di fronte l’immensità del mare … qualcosa di grandioso e veramente toccante. Abbiamo assaggiato il sale direttamente dalle vasche scoprendolo ricco di minerali, più dolce di quello comune e soprattutto molto più salutare.
C’è un vecchietto simpatico che vende sacchetti di sale gozitano , si fa selfie con noi e ci racconta la storia sua e delle saline. Con lui visitiamo la grotta dove conserva il sale e dove, da sempre, lavora la sua famiglia. La raccolta del sale avviene due volte l’anno -a giugno e a agosto- ed è completamente manuale. Lui è una delle tre persone che continuano la tradizione millenaria di queste saline, quasi un archeologo del sale.Gozo ha feste patronali tutta l’estate ogni week end. Quella della Madonna Assunta, il 15 Agosto a Victoria, secondo la

Ignazio, Andrea, Elena e Violante a Gozo 1

Ignazio, Andrea, Elena e Violante a Gozo 1

nostra amica Elena Fucci, assomiglia alla processione della Madonna di Costantinopoli di Barile. In entrambi i casi la Madonna è portata sulle spalle in modo da farle “guardare” i fuochi d’artificio. La messa nella Cattedrale della Cittadella di Gozo è molto suggestiva, con solo le candele dei fedeli a illuminare la chiesa.
Elena Fucci è convinta di essere stata a Gozo in una vita precedente. Ma sorprendentemente c’è una conferma alla sua sensazione. Nel sito UNESCO di Gigantia, dove ci sono gli edifici coperti più antichi del Mediterraneo, c’ara un disegno degli antichi abitanti che sembrava il suo ritratto.
Lasciamo le cose antiche e guardiamo agli aspetti più moderni dell’arcipelago maltese. A La Valletta, vicino a St George’s Square sede del palazzo presidenziale, c’è Aziamendi 100. Un ristorante fashion, che farebbe la sua figura anche a New York o Tokio. Si tratta di un ristorante temporaneo, POP-UP, come si usa dire. Il 100 del suo nome, si riferisce ai giorni in cui sarà aperto a Malta. L’Aziamendi ha come cuoco il più giovane tre

Eneko Atxa

Eneko Atxa

stelle Michelin di sempre Eneko Atxa, che normalmente lavora a Phuket in Tailandia. Se venite a Malta, in questa fine estate, non perdetelo.
Così come non mancate di visitare il nuovo ingresso della capitale La Valletta con il Palmento e il teatro disegnati da Renzo Piano. Malta sta facendo grandi cambiamenti in vista del 2018 “La Valletta Capitale della Cultura europea” e diventa ogni mese più bella.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account