Forum

Divorzio Pitt Jolie: che fine farà il loro rosato da Oscar?

A chi andrà lo splendido Chateau Miraval in Provenza, dove Brad Pitt e Angelina Jolie si erano sposati nel 2014 e dove nasce il loro rosato super premiato?

Pitt Jolie rosato da Oscar

Pitt Jolie rosato da Oscar

Di Donatella Cinelli Colombini, Brunello, Casato Prime Donne

La domanda potrebbe essere più cattiva <<il rosé di Chateau Miraval avrà lo stesso successo commerciale e soprattutto gli stessi riconoscimenti da parte della critica specializzata senza il duo Pitt-Jolie?>>
Due personaggi belli, ricchi e famosi, una grande storia d’amore, 6 figli fra naturali e adottivi con uno stile multietnico che ricorda più gli hippie che la famiglia patriarcale ….. insomma è gente che sbalordisce. Per noi produttori di vino, a tutti gli altri motivi di invidia se ne aggiunge un altro squisitamente

Angelina-Jolie-Chateau-Miraval-2014

Angelina-Jolie-Chateau-Miraval-2014

enologico. Nel 2008 Angelina Jolie e Brad Pitt avevano acquistato per 55 milioni di Dollari, una splendida tenuta in Provenza. Quasi un villaggio aristocratico di edifici nel tipico stile locale che sono stati sapientemente restaurati: 35 stanze, centro benessere con Jacuzzi, piscina coperta, palestra e una sala da incisione che è stata usata dai Pink Floyd e da Sting. Tutto intorno piscine, fontane, laghetti e più lontano oliveti, vigneti e boschi per un totale di 400 ettari. In questo luogo da sogno la coppia più invidiata del cinema mondiale si è sposata nel 2014 coronando quella che sembrava una “favola bella”, lei in abito bianco coperto di piccoli disegni dei figli. Chateau Miraval produce vino da epoca immemorabile come sembra suggerire la circostanza di trovarsi lungo la via romana Aurelia, ma il rosato  due attori hanno ottenuto un successo spettacolare e velocissimo. Vigneti rigorosamente biologici coltivati con l’aiuto dei miei amici Lydia e Claude Bourguignon (quelli di Romanée Conti) cantina curata in ogni dettaglio dove hanno potuto contare sull’occhio vigile di Marc Perrin di Chateau

Chateau Miraval .

Chateau-Miraval-Pitt-Jolie-rosato-da-Oscar .

Beaucastel. E’ qui che, dal 2012, viene prodotto un rosè a base di uve Cinsault, Grenache, Rolle e Syrah. Quando le prime 6.000 bottiglie sono uscite sul mercato hanno fatto il botto nonostante il prezzo fra 22 e 28 $ abbastanza alto per questa tipologia. Anche i giudizi della critica enologica sono stati ottimi. Il Wine Spectator lo ha premiato con il punteggio di 90/100, il primo posto nella classifica dei rosati e l’inserimento TOP 100 la lista più ambita del mondo, dove figura all’84° posto. Da notare che Chateau d’Yquem era al 98° della stessa lista. Se noi produttori moriamo d’invidia è facile capire perché. Brad e Angelina non erano solo belli, ricchi e famosi, ma anche dotati di una speciale bacchetta magica per il successo persino nel vino. Una magia che tuttavia non ha preservato Angelina dal rischio cancro ereditato dalla madre per cui ha dovuto togliersi l’utero e entrambi i seni. Ma la favola bella di Brad e Angelina sembra finita e con le notizie della separazione e degli scontri che l’hanno preceduta. Anche su Cheteau Miraval c’erano voci di vendita lo scorso agosto …
Peccato!

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

2 Comments

  1. Marco Carestia Reply

    Temo che Miraval finirà ai cinesi,gli unici a disporre di capitali impressionanti,se l’attrice abbastanza volubile perde il suo interesse per il vino.
    È un argomento che ci riguarda da vicino, con la crisi si svende anche in Italia.

    1. Donatella Reply

      La probabilità che Miraval sia venduto cresce. In un primo momento Pitt aveva smentito ma poi le voci sono diventate sempre più forti

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account