Forum

Dove sono i consumatori di vino nel mondo e in Italia

Sorprendentemente i portoghesi sono quelli che consumano più vino nel mondo, seguiti da francesi e italiani. Nel nostro Paese nessuno batte il Friuli VG

consumatori di vino- Portogallo- Lisbona Donatella nella Piazza del Collercio

consumatori di vino- Portogallo- Lisbona Donatella nella Piazza del Collercio

Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Brunello

I dati sui consumi pro capite di vino sono sempre pieni di sorprese. L’OIV Organizzazione Internazionale della Vigna e del Vino ha recentemente rivelato la classifica dei Paesi in base al consumo medio pro capite calcolato sul “consumo apparente” cioè sulla differenza fra import export, sommato all’uso locale. Primo è risultato il Portogallo con 52, 4 litri annui seguiti da Francia, Italia e sorprendentemente Svezia tutte sopra i 40 litri annui.
Il consumo mondiale è stimato in 241 milioni di ettolitri in leggero aumento. La produzione è calata e questo ha permesso di contenere il surplus che viene destinato (30 milioni di ettolitri) alla distillazione e che nel 2017 sparirà quasi interamente a causa delle gelate che hanno fatto crollare la produzione europea d’uva.
Il mercato leader è quello statunitense ma crescono anche Cina, Canada, Sud Africa, Giappone e Paesi Nordici. Cala la Francia e l’Italia segna un piccolo recupero dopo anni di costante diminuzione.

Consumatori di vino-Friuli VG-degustazione Donne del vino

Consumatori di vino-Friuli VG-degustazione Donne del vino

Andiamo adesso a vedere dove sono i wine lovers italiani, sempre considerando che, la Cina quinto mercato mondiale del vino, ha un consumo pro capire di 1,5 litri. Per questo, nella valutazione dei mercati, conta sia la media che l’entità della popolazione.
La classifica delle regioni italiane arriva da inumeridelvino, sito sempre informatissimo e molto attendibile. Il Friuli Venezia Giulia batte tutte le altre regioni sia in termini di consumi saltuari (33,2% della popolazione) che per la penetrazione del vino che riguarda il 60% dei residenti.
Le sorprese arrivano piuttosto dal fondo della classifica quando scopriamo che sono i siciliani quelli meno interessati al nettare di Bacco (41,0% della popolazione) seguiti da Campania, Sardegna, Basilicata e Puglia. Evidentemente in queste regioni il numero degli astemi è molto alto.
Sul lato opposto, nella lista di chi ha il maggiore interesse per il vino, il Friuli è seguito da Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Marche e Bolzano. Toscana e Piemonte sono invece in zona mediana con la mia regione leggermente più alta nella classifica della penetrazione del vino (praticamente i non astemi) e i piemontesi molto più su nella lista dei consumatori saltuari.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account