Forum

Migliori vini del mondo degli ultimi 25 anni

La classifica delle classifiche: i vini che hanno ottenuto i punteggi più alti dalla critica più influente del mondo. Predominio francese, anzi bordolese

Migliori-vini-del-mondo-chateau-d-yquem-sauternes-1er-cru-classe-2011

Migliori-vini-del-mondo-chateau-d-yquem-sauternes-1er-cru-classe

Di Donatella Cinelli Colombini

Sam Behrend ha cercato i migliori vini del mondo, partendo da quelli con il massimo giudizio di 100 centesimi negli ultimi 25 anni da parte di Robert Parker’s Wine Advocate, Wine Spectator, James Suckling, Vinous e Jancis Robinson (quest’ultima formula i giudizi in ventesimi) ed ha tirato fuori 500 referenze.
La Francia fa la parte del leone con quasi la metà delle etichette, seguita dai vini USA che sono il 20% del totale e poi arrivano i vini italiani. Esaminando più attentamente l’elenco Sam Behrend ha notato che Bordeaux ha quasi 100 vini con il massimo punteggio tallonata dalla Valle del Rodano con quasi altrettanti mentre sorprendentemente solo una dozzina di bottiglie della Borgogna hanno toccato l’olimpo dei 100/100. Situazione singolare visto che sono proprio questi ultimi i vini più cari.

Migliori-vini-del-mondo-chateau-margaux

Migliori-vini-del-mondo-chateau-margaux

In nessun caso c’è un’assoluta unanimità di giudizio. Bisogna tornare indietro fino al 1961 per trovare un vino che abbia messo d’accordo tutta la critica ottenendo il punteggio più alto da tutti. Si trattava Paul Jaboulet Aîné Hermitage La Chapelle.
Dopo la sua certosina ricerca Sam Behrend ha trovato solo cinque vini con il massimo punteggio da parte di 3 critici, due hanno colpito al cuore 4 assaggiatori ma nessuno ha fatto l’en plein.
Ed ecco i campioni:
1) 2001 Château d’Yquem, Sauternes con un punteggio medio di 99/100. Yquem è il solo Sauternes “Premier Cru Supérieur” per essere stato scelto fra i migliori vini di Francia nella celebre classifica del 1855, classifica che comprende anche i due Château sottostanti. Questo Sauternes è decisamente il vino dolce più prestigioso e raffinato del mondo. Nasce in un castello lungamente conteso fra il Re d’Inghilterra e il Duca d’Aquitania.

Migliori-vini-del-mondo-Château-Cheval-Blanc

Migliori-vini-del-mondo-Château-Cheval-Blanc

La vendemmia tardiva che permette di ottenere il suo nettare biondo era già in uso alla fine del Cinquecento ma dobbiamo a una donna il vero successo dei suoi vini: Françoise Joséphine de Sauvage d’Yquem che nel 1788, rimasta vedova dopo soli tre anni di matrimonio, prende in mano le redini dell’azienda e nonostante la rivoluzione durante la quale va a finire per due volte in prigione, riesce a far prosperare la cantina e trasformarla in un’impresa moderna capace di affermarsi a livello internazionale. E’ nella stessa epoca che viene messa a punto la tecnica della vendemmia con tre passaggi successivi. Château d’Yquem è accessibile al pubblico,la visita costa 60€ e dura un’ora e mezzo.
2000 Château Margaux, Margaux con un punteggio medio di 98/100
2010 Château Cheval Blanc, Saint-Émilion con 97/100

2013 Dominus Estate, Napa
Una classifica che mi riempie di gioia visto che l’enologa della mia cantina, Valerie Lavigne, lavora anche a Château d’Yquem e Château Cheval Blanc.  Chi sa che fra cento o duecento anni nella classifica dei più apprezzati vini del mondo non arrivi anche il Brunello del Casato Prime Donne!

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account