Forum

La realtà aumentata del vino: etichette parlanti

Dagli australiani 19 Crimes Wine agli ambienti virtuali durante gli eventi. La realtà aumentata del vino farà parlare i produttori dalle loro bottiglie

19crimes-Wines-Realtà-aumentata-nel-vino

19crimes-Wines-Realtà-aumentata-nel-vino

Di Donatella Cinelli Colombini, Chianti Superiore, Fattoria del Colle

La prima a farmi vedere le etichette che, una volta riprese con lo smartphone, iniziano a parlare, è stata Monica Larner il 29 gennaio scorso. Realtà aumentata del vino che promette di cambiare il marketing, il packaging e la comunicazione.

I vini fanno parte di una serie chiamata 19 Crimes Wine prodotte dall’australiana Treasury Wine Estates e raffigurano i primi coloni della terra dei canguri, condannati alla deportazione oltremare che partivano dalle prigioni inglesi e fecero un enorme lavoro per costruire i primi insediamenti e le prime terre coltivate trasformandosi da criminali in veri e propri pionieri. Si tratta dunque di storie vere e non di novelle.

19-crimes-wines-realtà-aumenta-del-vino

19-crimes-wines-realtà-aumenta-del-vino

Le immagini in bianco e nero raffigurano adulti – criminali, artisti e studiosi- con poveri vestiti, volti scavati e un cartello davanti che sembra quello delle foto segnaletiche. Sotto ogni immagine c’è un nome. Escludo che le foto siano effettivamente quelle dei deportati infatti la flotta di undici vascelli con a bordo i 736 condannati approdò in Australia il 26 gennaio 1788 (giorno ricordato come festa nazionale) mentre la fotografia fu inventata più di quarant’anni dopo. Tuttavia l’insieme è verosimile, le storie sono vere e la reazione dei consumatori è degna di nota. Su You tube è possibile vedere i video amatoriali con persone al supermercato che si fermano davanti alle bottiglie per sentire le storie dei personaggi in etichetta, poi ci sono i bambini a casa che mettono le dita fra il vino e il telefonino perché non capiscono cosa succede. Sta di fatto che questa serie ha creato un’autentica rivoluzione portando nel marketing del vino la realtà aumentata. Arriva da una cantina che è un colosso: fra le prime dieci del mondo per ettari di vigneto e fatturati. C’è dunque uno studio importante dietro a queste etichette, prima di tutto la volontà di riaffermare le origini della nazione australiana senza vergogna usando un gioiello della tecnologia e avvalendosi di contributi artistici non da poco. Anche il video semiserio che racconta la storia della deportazione nel sito della Treasury Wine Estate, è un tocco magistrale ironico quanto basta per ribaltare la situazione. In Australia, infatti, la festa nazionale del 26 gennaio che ricorda lo sbarco dei deportati-coloni, stava diventando fonte di imbarazzo.
La serie nasce nel 2012 e riguarda vini rossi a base di Cabernet Sauvignon e Shiraz. L’attenzione suscitata nei media e nel pubblico da 19 Crimes Wines è ormai talmente enorme da spingere la Treasury a dar vita ad un progetto ancora più ambizioso: Living Labels, ossia la realtà aumentata su tutte le etichette del gruppo.
Penso a un futuro non lontano in cui i produttori racconteranno personalmente il vino dalle etichette come ha ben spiegato Monica Larner di Wine Advocate.
La realtà aumentata del vino viene proposta insistentemente a noi produttori come strumento di marketing soprattutto per gli eventi. Si tratta di vere performance che emozionano trasformando, anche in 3D, intere piazze o facciate, creando scenari e raccontando storie. Credo che questo tipo di proposta, ormai molto utilizzata negli eventi di grandi gruppi industriali, possa dare importanti opportunità nel settore turistico e nel turismo del vino. Infatti, diversamente da altre proposte turistiche, quella enologica può offrire l’esperienza della vendemmia solo pochi giorni all’anno mentre la realtà aumentata può creare ambienti immersivi che la ripropongono sempre.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account