Forum

Vino e bellezza: capelli giovani e sorriso smagliante

Le ultime novità su vino e bellezza, creme a base di Cabernet e Pinot per ringiovanire i capelli e vino rosso per mantenere sani denti e gengive

Vino e bellezza Hask spray e maschere al vino per capelli

Vino e bellezza Hask spray e maschere al vino per capelli

Di Donatella Cinelli Colombini, Chianti Superiore, Fattoria del Colleo

Dopo le notizie sugli effetti benefici del vino per la salute e i trattamenti di bellezza a base di uva, vino e vinaccioli ora scopriamo come usare il vino per avere capelli più belli e denti più sani.
Ecco l’ultima novità su vino e bellezza: maschere e spray per ringiovanire e nutrire i capelli a base di Cabernet Sauvignon, Pinot noir e rosè prodotti dall’azienda statunitense Hask. Si tratta di una ditta specializzata in prodotti per i capelli che ha nel suo assortimento preparati fatti con acqua di cactus, sale del mare delle Hawaii, olio di argan, orchidee, tartufi bianchi e altri prodotti provenienti da ogni parte del mondo. La nuova linea “Ulta beauty” è consigliata come “gifts for mom hair” cioè da regalare alla mamma grazie ai suoi effetti anti età.

Vino e bellezza Hask spray e maschere al vino per capelli

Vino e bellezza Hask spray e maschere al vino per capelli

Comprende tre spray -rosè bianco e rosso – capaci di mantenere morbidi e lucenti i capelli oltre a una serie di maschere per nutrire e ringiovanire la chioma (8,99$ ciascuno). Contengono frutta e un intero assortimento di vini: rosè della Provenza, brut rosè, Pinot Noir, Sauvignon blanc, Pinot grigio e Cabernet Sauvignon al costo di 3,99 Dollari per ogni bustina.
Ma non finisce qui gli effetti benefici del vino sulla bellezza di ogni parte del corpo si allargano ai denti. Una recente ricerca spagnola (Journal of Agricultural and Food Chemistry” della American Chemical Society) sembra dimostrare che i polifenoli del vino rosso sono utili contro la carie e favoriscono il benessere delle gengive. In pratica le bevande ricche di polifenoli come vino rosso, caffè, tè verde, sidro, mirtilli, lamponi, kiwi, ciliegie ….. potrebbero aiutare i “batteri buoni” nel nostro intestino, e difenderci dai batteri che causano placca dentale, carie e malattie gengivali. Se combinato con lo Streptococcus dentisani – un probiotico orale che stimola la crescita di batteri buoni – gli antiossidanti del vino -acido caffeico e acido cumarico – sono ancora più efficaci.
Attenzione però, gli acidi e gli zuccheri del vino hanno un effetto negativo sullo smalto dei denti e i dentisti mettono in guardia dal bere bevande gasate contenenti zucchero, alcol e acidi come il Prosecco, ad esempio. Consumando in abbondanza questo vino potrebbe venire quello che viene chiamato “sorriso al Prosecco” cioè una riga bianca che è la prima tappa verso la carie. Quest’ultima affermazione del London Centre for Cosmetic Dentistry è stata ripresa amplificata e fraintesa  dalla stampa britannica suscitando la reazione indignata dei produttori veneti che, a ragione, hanno giudicato improprio l’uso del nome del loro vino in relazione alle carie che arrivano bevendo ogni tipo di liquidi dolci acidi e gasati compreso la Coca Cola.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account