Vendemmia 2017 di Bordeaux poco vino ma buono

La vendemmia 2017 di Bordeaux riserva nuove sorprese alle cantine: scarsissima d’uva, valutazioni eccellenti ma forse prezzi in calo

Chateau Margaux-Bordeaux-vendemmia-2017

Chateau Margaux-Bordeaux-vendemmia-2017

Di Dontella Cinelli Colombini, Montalcino, Casato Prime Donne

Bordeaux 2017 le vendite en primeur, 9-12 aprile, segnano  una pioggia di giudizi eccellenti sui principali chateau bordolesi. Ma, dopo il crollo produttivo seguito alla gelata dello scorso anno, la vendemmia 2017 viene chiesta a prezzi più bassi dai grandi négociants  che acquistano i vini dell’ultima vendemmia dalle cantine per metterli sul mercato fra 3 anni e anche oltre.
Sono appena stata a Bordeaux e ho visto i vigneti appena potati. Le viti colpite dalla gelata si vedevano benissimo e credo produrranno poco anche nel 2018. Una situazione che preoccupa molto le cantine dove le bottaie contengono molte meno barriques del solito.
Da Millésima, dove sono andata per presentare i miei vini che sono appena entrati nel loro portafoglio, ho incontrato il CEO Fabrice Bernard. Si tratta di uno dei BIG delle aste en-primeur perché Millésima è celebre a livello mondiale proprio per avere in catalogo bottiglie dei più grandi Chateau bordolesi, che hanno conosciuto solo due cantine:

Millésima-Bordeax-magazzini-di-vini-di-pregio

Millésima-Bordeax-magazzini-di-vini-di-pregio

quella di origine e la sua. Le parole di Bernard pesano nel mercato e lui ha dichiarato a Wine Searcher “I’m expecting prices to come down by 20 to 25 percent,” mi aspetto un calo delle quotazioni del 20-25%.
Il calo dei prezzi rispecchia il sistema francese di gestire le petite vendange – cioè le annate meno buone. Loro calano il prezzo mentre noi, nel Brunello, diminuiamo le quantità. In pratica in Toscana aumentiamo la produzione di Rosso di Montalcino e lasciano solo il meglio per il vino di punta. Il risultato è una maggiore oscillazione dei volumi di Brunello ma una maggiore costanza dei prezzi e forse anche della qualità. Leggi tutto…

In ricordo di Massimiliano Melchiorre

Ci ha lasciato improvvisamente creando una voragine nei nostri cuori Massimiliano Melchiorre architetto, storico d’arte, pittore, uomo dall’animo grande

Massimiliano Melchiorre insegna a disegnare a Ezio e Clara

Massimiliano Melchiorre insegna a disegnare a Ezio e Clara

Di Donatella Cinelli Colombini

Bibiana e Massimiliano Melchiorre con i loro bambini Ezio e Clara arrivarono alla Fattoria del Colle circa vent’anni fa quasi per caso e poi sono tornati ogni anno affezionandosi a noi e al paese di Trequanda al punto di comprarci una casa. Abbiamo visto crescere i nostri figli insieme. Mentre la mia Violante diventava export manager in azienda, Ezio Melchiorre si affermava fra i giovani architetti italiani più promettenti lavorando in uno studio di Bruxelles da dove seguiva grandi progetti in tutta Europa. Contemporaneamente Clara a Milano bruciava le tappe e a soli

Massimiliano Melchiorre

Massimiliano Melchiorre

25 anni pubblica le sue foto di moda su Vogue. C’è da essere orgogliosi di figli così.
Massimiliano e Bibiana continuavano a tornare in Toscana di tanto in tanto da soli, con i figli o con altri membri della famiglia. Erano e sono una presenza costante nei nostri affetti e nella nostra vita. Baresi di origine, condividevano lo stile pugliese del vestire elegante ma avevano anche la predilezione per luoghi lontani dal turismo glamour come Trequanda. Massimiliano era eclettico e alternava l’attività di architetto di interni (ha progettato la ristrutturazione della nostra casa di Siena) con quella di docente di storia dell’arte e pittore. Leggi tutto…

Temporary shop – pop up- per il vino? Perché no

Temporary shop, pop up e vintage. Parole che sono veri trend nella moda. Perché non fare lo stesso anche col vino?

Temporary-shop-di-grandi-marche-del-vino

Temporary-shop-di-grandi-marche-del-vino

Di Donatella Cinelli Colombini, Brunello, Casato Prime Donne

Il settore della moda si sta rimodellando sul “tempo zero” con un autentico boom di tutto ciò che è breve, raro e esclusivo: capsule collection e limited edition, mentre nel comparto commerciale si moltiplicano i temporary shop cioè i negozi temporanei: il fenomeno pop-up..
<<Negozi che durano pochi mesi, alcune settimane, a volte addirittura un paio di giorni>> spiega Panebianco Magazine che nota come il fenomeno pop-up sia ormai una tendenza mondiale. Ovviamente si tratta di iniziative commerciali difficili, che richiedono un’azione di comunicazione e di marketing ben fatta e intensa. Il locale deve essere in un punto di grande passaggio- come una stazione – e l’apertura deve coincidere con un evento oppure con un periodo di grande afflusso. Essenziale l’arredo e l’illuminazione che deve essere di grande impatto e colpire immediatamente.
I temporary store puntano in alto: clientela ricca, offerta costosa, esclusiva e capace di stupire. Per questo le grandi marche della moda usano i pop up per lanciare i nuovi prodotti o le edizioni limitate capaci di rinnovare l’affezione al brand. Gli store temporanei sono spesso dedicati ai prodotti vintage di griffe importanti. Leggi tutto…

Panzanella il profumo dell’estate toscana

Anticamente, la panzanella, era la colazione dei contadini. Oggi viene servita soprattutto la sera in città. Ma rimane il più toscano dei piatti estivi

panzanella-Fattoria-del-Colle-Trequanda

panzanella-Fattoria-del-Colle-Trequanda

Di Donatella Cinelli Colombini, agriturismo, Fattoria del Colle

La panzanella porta in tavola i profumi e i sapori dell’orto. E’ la più toscana delle minestre estive, semplicissima e veloce se preparata con ingredienti di qualità sarà un piatto unico da re, perché, come tutta la cucina contadina, è frutto di una sapienza millenaria.
La sapienza delle massaie che, nei poderi badavano a non buttare via niente e quindi avevano imparato a usare il pane raffermo in tutte le stagioni dell’anno, trasformandolo in piccole prelibatezze: in inverno la ribollita

panzanella-Fattoria-del-Colle-Trequanda

panzanella-Fattoria-del-Colle-Trequanda

e la minestra di fagioli, in estate nella panzanella.
Quello che trasforma la panzanella in un piatto unico straordinario è la qualità degli ingredienti: pane toscano (senza sale) fatto con lievito madre e cotto nel forno a legna, verdure appena colte nell’orto e soprattutto olio extravergine di grandissima qualità. Leggi tutto…

Weekend di Cantine aperte con auto d’epoca, Eroica e musicisti

Cantine aperte, eroica in auto primi Novecento e in bici antiche, concerti di chitarra, Valle del Gigante Bianco un week end intensissimo da raccontare

SCAME-auto-storiche-alla-Fattoria-del-Colle

SCAME-auto-storiche-alla-Fattoria-del-Colle

Di Donatella Cinelli Colombini

Sabato 26 maggio arrivano alla Fattoria del Colle i 50 partecipanti del raduno “Sulle strade dell’Eroica” organizzato da SCAME Siena Club auto e moto d’epoca presieduto da Lorenzo Silvestri. Le loro auto anteguerra entrano rombando dal cancello della fattoria, eccezionalmente aperto per consentire loro un piccolo corteo.  Arrivano dalla Toscana ma anche dalla Franciacorta e dal Piemonte.  Si tratta di veicoli spettacolosi, veri cimeli del primissimo Novecento che tuttavia appaiono veloci e sicuri.

Il raduno 2018 è dedicato a Jole Nerazzini (1894-1956) fra le prime pilote donna di auto da corsa. Nata a Montepulciano nella nobile famiglia Carletti fu un personaggio

Cantine-aperte-al-Casato-Prime-Donne-di-Montalcino

Cantine-aperte-al-Casato-Prime-Donne-di-Montalcino

eclettico: pittrice, romanziera, giocatrice d’azzardo e frequentatrice di circoli intellettuali e politici. Nella sala delle feste di Palazzo Contucci affrescata da Andrea Pozzo, la mia amica e storica d’arte Azelia Batazzi ha presentato una delle tele più belle della Nerazzini. Il viaggio in auto d’epoca ha risvolti culturali ma anche gastronomici con due appuntamenti particolarmente divertenti: la domenica mattina colazione dell’eroico con bomboloni ancora caldi davanti al tempio di San Biagio a Montepulciano e più tardi le acciughe sotto pesto nel Museo del Teatro Povero di Monticchiello. Leggi tutto…

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account