Tag Archive

Tag Archives: Camera dei Deputati

Mario Guidotti un protagonista della rinascita toscana

  • Pubblicato in Forum
[gplusone]

Mario Guidotti, uno dei protagonisti della rinascita della campagna senese è morto a Roma domenica 21 agosto

 

Mario Guidotti

Mario Guidotti

di Donatella Cinelli Colombini

L’ho incontrato per la prima volta nel 1968 a Monticchiello dove aveva creato il “Tetaro povero” una sorta di auto dramma in cui gli abitanti del piccolo paese raccontavano sé stessi e la loro storia. Monticchiello era ormai quasi disabitato con case fatiscenti e tanta miseria. La Toscana popolata da vip che conosciamo oggi era, in quel momento, un sogno impossibile.
Il giovane e coraggioso intellettuale Mario Guidotti aveva convinto gli abitanti di Monticchiello a proporsi al mondo recitando se stessi. Fu un successo che fece rinascere il paese e le zone intorno. Nel 1967 aveva rappresnetato  “Giovanni Colombini il mercante pazzo” dedicato a un mio antenato trecentesco. C’era la RAI giornalisti di periodici nazionali, insomma Guidotti era riuscito a trovare nella stessa popolazione di Monticchiello lo strumento per far rinascere il paese.

Giovanni Colombini il mercante pazzo

Giovanni Colombini il mercante pazzo

Stessa situazione a San Quirico d’Orcia un paese dove persino lo splendido palazzo Chigi aveva i tetti sfondati e stava perdendo gli affreschi dei saloni. Nel 1971 Mario Guidotti creò negli Horti Leonini, lo splendido giardino all’italiana dentro le mura, le mostre di scultura “Forme nel verde” dove fece esporre i più grandi autori contemporanei: Pomodoro, Cascella, Sinisca, Somaini, ma anche Metzler, Spender, Hiltunen, Manzù, Greco e Tagliolini.

Tale era l’entusiasmo di Guidotti che Nilde Iotti, allora Presidente della Camera dei Deputati per la quale egli svolgeva le funzioni di capo addetto stampa (ricopì lo stesso incarico con 5 Presidenti), comprò una casa a San Quirico d’ Orcia. Oggi il paese è completamente restaurato ed è una meta turistica di prima grandezza con oltre mille posti letto.

Forme nel verde Horti Leonini

Forme nel verde Horti Leonini

A Montalcino, insieme a mia madre Francesca Colombini creò nel 1981 il premio “Barbi Colombini” per la letteratura e il giornalismo che dette visibilità e contatti alla patria del Brunello.

Questo era Mario Guidotti un uomo generoso e creativo, un grande giornalista, un saggista di grande spessore ma soprattutto un uomo capace di vedere oltre l’orizzonte e di dare un nuovo futuro per la terra toscana dove era nato.
 

Dalla Città delle Stelle in Russia Samantha Cristoforetti devolve il premio Casato Prime Donne all’associazione Women in Aerospace (WIA)

Rosy Bindi, vicepresidente della Camera dei Deputati, offre al tenente una  ampollina con il Brunello di Montalcino da portare nello spazio

E’ apparsa sullo schermo gigante nel Teatro degli Astrusi a Montalcino collegata in diretta video dalla Città delle Stelle (nei pressi di Mosca), l’astronauta Samantha Cristoforetti per ricevere virtualmente sabato 18 settembre il Premio “Casato Prime Donne” 2010, come personaggio emblematico di una femminilità positiva, vincente, attuale ma soprattutto costruita sul merito.

Durante la premiazione Rosy Bindi, Vicepresidente della Camera dei Deputati e componente della  Giuria ha offerto al Tenente Cristoforetti un’ampollina contenente Brunello di Montalcino con l’invito a portarlo in missione con lei. L’astronauta, semplice nella sua divisa, sorridente per la gioia  del Premio, con gli occhi illuminati quando le hanno nominato il suo Trentino, ha voluto soddisfare la curiosità dei partecipanti rispondendo ad alcune domande poste da Stefania Rossini giornalista componente della Giuria del Premio Casato Prime Donne, premio voluto da Donatella Cinelli Colombini, titolare della cantina tutta al femminile di Montalcino.

Come ci si trova ad affrontare lo spazio, un ambiente estraneo alla maggior parte della gente?

Certamente poter esplorare lo spazio è una sfida, sia fisica che mentale. Come astronauti siamo una “punta dell’iceberg” costituito da molti altri professionisti che si dedicano alla scoperta dell’universo, attraverso studi e ricerche. Noi, andando fisicamente al di fuori del pianeta, manteniamo vivo l’interesse per la grande avventura che è quella degli esseri umani nello spazio.

Nella vostra missione, tra i sogni di astronauta, c’è la speranza di trovare altri mondi, con forme di vita simili alla nostra?

L’esplorazione dello spazio da parte degli astronauti è pensabile oggi limitatamente a corpi celesti prossimi alla Terra, dove si potranno forse trovare forme molto semplici di vita.

Gli strumenti di esplorazione remota dello spazio, tuttavia, ci permettono oggi di individuare pianeti in sistemi solari lontani dal nostro. E forse in futuro si scopriranno pianeti ‘abitabili’, ovvero potenzialmente adatti a supportare forme di vita complesse simili alla nostra.

Oggi è stata premiata da una cantina di Montalcino, pertanto la domanda è d’obbligo. Cosa mangerete in viaggio? Ma soprattutto cosa berrete, nelle occasioni speciali potrete degustare un buon vino?

Purtroppo l’alcol è bandito sulla stazione spaziale, pertanto pasteggeremo sempre e solo ad acqua. Qualche astronauta buongustaio sta cercando di migliorare la qualità del cibo, ma è certo che, se potrò, porterò in missione l’ampollina di Brunello di Montalcino che mi è stata offerta.

Ringrazio la Giuria e Donatella Cinelli Colombini per avermi scelta per questo prestigioso premio, che devolverò all’Associazione Women in Aerospace – Europe per permettere la partecipazione a valenti ricercatrici a convegni scientifici.

La Vicepresidente della  Camera Rosy Bindi ha concluso il collegamento affermando: “Dall’incontro via internet è emerso il valore di questa donna di talento. La sua vita parla da sola. Oggi si è vista l’umanità e il coraggio nella carriera militare. Inoltre, il fatto che questa giovane astronauta italiana, selezionata tra 8500 candidati europei, abbia devoluto il Premio ad altre giovani è una scelta significativa. Come lo è la promessa che, se sarà possibile, porterà il Brunello su altri pianeti, non per berlo ma per portarlo nel futuro.”

Per maggiori informazioni

Donatella Cinelli Colombini Az. Agr.

Casato Prime Donne Montalcino – Fattoria del Colle Trequanda

Alessia Bianchi

+39 0577 662108

pr@cinellicolombini.it

Antonella Marconi

+39 0577 849421

casato@cinellicolombini.it

Antonio Gnassi

+39 347 5822282

press@cinellicolombini.it

Marzia Tempestini

+39 335 6130800

marzia.morganti@gmail.com


Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account