Posts Tagged ‘Carla Fendi’

Il tabernacolo della Madonna del Brunello

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

[gplusone]

L’opera d’arte accanto alla dedica della vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ 2011, Carla Fendi, è un tabernacolo. Il tabernacolo del Brunello è un’opera che seppur rivoluzionaria, abbraccia la tradizione del territorio. Il tabernacolo di tre metri di altezza è fatto di paesaggio vitato che incornicia la Vergine col Bambino ed è caratterizzato da una superficie coperta di bottoni in omaggio alla stilista romana

Come ogni anno il Premio Casato Prime Donne è l’occasione per arricchire di un’opera d’arte la campagna del
Modernacolo

Modernacolo

la campagna del Brunello di Montalcino. Il personaggio femminile emblematico a cui viene assegnato il premio – quest’anno Carla Fendi – scrive una dedica a Montalcino a fianco della quale i giovani artisti toscani mettono una loro opera.

Un modo per arricchire il paesaggio secondo la lCarla Fendi ogica della Landscape Art e nell’assoluto rispetto della cultura locale sia nei soggetti che nei materiali. Anno dopo anno il Premio ‘Casato Prime Donne’ ha dunque costruito un percorso di arte, meditazione e natura.
Quest’anno la sfida era particolarmente alta per il personaggio e i suoi profondi interessi culturali. E da qui un’opera rivoluzionaria nel solco della tradizione dove la creatività rinnova le forme nel rispetto assoluto dei contenuti.
Il tabernacolo della Madonna del Brunello creato dai giovani architetti dello studio ‘Liberatori&Romualdi Architetti Associati’ rivoluziona il manufatto tradizionale perché non è la struttura edilizia bensì il paesaggio di Montalcino, coi suoi vigneti, a incorniciare la ‘Vergine col Bambino’ dipinta da Anna Maria Tesio.
Gli architetti Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco Bondioli hanno disegnato una lastra metallica alta tre
taglio della lastra

taglio della lastra

metri, aperta al centro, con la forma di un tabernacolo; attraverso questa cavità è visibile il paesaggio di colline e vigneti dietro la lastra che, di fatto, costituisce il tabernacolo.

L’immagine sacra dipinta da Anna Maria Tesio, riprodotta su una mattonella di maiolica e fissata nel tabernacolo con lastre di cristallo, sembra sospesa in mezzo ai vigneti del Brunello. L’effetto è di grande suggestione e conferisce al paesaggio vitato una nuova sacralità.
Le componenti simboliche che collegano il tabernacolo al Brunello comprendono il profilo del tabernacolo e gli elementi stilistici in esplicito omaggio a Carla Fendi e alla sua attività di stilista di moda. La lastra intorno al tabernacolo è infatti coperta di bottoni gentilmente donatici dal Bottonificio Lenzi 1955; i colori usati corrispondono alle tonalità raffinate delle creazioni di Carla Fendi.
Il sentiero delle Prime Donne nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne, la cantina con organico
bottoni

bottoni

interamente femminile che organizza il premio, offre l’opportunità di valorizzare giovani artisti toscani dando visibilità al loro talento e finanziando la realizzazione di opere di notevole dimensione e impegno strutturale.

Le otto istallazioni che sono state realizzate negli anni scorsi sono di: Alessandro Grazi, Orlando Orlandini, Jeff Shapiro, Stefano Carlucci, Michael Austin Latka, Marco Pignattai, Rossana Mulinari, Bruno Bruchi e Giovanni Senatore.
Ognuna di esse ripropone temi, soggetti e materiali in armonia con l’ambiente e il paesaggio. Si tratta di una proposta culturale chiamata ‘Landscape Art’ che porta le istallazioni artistiche in mezzo alla natura conferendo loro un nuovo aspetto e un nuovo significato. Una nuova frontiera della ‘artistically correct’ cioè della compatibilità con l’ambiente e la cultura dei luoghi. Contemporaneamente è un significativo arricchimento del paesaggio agricolo a cui viene data la stessa dignità di una piazza o di un palazzo.
Anche il tabernacolo realizzato quest’anno rimanda a strutture molto diffuse lungo le strade di campagna, tracce
Donatella e gli architetti

Donatella e gli architetti

di una devozione radicata e sincera. Nel territorio montalcinese sono generalmente edicole in mattoni con al centro l’immagine della Madonna protettrice della città. A questa antica tradizione oggi è stata data una nuova forma che idealmente ricongiunge i vigneti del Brunello con la Vergine del Soccorso patrona di Montalcino che da oltre quattrocento anni veglia su di loro.

Donatella e il Modernacolo

Donatella e il Modernacolo

NOTE BIOGRAFICHE

Liberatori&Romualdi Architetti Associati
Liberatori&Romualdi Architetti Associati è uno studio di architettura di Arezzo che dal 1994 è specializzato in interventi di restauro conservativo e ristrutturazione edilizia di fabbricati storici, case di campagna, agriturismi, case coloniche, palazzi, complessi colonici privati o turistico ricettivi, ville, appartamenti e architettura religiosa. Lo studio opera in tutto il territorio italiano ed ha realizzato, e sta realizzando, interventi prestigiosi ed importanti che è possibile visionare sul sito www.liberatoriromualdi.it
Anna Maria Tesio
Ha studiato al Liceo artistico di Roma con Marino Mazzacurati e si è poi laureata in architettura. Nella sua carriera di pittrice e incisore è stata invitata a esporre in 280 mostre fra cui le collettive dedicate agli artisti italiani a New York e nel Principato di Monaco. Sono suoi i libretti da Messa di Papa Giovanni Paolo II. Anna Maria Tesio ha realizzato le illustrazioni del Vangelo per il programma RAI ‘Il tempo dello spirito’. Per 40 anni è stata segretaria dell’UCAI Unione Cattolica Artisti Italiani.

Parole usate per cercare questa pagina...

  • lavori con travi a vista
  • carla fendi wiki
  • bottoni on line

I premi ‘Casato Prime Donne’ a Carla Fendi, Bruna Fattenotte, Marisa Fumagalli e Herwig Van Hove

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

[gplusone]

Grande festa nella terra del Brunello sabato 17 settembre per Carla Fendi ‘Prima Donna’ 2011. Verrà inaugurato il tabernacolo del Brunello per la Madonna. In conclusione la cena di gala dedicata all’Unità d’Italia che si terrà alla Fattoria del Colle

Casato Prime Donne. Vignaiola - Michael Austin Latka

Casato Prime Donne. Vignaiola - Michael Austin Latka

A Montalcino, il 17 settembre, la cerimonia si aprirà con la commemorazione di Mario Guidotti il giornalista, scrittore, intellettuale e animatore culturale che nel 1981 dette vita all’iniziativa da cui è nato il Premio ‘Casato Prime Donne’.

La Prima Donna 2011 è dunque Carla Fendi, la Signora della moda italiana, scelta dalla giuria come personaggio femminile più emblematico. Una donna creativa, amante delle arti e generosa che negli ultimi anni si è distinta per il mecenatismo culturale. Grazie al suo impegno economico e personale verrà restaurato lo storico teatro Caio Melisso e il Festival dei Due Mondi di Spoleto sta tornando ad essere un faro della cultura italiana.

Soprattutto per questo la giuria del premio ‘Casato Prime Donne’, composta da Francesca Cinelli Colombini,

Casato Prime Donne. Acqua e vino

Casato Prime Donne. Acqua e vino

Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione ha visto in lei un esempio da proporre.

Il Premio è organizzato a Montalcino da una cantina di Brunello, “Il Casato Prime Donne, è la prima in Italia con un organico interamante femminile”, dice con orgoglio la titolare Donatella Cinelli Colombini citando gli altissimi punteggi di Wine Spactator e Wine Advocate.

Il premio Casato Prime Donne comprende anche sezioni di giornalismo e fotografia che valorizzano i migliori contributi nella divulgazione del territorio e dei suoi vini.

Per la sezione fotografica sul tema ‘Genti e terre dei vini Brunello e Orcia’ il vincitore verrà scelto tra i seguenti finalisti: Bruno Bruchi, Paolo Busato, Stefano Caporali, Betty Colombo e Gabriella Salvini Pizzocchero. Il Premio sul tema ‘Io e Montalcino’ è andato a Bruna Fattenotte per il servizio del 7 dicembre 2010, nel programma ‘Si viaggiare’ trasmesso da RAI DUE.

Casato Prime Donne Bottaia

Casato Prime Donne Bottaia

Il Premio Consorzio del Brunello sul tema ‘Il Brunello e gli altri vini di Montalcino’ è stato assegnato a Herwig Van Hove per l’articolo intitolato Voorzichtig optimisme del 1 marzo 2011 su Knack Magazine. Il Premio ‘Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino’ per opere a firma femminile ha avuto per protagonista Marisa Fumagalli e i suoi 2 articoli pubblicati nel quotidiano Corriere della Sera il 14 febbraio e il 21 marzo 2011.

Al termine della premiazione verrà letta la dedica di Carla Fendi a Montalcino che verrà scritta su un cippo di travertino lungo un sentiero nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne.

Carla Fendi

Carla Fendi

Come negli anni scorsi la dedica ha a fianco un’opera d’arte realizzata da artisti toscani o legati alla Toscana. Quest’anno si tratta del Tabernacolo del Brunello alla Vergine. La Madonna con Bambino dipinta da Anna Maria Tesio è incorniciata dai vigneti del celebre vino grazie a una struttura di tipo innovativo creata da Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco BondioliLiberatori & Romualdi Architetti Associati –.

Dopo la cerimonia i duecento invitati saranno ospiti della Fattoria del Colle di Trequanda per la cena dedicata ai 150 anni dall’Unità d’Italia.

 

 

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

Parole usate per cercare questa pagina...

  • paolo busato fotografo
  • bruno bruchi
  • betty colombo
  • fattenotte tg
  • fotografo bruchi bruno

A Montalcino la dedica di Carla Fendi

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Ecco le parole che rimarranno per sempre nei vigneti di Brunello di Montalcino come ricordo di Carla Fendi vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ 2011

 

“È sacro, e da proteggere con ogni cura, tutto ciò che dalla fatica e dal lavoro dell’uomo è trasformato fino a divenire arte e bellezza, come questa impareggiabile terra senese e i suoi prodotti, per il geniale talento e l’appassionata, tenace operosità della sua gente, a me così cara.

Carla Fendi”

 

Carla Fendi, Presidente Onorario della Maison Fendi e mecenate della cultura, è stata scelta come vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ 2011. Il premio che viene assegnato ogni anno a Montalcino a chi valorizza la presenza femminile nella società e nel lavoro. E Carla lo fa, e lo ha fatto, in modo esemplare portando la moda italiana a grandi traguardi internazionali e recentemente impegnando denaro e tempo nel restauro del teatro Caio Melisso e nella rinascita del Festival dei Due Mondi di Spoleto.

Come è tradizione la vincitrice del Premio ‘Casato Prime Donne’ detta una dedica che viene scritta su un cippo di travertino e collocata lungo un sentiero nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne. Si tratta dell’azienda che promuove il premio e rappresenta una bandiera per l’enologia al femminile essendo la prima in Italia con un organico interamente in rosa.

Il percorso in cui viene collocata la dedica è nella campagna patrimonio dell’Umanità dell’Unesco, dove i vigneti di Sangiovese Brunello e gli antichi insediamenti rimandano a un’armonia antica fra l’uomo e la natura. Negli anni hanno lasciato qui i loro pensieri personaggi emblematici dell’universo femminile come Carla Fracci, Kerry Kennedy, le volontarie del telefono rosa e, lo scorso anno, l’astronauta Samantha Cristoforetti.

Carla Fendi ama la campagna tanto da festeggiare nell’azienda agricola delle nipoti, Maria Silvia e Ilaria Venturini Fendi, le sue nozze d’oro con Candido Speroni, che ha conosciuto durante una vacanza a Pian Castagnaio, ai piedi del monte Amiata , un luogo a cui tuttora Carla Fendi è molto legata perché è il luogo del loro primo incontro. Per lei questa terra non è dunque sconosciuta ed è sicuramente amata. Da questa familiarità e da questo affetto per le donne e il loro destino futuro, per la campagna toscana e il suo destino futuro scaturisce questa bellissima dedica:

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

Parole usate per cercare questa pagina...

  • antonio gnassi
  • antonio gnassi giornalista
  • Antonio gnassi marketing
  • bagno e associati
  • carla fendi contatti

E’ Carla Fendi la Prima Donna 2011

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Carla Fendi, Premio Prima Donna 2011

Carla Fendi, Premio Prima Donna 2011

[gplusone]

La prima donna della moda diventa la prima donna delle donne a Montalcino, terra del Brunello, dove verrà premiata il prossimo 17 settembre

Carla Fendi, una protagonista della meravigliosa ascesa che ha portato la moda italiana sulla vetta del mercato mondiale, riceverà il Premio Casato Prime Donne 2011. Manager di successo ha trasformato il suo amore per l’arte in azioni concrete finanziando restauri e iniziative culturali. Per le sue capacità professionali ma soprattutto per il suo impegno civile le giurate del Premio ‘Casato Prime Donne’ l’hanno scelta quale eccellente esempio femminile da proporre a tutte le donne.
A chi le chiede cosa pensa di ricavare dal suo mecenatismo Carla Fendi risponde: “Vorrei solo che questo mio esempio sia un incentivo non solo per i giovani, ma anche per tutte le persone che hanno delle disponibilità, grandi o piccole, al fine di fare  qualcosa di utile per il nostro meraviglioso Paese. Per me agire così è una forma di amore, ereditata dai miei genitori”. Grazie al suo impegno economico e personale verrà restaurato lo storico Teatro Caio Melisso e il Festival dei Due Mondi di Spoleto sta tornando ad essere un faro della cultura italiana e un locomotore dell’economia spoletina.

La Vignaiola, Mike Austin Latka - Trekking d'autore Casato Prime Donne

La Vignaiola, Mike Austin Latka - Trekking d'autore Casato Prime Donne

In questa donna eccezionale le giurate del ‘Casato Prime Donne’ – Francesca  Colombini Cinelli, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione – hanno visto la passione disinteressata per l’arte e la disponibilità generosa ad usare i propri beni personali con finalità pubbliche e culturali.
Negli ultimi anni il premio ‘Casato Prime Donne’ è stato assegnato all’Astronauta Samantha Cristoforetti, alla virologa Ilaria Capua, all’olimpionica Josefa Idem e alla scrittrice Frances Mayes.
La cerimonia di premiazione 2011 si svolgerà sabato 17 settembre alle 17:00 nel teatro degli Astrusi a Montalcino.

Cantina Casato Prime Donne, Montalcino

Cantina Casato Prime Donne, Montalcino

Il premio è promosso dalla cantina di Brunello di cui porta il nome, Casato Prime Donne la prima in Italia con un organico interamente in rosa; con la stessa mission il premio ha lo scopo di valorizzare il ruolo delle donne nella società e nel lavoro. Oltre alla ‘Prima Donna’ valorizza chi si è particolarmente distinto nella divulgazione dei territori del Brunello di Montalcino e della Doc Orcia con articoli, servizi radiotelevisivi e fotografie.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

 

Parole usate per cercare questa pagina...

  • artchitetto a montalcino
  • rosy bindi