Tag Archive

Tag Archives: cinelli colombini

Il mito dei Domaine de la Romanée-Conti si tinge di giallo

  • Pubblicato in Forum

Passeggiando fra i miti ed i climat dei Domaine de la Romanée-Conti e della Borgogna fra tentativi di avvelenamento, amanti di re e prezzi da capogiro
Di Ignazio Anglani

Romanée Conti Albert de Villaine

Romanée Conti Albert de Villaine

I proprietari di Romanée-Conti Aubert de Villaine e Henry-Frédéric Roch, ad inizio 2010, ricevono in un cilindro la mappa dei vigneti dei Domaine e la richiesta di un milione di Euro per non avvelenarli. Inizialmente non danno peso alla cosa. A metà gennaio ricevono una seconda lettera, uguale alla prima, con l’indicazione di due viti avvelenate.

Iniziano le indagini e si scopre che il colpevole della truffa è un pregiudicato, Jacques Soltys, che in carcere, aveva elaborato questo piano. Per fortuna viene arrestato prima di metterlo in atto, ma purtroppo si suicida in carcere. Dalla vicenda è nato un articolo su Vanity Fair e un libro “Shadows in the Vineyard” di Maximillian Potter appena uscito.

Romanée Conti ha un passato lungo e suggestivo, in cui ci sono episodi mitici e non solo criminali. Le legioni romane portarono le viti in Borgogna, furono poi i monaci della Abbazia di San Vivant, dal 900, che divisero i vigneti in climat, fra cui il Cros des Cloux di 1,8 ettari, che nel 1631 mutò il suo nome in Romanée per la discendenza romana. Leggi tutto…

Turismo del vino a Bolgheri con sorpresa

  • Pubblicato in Forum

Arriva con l’Arcobaleno d’estate in Toscana e sulla Costa degli etruschi c’è la “Notte Blu”. Parte da qui l’avventura di vino di Ignazio e Violante a Bolgheri
Visto per voi da Ignazio Anglani

Ignazio Anglani e Violante Gardini Davanti a San Guido

Ignazio Anglani e Violante Gardini Davanti a San Guido

Il tour mio e di Violante Gardini (la Cinelli Colombini Jr.) comincia citando il Carducci “Davanti a San Guido” e “I cipressi che a Bólgheri alti e schietti Van da San Guido in duplice filar”

Il viale cantato dal poeta c’è ancora e silenziosamente ci affascina. A San Guido, in quelle che sembrano antiche stalle di cavalli (ma il famoso Ribot abitava qui?) ha sede la Strada del Vino Costa degli Etruschi dove c’era una piccola degustazione, o meglio potremmo dire 1 assaggio dei vini della Strada stessa. Esperienza agro-dolce: purtroppo per noi, ma anche per tutti i wine lovers, scopriamo che tenute più famose sono chiuse.

Non abbiamo quindi potuto visitare San Guido dei Marchesi Incisa della Rocchetta, che grazie alla passione per i vini francesi e all’amicizia di Elie de Rothschild ha iniziato ad impiantare vitigni internazionali a Bolgheri ed hanno creato il Sassicaia. Nato nel 1944, fu messo in commercio nel 1968 come vino da tavola ed è diventato ora DOC Bolgheri con la sottozona Sassicaia. Questo vino è stato il primo a battere i francesi con lo stesso uvaggio, è una bandiera della grande enologia italiana.

Era chiusa anche Ornellaia, bella, elegante e sempre pronta verso l’innovazione e la cultura. Un interesse testimoniato anche dalla serie limitata “Vendemmie d’Artista” che dal 2006 propone ai collezionisti bottiglie disegnate dai maggiori pittori e scultori internazionali. Non dimentichiamo che qui nasce uno dei maggiori capolavori vinicoli: Masseto che ha recentemente sbancato le aste dei vini di tutto il mondo. Leggi tutto…


C’era anche Violante alla degustazione Fisar – Vinitaly 2014

I Sommelier Fisar hanno presentato, al Vinitaly 2014, sei giovani donne con i loro vini da uve autoctone ed è stato un grande successo

Vinitaly in rosa 2014 Fisar

Vinitaly in rosa 2014 Fisar

E’ tornata, Vinitaly in rosa, con una degustazione dedicata alle giovani donne del vino: Valentina Argiolas, Violante Gardini Brunello Prime Donne Cinelli Colombini), Daniela Mastroberadino, Francesca Planeta, Camilla Rossi Chauvenet, Sara Vezza Saffirio. Ciascuna con un vino ottenuto da uve autoctone raccontato in prima persona attraverso aneddoti e particolari poco conosciuti. 

Dalle loro parole esce un’immagine appassionata delle principali regioni viticole italiane e del mestiere di produttrice di vino. Luoghi e sapori, emozioni e scenari, che Gladys Torres ha saputo trasformare in un solo affresco rappresentativo della viticultura italiana di eccellenza. Con lei Karen Casagrande Fisar Ambassador e Luisella Rubin hanno contribuito al successo della degustazione ed hanno ricevuto il plauso del Presidente nazionale Mario Del Debbio

I giovani Leo delle Valli Senesi si preparano ad una gran serata

  • Pubblicato in Forum

Il Leo Club Valli Senesi compie 10 anni, e con in occasione della Charter Night quest’anno sono ospiti della Fattoria del Colle, all’Osteria di Donatella

Leo Claub Valli Senesi X Charter Violante che prepara

Leo Claub Valli Senesi X Charter Violante che prepara

Fervono i preparativi per ospitare quasi 60 giovani del Leo Club Valli Senesi, per una serata in grande stile. Sono ospiti di Violante Gardini, la Cinelli Colombini Jr., all’agriturismo della Fattoria del Colle, e con l’occasione saranno i primi a cenare nella veranda dell’Osteria di Donatella, dopo il restyling, con nuove sedie e nuovi tavoli. Una bella sala adesso con tavoli in legno e sedie chiare e comode, che finalmente arricchiscono questo ristorante di un tocco ancora più caldo e accogliente.

Prima l’aperitivo in cantina, tra le botti dove

Leo Claub Valli Senesi X Charter fervono i preparativi

Leo Claub Valli Senesi X Charter fervono i preparativi

affinano i Doc Orcia di questa cantina, e poi cena al ristorante, dove si svolgerà il resto della serata. Per il momento tutto è tranquillo, si è appena iniziato ad apparecchiare i tavoli e si finiscono di predisporre gli ultimi dettagli prima dell’evento, ma a breve tutto il borgo si animerà, grazie a questo gruppo di giovani e volenterosi ragazzi.

Buon divertimento a loro, e buon fine settimana a tutti!


Cenerentola parcheggia la carrozza all’Hotel Chateau Monfort a Milano

  • Pubblicato in Forum

Vi racconto l’Happymovinhour n°1 che  porta con se nuove amicizie, tanti sorrisi e tantissimi sogni.

Visto per voi da Violante Gardini, la Cinelli Colombini Jr

invito_aperitivo_chateau_monfort

invito_aperitivo_chateau_monfort

Il 23 gennaio è avvenuto il primo evento di una serie di aperitivi organizzati dal Movimento del Turismo del Vino della Lombardia.  Le regioni italiane verranno ospitate una dietro l’altra iniziando dalla Toscana.

Eccomi qui dunque con i vini di alcune cantine toscane aperte al pubblico. Nella sontuosa sala “Incantesimo” dell’Hotel Chateau Monfort c’erano i banchi di assaggio dei vini lombardi da una parte e dei vini toscani dall’altra. In contemporanea, nella Cella di Bacco, degustazioni guidate con vecchie annate di due belle cantine che hanno fatto la storia dei vini toscani.

I primi ospiti arrivano alle 19 e, in pochi minuti, la sala diventa piena. La curiosità di degustare alcune perle dell’enologia toscana aveva portato allo Chateau Monfort una gran folla di wine lovers, giornalisti, operatori del settore. I vini erano accompagnati da ottimi salumi e formaggi toscani arrivati direttamente dalla terra d’origine e non solo: lo chef aveva preparato eccezionalmente per la serata i “pici con le briciole”, buonissimi, proprio come quelli che mangio a casa a Montalcino! Leggi tutto…

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account