Tag Archive

Tag Archives: Cortona

Paese mio che sei sulla collina Ci vuole un fisico bestiale

Cortona fra Franco Migliacci con “Che sarà”, Frances Mayes e il suo Under the tuscan sun, Jovanotti e Molesini con l’enoteca delle star

Ricchi e poveri "Che sarà"

Ricchi e poveri “Che sarà”

Di Donatella Cinelli Colombini

1971 Jimmy Fontana, Franco Migliacci e Carlo Pes scrivono la canzone Che sarà ed interpretata da José Feliciano e i Ricchi e Poveri che viene presentata al Festiva di san Remo dove ottiene il secondo posto. Feliciano è una stella internazionale e la canzone è incisa in italiano (Che sarà), spagnolo (Qué será) e inglese (Shake a Hand) ha un grande successo. « Paese mio che stai sulla collina, disteso come un vecchio addormentato,la noia, l’abbandono, il niente son la tua malattia, paese mio ti lascio, io vado via. » Il paese che viene

Luca Carboni & Jovanotti

Luca Carboni & Jovanotti Ci vuole un fisico bestiale

abbandonato è Cortona molto caro a Migliacci che vi trascorse lunghi periodi della sua vita. Erano gli anni del boom economico, della corsa all’assunzione in fabbrica e dell’abbandono delle campagne. Fra il 1951 al 1971 Cortona passò da 31.900 abitanti a 22.652. “Che sarà” esprime esattamente la tristezza di questo abbandono, di quello, che al momento, sembrava un percorso senza ritorno. Leggi tutto…

I ciambellini di Pasqua, tradizione a cavallo tra Siena e Arezzo

A Trequanda, terra di confine tra due province, la tradizione di Pasqua vuole si mangi il ciambellino, dolce tipico tanto senese che aretino. Venite a provarlo!

Visto (e assaggiato) per voi da Bonella Ciacci

Fattoria del Colle agriturismo Trequanda

Fattoria del Colle agriturismo Trequanda

Condivido con il paese dove lavoro, Trequanda, dove a soli 3km si trova la Fattoria del Colle di Donatella Cinelli Colombini, una doppia natura, in quanto sono nata nella provincia senese, e mi ritrovo sposata aretina. Infatti Trequanda, originariamente feudo della famiglia Cacciaconti, dipendeva da Arezzo, ma passò poi nel 1309 al Comune di Siena. Una “terra di mezzo”, una terra di confine, la cui ubicazione è però strategica, anche oggi. E’ infatti uno dei molti motivi validi per trascorrere le vicine vacanze di Pasqua all’agriturismo della Fattoria del Colle, dalla quale si raggiungono velocemente molti dei luoghi di interesse di entrambe le province, come Pienza e Montepulciano nel senese, oppure Cortona e Lucignano nell’aretino, oltre che il programma di attività colmo di possibilità che propone.

Un altro motivo per trascorrere la Pasqua con noi è una ricetta, che riunisce magicamente le due province, spesso state nemiche e di cui tuttora si conserva un certo campanilismo. E’ la ricetta del ciambellino che la tradizione vuole si mangi la mattina di Pasqua, con il caffellatte, oppure dopo il pranzo pasquale, grossolanamente spezzato con le mani, come si usava un tempo, e inzuppato nel VinSanto.

Per i giorni di Pasqua, alla Fattoria del Colle, è possibile godere di un programma ricco di molte attività, come visite guidate dove si racconta di come la storia della fattoria e della famiglia sia intrecciata con la storia del luogo, piccole interessanti lezioni di cucina e anche delle degustazioni di vino, dove magari potrete prendere uno degli ingredienti essenziali al rispetto della tradizione pasquale locale, il VinSanto del Chianti DOC.

Leggi tutto…


Una serata bellissima a Cortona

  • Pubblicato in Forum

È passato qualche giorno ma vale la pensa di raccontarvi questa serata perché è stata veramente favolosa!
Prima di partire per la Cina, in occasione del ponte di Ognissanti, sono venuti a trovarmi dalla Puglia il mio ragazzo ed alcuni cari amici

Violante e i suoi amici  con Agostina

Violante e i suoi amici con Agostina

Abbiamo trascorso quattro giorni fantastici perdendoci nelle viuzze medievali di Siena, ammirando il corteo storico della Sagra del Tordo a Montalcino ma soprattutto mangiando e bevendo benissimo.
Ma ciò che più mi preme raccontarvi è la spettacolosa serata trascorsa a Cortona.
Volevamo cenare con cibi e vini tradizionali toscani e passare una serata simpatica, tutte caratteristiche che rispondevano nella scelta del ristorante “La Bucaccia”.
Romano e Agostina, i proprietari, ci hanno accolto con tanto affetto e amicizia.
Ogni piatto, ogni bicchiere era intervallato dai divertenti racconti di Romano e dai suoi caldi sorrisi. Romano è una estimatore del nostro Brunello e questo è un buon punto a suo favore!!!
Abbiamo iniziato assaggiando l’olio nuovo, appena arrivato dal frantoio e siamo andati avanti tra funghi, tartufo e

Romano il proprietario della Bucaccia

Romano il proprietario della Bucaccia

 tanta ottima carne.
È stato molto bello fare amicizia con una coppia di turisti stranieri seduti accanto a noi che erano lì per festeggiare il loro anniversario. Una festa in piena regola: si sono abbassate le luci ed è partita una simatica canzoncina mentre Agostina ha portato in sala uno dei suoi dolci più buoni. Tutto questo per ben due volte nello stupore di tutti i presenti e soprattutto dei protagonisti.
Se passate da Cortona vi consiglio di fermarsi alla Bucaccia, sicuramente ne rimarrete entusiasti!
Violante Gardini ( la Cinelli Colombini Jr)

Festa inaugurale del wellness “con vista”

[gplusone]

Festa inaugurale nel nuovo centro benessere della Fattoria del Colle di Trequanda. Donatella Cinelli Colombini ha creato un luogo che sembra uscito da un quadro di Iingres << senza odalische >> ma con un bicchiere di grande vino per dare quel tocco di trasgressività che non deve mancare

“Benessere è anche avere una enorme vasca idromassaggio esclusivamente per te e la persona che ami,

Idromassaggio e pediluvio

Idromassaggio e pediluvio

sorseggiare un grande vino al tramonto davanti alla campagna più bella del mondo”. Questa è l’idea che ha ispirato Donatella Cinelli Colombini nel realizzare il nuovo centro benessere della Fattoria del Colle nel Sud del Chianti.

“È una struttura esclusiva in cui potranno entrare un massimo di 6 persone per volta” conclude Donatella.

Ma eccoci agli elementi che rendono unico il nuovo centro benessere. Al design raffinato, ma molto moderno delle strutture, si associano i muri cinquecenteschi e i rivestimenti con mattonelle fatte a mano secondo disegni ottocenteschi che richiamano i bagni turchi e le odalische dipinti da Ingres.

L’effetto è spettacolare. Contribuisce a creare quell’atmosfera rilassata e un pò sexy dei bagni turchi raffigurati dal

bagno turco

bagno turco

celebre pittore francese. Altra piccola trasgressività è la degustazione del Brunello immersi nell’acqua calda della minipiscina. Come dire,  benessere con tutti i sensi!

Il wellness center è destinato al pubblico di giovani in carriera, soprattutto stranieri, che frequenta l’agriturismo con villa cinquecentesca della Fattoria del Colle. Appartamenti e camere con mobili d’antiquariato ma senza TV, 3 piscine, 4 parchi con alberi secolari, lodge con biliardo, ristorante  che propone antiche pietanze senesi (appena ringiovanite dallo chef), scuola di cucina e soprattutto due cantine per la produzione di Brunello, Chianti e Doc Orcia.

doccia emozionale

doccia emozionale

Il centro wellness è stato realizzato in un annesso della villa davanti a un panorama mozzafiato sulla Val d’Orcia e le Crete Senesi. È attrezzato con bagno turco, sauna, stanza relax, doccia emozionale, percorso Kneipp e vasca idromassaggio. I massaggi avvengono direttamente nelle camere degli ospiti per assicurare il massimo confort.

La Fattoria del Colle è al centro di un territorio di città d’arte: Cortona, Montepulciano, Pienza, San Quirico d’Orcia e Montalcino. Dispone di 101 posti letto tutti negli edifici storici. La proposta turistica è basata sull’esperienza con un

sala relax

sala relax

programma settimanale che comprende lezioni di cucina, visite delle cantine con degustazioni, il tiro con l’arco nel bosco e happy wine in cantina con assaggi di tartufi, formaggi e persino sigari toscani con musica toscana moderna come quella di Gianna  Nannini, dei Baustelle e di Jovanotti. Per gli amanti dei grandi vini e della cucina toscana vengono organizzati weekend a tema. A tutto questo si aggiunge ora il centro benessere ‘con vista’; attrezzature di primordine per coccolare i clienti più esigenti e desiderosi di relax.

panorama dalla minipiscina

panorama dalla minipiscina

25 € p.p. per l’ingresso al percorso benessere per 2 ore.
200 € per 2 persone per l’affitto in esclusiva del centro benessere per 2 ore.


Gli Happy Wine a Fattoria del Colle – tra vino e musica.

happy wine

happy wine

Salve a tutti, mi chiamo Bonella, e accolgo i turisti alla  Fattoria del Colle. Il mio nome è più trequandino che mai, dato che viene dalla Beata Bonizzella Cacciaconti in Piccolomini, celebrata a Trequanda ogni seconda domenica di Maggio.Prima di arrivare qui, ho lavorato per molto tempo nel settore degli eventi musicali, principalmente collaborando con Arezzo Wave Love Festival, fino all’ultimo anno in cui si è tenuto ad Arezzo, il 2006. Con questa esperienza ho avuto modo di incontrare e conoscere molti artisti italiani e stranieri, dalla conterranea Gianna Nannini, o il toscanissimo Piero Pelù, così come artisti internazionali del calibro di Skin degli Skunk Anansie, Moby, ma anche la regina d’Africa Miriam Makeba, per capirsi quella il cui pezzo è conosciuto grazie ad uno spot televisivo, “Pata Pata”, e che è venuta purtroppo a mancare 3 anni fa. Alla Fattoria del Colle, dalla stagione 2010, organizziamo gli Happy Wine, eventi di vino, prodotti locali e musica toscana. Ho potuto così scegliere ed abbinare i vari eventi con i maggiori esponenti della musica toscana, leggera e non. Con mio enorme interesse ho scoperto che il sottofondo musicale cambiava sensibilmente l’approccio a questi eventi, e come i nostri ospiti si ponevano nei confronti del vino e dell’evento in sé. Una musica più di ambiente, come ad esempio il trio jazz guidato da Stefano Bollani, poneva i nostri ospiti in un atteggiamento più disponibile al confronto tra di loro e soprattutto a degustare con attenzione cibo e vino. Invece una band giovane e graffiante come i Baustelle, creava un’atmosfera più gioviale e scherzosa. Bocelli, per il suo tono aulico e impegnato, meno di altri si prestava ad un momento così conviviale, e credo quindi sia più adatto ad un assaggio meditativo del vino.Forse l’artista che ha riscosso il maggior successo è stato Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, di Cortona, dove tutt’ora vive. I pezzi molto noti ed apprezzati, la musica piacevole ma non invasiva, rendevano l’umore degli ospiti ricettivo e attento, incuriositi da ciò che stavano bevendo e mangiando, e allo stesso tempo mettevano in uno stato d’animo socievole, chiedevano di più dei vini, e facevano facilmente amicizia tra di loro.Posso quindi tranquillamente affermare che tra i nostri artisti toscani ce ne sono per ogni occasione, e per ogni stato d’animo,  e soprattutto ognuno di loro ha dato modo di scoprire il vino sotto una luce diversa.

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account