Tag Archive

Tag Archives: Doctor Wine

Chef e cocaina: Cernilli apre una nuova polemica

  • Pubblicato in Forum

Daniele Cernilli Doctor Wine si conferma coraggioso e provocatorio. E’ il primo a parlare in Italia dell’argomento chef e cocaina ma il problema esiste

chef e cocaina - cucina di ristorante

chef e cocaina – cucina di ristorante

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Brunello, Casato Prime Donne

Chef e cocaina: tutti sussurrano ma ufficialmente nessuno lo dice, anche perché l’antidoping per gli chef non esiste, come non esiste per il mondo dello spettacolo, per gli scrittori, i manager, per gli avvocati, per i broker di borsa e per tante altre professioni con orari pesanti e stress forti. Sono questi lavori dove molti si aiutano con stimolanti e poi con sonniferi per adattarsi ai tempi e alla concentrazione che serve a mantenere performance altissime.
Invece, non ci crederete, l’antidoping c’è per i trattoristi e noi aziende agricole siamo obbligati a sottoporre chi guida il trattore a una visita specialista in modo che risultino ufficialmente non tossicodipendenti.

chef e cocaina

chef e cocaina

Quindi gli chef stellati che fanno uso di cocaina ci sono, e non sono i soli ma, come tante cose italiane, “è un segreto di Pulcinella” di evidenza incontrovertibile, altrimenti non si spiegherebbe perchè l’aria di Roma contiene tracce di mitica polvere bianca. Se la cocaina non fosse molto diffusa come avrebbe fatto ad inquinare persino l’aria ele acque reflue di Firenze? Leggi tutto…

Daniele Cernilli a Fiorano, memorie di un super assaggiatore

  • Pubblicato in Forum

Uno dei luoghi più affascinanti del vino italiano: Fiorano dei Principi Buoncompagni Ludovisi nei ricordi di giovanili di Doctor Wine Daniele Cernilli

Daniele-Cernilli

Daniele-Cernilli

E’ una storia meravigliosa, piena di poesia e di passione per il grande vino. Daniele Cernilli l’ha scritta per il suo blog Doctor Wine e per il libro “I Racconti (e i consigli) di Doctor Wine” (Einaudi 2014, pp 344 € 18,50). Narra delle sue conversazioni con Luigi Veronelli e delle sue zingarate alla scoperta di bottiglie da sogno. Leggetelo e poi continuate a seguirlo sul suo blog. Daniele è un grande che ha incessantemente lavorato per la diffusione della cultura del grande vino in Italia.
Grazie di avermi permesso di diffondere questo tuo meraviglioso racconto Daniele
Donatella Cinelli Colombini
————————————————————————————————————————
A chi ha meno di cinquant’anni il nome di Fiorano ricorda più la pista di collaudo delle Ferrari che i vini di una tenuta alle porte di Roma. Eppure quando Veronelli

Fiorano-nei-racconti-di-Daniele-Cernilli

Fiorano-nei-racconti-di-Daniele-Cernilli

pubblicò il suo primo Catalogo Bolaffi dei Vini del Mondo, nel lontano 1968, le cantine laziali nominate erano solo due. Torre Ercolana ad Anagni, di proprietà del Maestro Luigi Colacicchi, ed, appunto, Fiorano, del principe Alberico Boncompagni Ludovisi. Quando dieci anni dopo lessi della cosa chiamai subito Elio Mariani, giovane proprietario del ristorante Checchino dal 1887 a Testaccio, davanti al vecchio mattatoio di Roma, e mio compagno di “zingarate” enologiche dell’epoca e gli chiesi che cosa ne sapesse di quel vino. “Mio padre Sergio ne aveva comprate delle bottiglie, ne devo avere ancora qualcuna in cantina, forse del 1958, vieni che la apriamo”. Leggi tutto…


Il padre dei tre bicchieri e i segreti delle viti da vino

  • Pubblicato in Forum

Vitigni del mondo” di Daniele Cernilli e Dario Cappelloni (Edizioni la Conchiglia pp. 166 € 15) un libro facile e divertente su una materia difficile

DanieleCernilli2

DanieleCernilli2

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini
Qualunque sia l’argomento –dalla fisica nucleare all’arte- solo chi è veramente competente riesce a rendere leggere e comprensibili le nozioni complesse . Ecco che un argomento enciclopedico come l’ampelografia mondiale perde l’aspetto del manualone da 5 kg e diventa un librino tascabile di 166 pagine, persino divertente.
Finalmente! Qui c’è solo quello che interessa ai wine lovers: un pizzico di storia, qualche curiosità e gli elementi tipici del vino ottenuto da ciascuna uva. Non si parla di forma delle foglie, di apparato radicale, di genetica e altre barbosissime nozioni di cui sono pieni i trattati pubblicati fin ora. E’ il più grande catalogo sui vitigni mai scritto in Italia, la risposta italiana al manuale di Jancis Robinson di quindici anni fa.

Questo è un libro sui vitigni per chi il vino lo bene e lo ama … evviva! Leggi tutto…

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account