Tag Archive

Tag Archives: Fantabosco

Alla fattoria del Colle la natura insegna e diverte

Fattoria del Colle, luogo della memoria: l’ultima realizzazione è l’orto con le piante più antiche e curiose ma è in programma anche il giardino delle tartarughe

Fantabosco-Fattoria-del-Colle-albero-della.verità-albero-dell'invidial

Fantabosco-Fattoria-del-Colle-albero-della.verità-albero-dell’invidial

Fantabosco con alberi a tema, trekking nei vigneti, albero monumentale, punti panoramici, orto grande, tartufaie. Alla fattoria del Colle c’è proprio tanto da vedere e da gustare oltre alle visite guidate alle sale della villa Cinquecentesca e alla cantina della Doc Orcia, alle degustazioni e ai pasti del ristorante dedicato alla cucina locale.
Lo sapevate che i pomodori erano gialli? Eppure non si chiamano pomo-rosso ma pomo-d’oro proprio perché originariamente erano dorati. Avete mai visto la pianta del cotone o quella del pepe?
L’orto grande della Fattoria del Colle nasce per mettere in tavola verdure fresche ma anche per far scoprire ai visitatori natura e storia, leggende e gastronomia racchiuse nelle piante. E’ un gioco ma arricchisce di conoscenze.

Natura-alla-Fattoria-del-Colle-Quercia-Italia

Natura-alla-Fattoria-del-Colle-Quercia-Italia

La Fattoria del Colle, luogo della memoria, dove ogni proposta naturalistica insegna a esplorare e fa capire che la natura è tutt’altro che noiosa ma insegna e diverte perché è piena di sorprese.
FANTABOSCO Pineta a 200 metri dalla Cappella della Fattoria del Colle. Contiene alberi a tema: albero della storia, albero della paura, albero delle bugie ….. un parco capace di divertire i bambini e far riflettere i grandi ed ecco che l’albero dell’odio è circondato da un labirinto senza uscita e costringe a tornare indietro fino alla porta del perdono. L’albero dei suoni ha i rami pieni di campanelli che suonano tirando le corde…. Leggi tutto…

Trekking – camminare nella campagna toscana

Trekking tra i vigneti, passeggiate tra i borghi di una città d’arte o un percorso naturalistico in collina? Come e dove camminare in Toscana

Di Consuelo Pallecchi, Fattoria del Colle

Trekking nei vigneti - Fattoria del Colle

Trekking nei vigneti – Fattoria del Colle

Se avete un po’ di tempo libero e voglia di rilassarvi e staccare da tutto, una passeggiata tra le colline toscane oppure tra i borghi di una piccola città d’arte è la cura ideale.

Io stessa ammetto di non essere una grande sportiva, ma nei miei momenti liberi non posso rinunciare ad una “camminata”, come diciamo qui in Val d’Orcia, in aperta campagna.

A Fattoria del Colle ci sono 4 percorsi trekking segnalati che fanno godere delle meraviglie della campagna circostante, adatti proprio a tutti, grandi e piccini. Leggi tutto…


Regalami il week end degli innamorati, San Valentino

Nel week end immediatamente dopo San Valentino, piccolo viaggio da innamorati nella campagna più romantica del mondo con tanti riti d’amore 

16-17 febbraio – soggiorno romantico per 2 persone Euro 186,00 + 100 per il percorso benessere e i massaggi

Fattoria-del-Colle-Osteria-camino2

Fattoria-del-Colle-Osteria-camino2

Due giorni –una notte- alla Fattoria del Colle, nel Sud del Chianti, con tanti piccoli momenti magici: cena romantica a lume di candela con menù afrodisiaco e grandi vini, percorso benessere con massaggio in coppia, camera romantica con candele e calici per il brindisi, il lucchetto dei baci e soprattutto promessa d’amore davanti all’Albero d’oro di Lucignano.

Il prezzo comprende

• Un pernottamento in camera doppia con bagno (1 notte per due persone), con candele, un cuore profumato e una bottiglie per il brindisi romantico. Assaggio di panforte panpepato– il dolce afrodisiaco senese
• Colazione a buffet con dolci fatti in casa, salumi, formaggi tipici, yogurt, succhi, verdure e frutta fresca
• cena per due persone di 4 portate a base di piatti afrodisiaci, con assaggio di Brunello (altre bevande escluse)
• Visita guidata alle cantine e alla villa della Fattoria del Colle
• Degustazione di 2 dei nostri vini e assaggio dell’olio extravergine di oliva
• L’ingresso per due persone al centro benessere per due ore e massaggio di 30 minuti con oli essenziali ( da fissare al momento della prenotazione del soggiorno)
• Il lucchetto per l’albero dei baci Leggi tutto…

Da “E’ primavera svegliatevi bambine” a “Maledetta primavera”

Le canzoni descrivono il clima? Forse si, circa la primavera danno un’idea del cambiamento avvenuto in un secolo. Ora alla Fattoria del Colle è troppo caldo

Cortile della Vecchia officina

Cortile della Vecchia officina

Maledetta primavera! Questa frase fotografia di un clima impazzito con temperature che nel mese di febbraio sono passate da -10 a + 15.

Un tempo andava di moda un’altra canzone E’ primavera, svegliatevi bambine … anche qui la fotografia è precisa ma raffigura un momento gioioso con il sole e il caldo che svegliano la natura e gli uomini. Non trasmette ansia, turbamento, disagio. Le frasi di queste due canzoni, pur in estrema sintesi, sono quindi emblematiche del passaggio da una situazione in armonia a una situazione di crisi e in effetti c’è di che preoccuparsi. Negli ultimi mesi abbiamo visto un clima “esagerato”. I temporali che diventano cascate d’acque capaci di travolgere interi paesi, le nevicate in collina non hanno precedenti nella storia ( nella strada della fattoria del Colle era alta un metro e mezzo), il settembre scorso è stato il più caldo in 200 anni…. E ora una primavera troppo calda e troppo anticipata che spinge le piante a germogliare esponendole alle gelate primaverili.

Ma!!!!!! Intanto qui all’agriturismo della Fattoria del Colle piantiamo i fiori nei vasi e cominciamo a togliere i rami rotti dalla neve. Leggi tutto…


Per Capodanno un bacio sotto il vischio

Il bacio sotto il vischio. Ma dov’è il vischio? Alla Fattoria del Colle , nel sud del Chianti, il magico rametto degli innamorati è nel Fantabosco, la pineta con alberi a tema davanti alla villa cinquecentesca

Fattoria del Colle, Fantabosco albero dei baci

Fattoria del Colle, Fantabosco albero dei baci

C’è l’abero dei suoni, l’albero della paura, l’albero delle bugie …. e l’albero dei baci un il vischio appeso sopra il sedile curvo fatto apposta per baciarsi.  Ci sono anche gli anellini per mettere i lucchetti dell’amore e persino i ranocchi che aspetta il bacio per trasformarsi in principi.

Ecco cosa fare per Capodanno, baciarsi sotto il vischio!
Nell’antichità il bosco fu il luogo dove l’uomo trovò rifugio e protezione, nutrimento e vita. Per millenni riti propiziatori vennero celebrati con danze, preghiere e offerte all’ombra degli alberi. Ed è per questo che ancora oggi, nei momenti di festa, le piante continuano ad essere dei simboli di vita, come l’agrifoglio che si trova nel giardino della Fattoria del Colle e il vischio.

Sono entrambi estranei alla tradizione cristiana e in tempi lontani banditi dalla Chiesa, ma da sempre sono cari ai popoli nordici. L’agrifoglio con le sue bacche rosse è simbolo di vita e il vischio, che prospera abbarbicandosi come un parassita ai rami spogli degli alberi, testimoniano la vitalità della natura in ogni tempo dell’anno. Sono ritenuti sacri e simboli di fecondità.

Così oggi il bacio che gli innamorati si scambiano per  Capodanno sotto il

vischio

vischio

rametto di vischio ha un significato d’augurio e affonda le suo origini in un epoca remota. Esprime il desiderio di amarsi e baciarsi ogni giorno dell’anno che arriva.
AUGURI !!!!!!!!!!

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account