fattoria del colle - Archivio - Pagina 26 di 121 - Cinelli Colombini

Tag Archive

Tag Archives: fattoria del colle

Luglio ed agosto alla Fattoria del Colle: camera con vista e animazione

Scopri le offerte per luglio e agosto alla Fattoria del Colle in Toscana con soggiorni, visite guidate, degustazioni, lezioni di cucina, pranzi a tema e panorami, in famiglia, in coppia e con i cani!

Giochiamo al piccolo enologo, Fattoria del Colle Toscana

Giochiamo al piccolo enologo, Fattoria del Colle Toscana

3 piscine, un campo da tennis, 4 itinerari di trekking con cartelli, centro benessere con vinoterapia, ristorante …… e la campagna più bella del mondo. La Fattoria del Colle è un piccolo borgo cinquecentesco con cappella, case di contadini e villa intorno al quale ci sono vigneti, oliveti, campi di cereali e le famose riserve tartufigenene che a novembre diventano i giacimenti della costosissima trifola bianca. La Fattoria del Colle è al centro delle più belle piccole città d’arte toscane: Pienza la città del papa umanista Pio II, Montepulciano la perla del Cinquecento, San Quirico con Bagno Vignoni unico centro termale medioevale ancora

Trekking nei vigneti Fattoria del Colle

Trekking nei vigneti Fattoria del Colle

conservato, Cortona “Under the tuscan sun”, Montalcino la città del Brunello …… e più lontano Siena capitale mondiale del gotico, Perugia e Assisi …. Chi ama l’arte avrà solo l’imbarazzo della scelta.
Soggiornare alla Fattoria del Colle significa immergersi in questa bellezza e godere di assaggi straordinari. Donatella Cinelli Colombini proprietaria della Fattoria del Colle, produce in questa, e nella cantina del Casato Prime Donne a Montalcino, dei vini con eccellenti rating internazionali (Brunello Prime Donne 2010 Wine Spectator 96/100 Wine Advocate 93/100) e propone ai suoi ospiti di visitare i sotterranei di Bacco e degustare i suoi vini. Leggi tutto…

Avete mai ascoltato un concerto suonato dalle piante?

Sorprendente ma vero le piante suonano e addirittura cambiano la loro melodia a seconda di cosa succede intorno a loro

Sting

Sting

Visto per voi da Marzia Morganti martecomunicazione

Anche Sting, nome d’arte di Gordon Matthew Thomas Sumner, cantautore, polistrumentista, attore e filantropo britannico è convinto che è giusto curare la terra, non depredarla. Principio che anima Expo 2015 con il suo titolo ‘Nutrire il pianeta’ ovvero nutrire l’umanità rispettando la terra su cui viviamo e da cui dobbiamo attingere. Ed il grande artista con casa in Toscana, a Figline Valdarno, dove produce vino biodinamico, olio, miele e salumi di cinta, è stato affascinato dalla ‘Musica delle Piante’ e vorrà testarne l’utilizzo per coltivare i campi.

Ad Expo nel Padiglione di Cascina Triulza, ho scoperto che le piante emettono dei

cascina-triulza-Expo

cascina-triulza-Expo

suoni tanto da poter eseguire una sorta di concerto. La Musica delle Piante rappresenta un incontro straordinario di tecnologia e sensibilità ed è il risultato di oltre 40 anni di ricerca di Damanhur, sull’intelligenza del mondo vegetale. E’ stata presentata a livello internazionale, compreso il prestigioso Chelsea Flower Show di Londra, dove ha ricevuto una Medaglia di Bronzo. Leggi tutto…


Il rosè 2014 di Donatella ha il profumo della primavera 

La fresca estate 2014 ha donato una ricca aromaticità  e uno stile più francese che italiano al Rosa di Tetto IGT 2014 della Fattoria del Colle

Rosa di Tetto IGT Toscana 2014

Rosa di Tetto IGT Toscana 2014

Di Donatella Cinelli Colombini

I caratteri quasi “nordici” sono evidenti nel colore rosa antico, nella freschezza del gusto e soprattutto nei profumi che richiamano la mela verde e i fiori primaverili. Caratteri particolarmente adatti a un vino da bere nelle serate d’estate durante il pasto ma anche dopo.

Il Rosa di Tetto proviene dai vigneti di Sangiovese della Fattoria del Colle che sono coltivati biologicamente, senza uso di pesticidi e con un lavoro di potature, diradamenti, sfogliature …. manuali. Anche la vendemmia è fatta a mano con la scelta dei grappoli nella vigna e, successivamente, degli acini migliori in cantina.
Rosa di tetto prende il suo nome dalle piante rampicanti visibili sulle facciate della villa e della cappella della Fattoria del Colle. Si tratta di rose centenarie che tendono a salire e infilarsi sotto le tegole del tetto. Leggi tutto…

Croazia toccata e fuga

  • Pubblicato in Forum

Istria terra meravigliosa dove i centenari hanno cambiato quattro nazionalità senza muoversi da casa. Una costa capolavoro e una Malvazija piena di promesse

Cittanova Novigrad Croazia tramonto dal molo

Cittanova Novigrad Croazia tramonto dal molo

Di Donatella Cinelli Colombini

E’ il mio ultimo viaggio di giugno, dopo un mese passato con le valigie in mano: Sicilia, Malta, Brasile, Portogallo, Groazia. Alla fine tanta tosse e tante file per un ritorno che sembra stile eroici anni settanta. La strada dall’Italia a Cittanova –Novigrad, anche nel tratto sloveno, era tutta una fila. In effetti la costa slava del Mediterraneo pullula di campeggi, casinò e villaggi con il risultato che paesi con meno di 10.000 abitanti registrano anche un milione di presenze turistiche ogni anno. Nelle strade il sovraffollamento è evidentissimo.

Cittanova Croazia DAILA

Cittanova Croazia DAILA

Questo è l’unico elemento negativo di un territorio meraviglioso per clima, storia, stile di vita e vigneti.
Il viaggio a Cittanova-Vovigrad conclude un sogno durato un anno e mezzo per la realizzazione di Malvazija in Istria uno dei territori più vocati al mondo per la produzione di vini bianchi di eccellenza. Per la verità il test è riuscito nonostante le avverse condizioni meteorologiche dell’annata 2014. Siamo riusciti a produrre una strepitosa Malvazija in un uovo di cemento Nico Velo. Ma il gruppo di quattro amici che doveva condurre il progetto, per qualche motivo, non è diventato una squadra. Pazienza, il progetto va avanti con il membro più motivato e con più tempo a disposizione mentre gli altri collaboreranno dall’esterno. Leggi tutto…


E se il vino diventa divertente?

Forse i cultori del vino diranno che l’oenoludisme è una banalizzazione del nettare di bacco e che il vino è cultura … ma il nuovo approccio divertente piace

team-building-vin-wine-making-academy

team-building-vin-wine-making-academy

Di Donatella Cinelli Colombini
Si chiama Cinéréa, parola che in italiano suona un pochino lugubre, ma deriva dalla “botrytis cinerea” cioè la muffa nobile che crea capolavori come il Sauternes. La società Cinéréa è nata 15 anni fa in Anjou, per opera di Arnaud Houlès e oggi ha un portafoglio di 1.000 eventi, 18 proposte di animazione e clienti del calibro di IBM, AirFrance, Bayer, Porsche, Mercedes Benz, Sony ….. insomma giocando giocando è diventata una star! Come spesso accade, questo nuovo modo di

wine-tv-saint-emilion

Cinéréa wine-tv-saint-emilion

presentare il vino è stato divulgato in Italia da WineNews ed è un approccio a cui conviene prestare attenzione. Infatti se c’è un’accusa che gli addetti al marketing fanno al vino è di avere una proposta troppo vecchia e noiosa, insomma poco adatta ai giovani.
Quindi tappiamo le orecchie alle proteste dei tradizionalisti vecchio stile e andiamo a vedere cosa fa Cinéréa. Leggi tutto…

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account