Tag Archive

Tag Archives: Fondazione MPS

Perché Davide?

  • Pubblicato in Forum

Il suicidio di Davide Rossi trasforma le indagini sul MPS in tragedia e addolora enormemente tutti quelli che, come me, lo conoscevano 

Davide Rossi MPS

Davide Rossi responsabile comunicazione MPS

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

L’ho conosciuto nel 2001 quando sono stata nominata Assessore al Turismo del Comune di Siena. Lui e Davide Taddei erano i responsabili dell’Ufficio Stampa e si rivelarono subito due temperamenti opposti: creativo e deciso il Rossi, riflessivo e mediatore il Taddei. Davide Rossi rimase poco in Comune perché fu chiamato da Giuseppe Mussari a dirigere la comunicazione della Fondazione MPS. Anche in questo incarico rivelò capacità straordinarie creando relazioni e dando all’ente, un’immagine forte e prestigiosa. Ricordo che prima del suo arrivo i restauri, gli asili, i concerti … finanziati dalla Fondazione MPS non avevano neanche una scritta o una targa, invece, grazie a lui, il territorio senese si è popolato di insegne che testimoniano l’azione della Fondazione.
Quando Mussari diventò Presidente del Monte dei Paschi se lo portò dietro e continuò ad avere con lui un rapporto di stretta collaborazione. Davide Rossi era riconosciuto a livello nazionale e internazionale come un grandissimo professionista della comunicazione.
Capisco che le indagini sul Monte dei Paschi siano state sconvolgenti per lui, che la perquisizione in casa e il ufficio lo abbia ferito. Immagino che giornali e telegiornali pieni di accuse, sospetti e spesso diffamazioni fossero un calvario quotidiano …. Posso supporre che sia stato difficile vivere in una piccola città dove un tempo tutti gli correvano dietro e ora, magari, fingevano di non conoscerlo. Capisco la tragedia di un uomo dal grande successo che vede andare a rotoli la sua carriera, ma il suicidio è il modo peggiore per affrontare la situazione.
Si perché tutto passa!

Anche le peggiori tragedie passano.

Anche che chi fa degli errori – delle cavolate, come ha scritto lui – può affrontarle e superarle.

Addio Davide, quanto mi dispiace che sia finita così!

 

Museo di Trequanda ceramiche dal IX secolo all’età romana

  • Pubblicato in Forum

Trequanda è una delle città toscane della ceramica e ha ora un nuovo museo archeologico con opere d’arte e oggetti d’uso in ceramica di oltre duemila anni fa

Vasi greci e coppe con scene mitologiche a figure rosse, contenitori per oli aromatici e cosmetici, versatori da vino … Il nuovo

Trequanda-Collezione Pallavicini-Marilena Caielli guarda i vasi pugliesi

Trequanda-Collezione Pallavicini-Marilena Caielli guarda i vasi pugliesi

Museo di Trequanda – il paese dove si trova la Fattoria del Colle – contiene reperti  ceramici capaci di insegnare molto sull’arte e lo stile di vita dei nostri antenati anche grazie ai pannelli didattici in italiano e inglese che intercalano le vetrine.

E’ la collazione Giancarlo Pallavicini acquisita alcuni anni fa dal Comune di Trequanda grazie al contributo della Fondazione MPS e ora esposta in due sale scavate nel perimetro esterno delle mura del castello Cacciaconti.

Trequanda- Museo- Sindaco Trequanda machetti Preidente Mancini Fondazione MPS,

Trequanda- Museo- Sindaco Trequanda machetti Preidente Mancini Fondazione MPS,

Come ogni raccolta privata anche questa contiene opere di provenienza diversa, soprattutto dal Sud d’Italia e segue i filoni che maggiormente interessavano al collezionista. In questo caso abbondano gli oggetti d’uso artisticamente decorati e collegabili all’olio e al vino. Oli aromatizzati  per cospargere il corpo dei defunti, oli misti a essenze per la cosmesi o l’igiene personale. Le terrecotte da olio sono un soggetto caro a Treqaunada perché si ricollegano alle produzioni di orci e ziri per olio della frazione di Petroio.

Tale attività ha origini antiche ma crebbe soprattutto dopo il Settecento in concomitanza con la diffusione della coltivazione dell’olivo. Oggi continua in una decina di piccole industrie artigiane ed ha un museo a lei dedicato proprio a Petroio.    Leggi tutto…


Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account