Tag Archive

Tag Archives: Francesca Negri

Comprare grandi vini con Bitcoin

  • Pubblicato in Forum

La criptovaluta ha ora anche le sue enoteche dove con Bitcoin è possibile comprare un Domaine de la Romanée-Conti Romanée-Conti Grand Cru 

Bitcoin-vendita-vino-InBitcoin

Bitcoin-vendita-vino-InBitcoin

Donatella Cinelli Colombini, Toscana, Montalcino
La grande finanza tradizionale critica pesantemente i Bitcoin definendoli “veleno per topi” e gli Hacker attaccano le piattaforme usate per le transazioni, per questo la criptovaluta ha perso il 50% del suo valore dall’inizio dell’anno ma nonostante ciò il business legato alla moneta virtuale è immenso. Oggi un Bitcoin vale intorno a 7.000 Dollari ma a dicembre 2017 era arrivato a valerne 22.000.
Bisogna ricordare che il Bitcoin è un sistema di pagamento virtuale e altamente volatile, creato nel 2009 da un anonimo inventore, noto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto. Il sistema è estraneo al controllo delle banche centrali e persino del fisco visto che tutte le intermediazioni sono anonime.
Fa strano comprare il vino con Bitcoin ma ormai è possibile usarli per acquistare qualunque cosa: da un biglietto aereo a un soggiorno in beauty farm e a Zurigo, nella Svizzera delle banche dal 2016, è possibile pagare in bitcoin persino alcuni servizi pubblici, tra cui la sanità e i trasporti.
La cosa impressionante è il modo con cui i Bitcoin siano diventati la moneta di acquisto per i vini da investimento. Uno spassosissimo articolo di Don Kavanagh pubblicato su Wine Searcher, dà un intero elenco di vini esclusivi da acquistare con Bitcoin. Petrus, Lafite Rothschild, Château d’Yquem, Henri Jayer Cros Parantoux per arrivare a Bruno Giacosa. Nomi così celebri da lasciarmi il dubbio che si tratti di uno scherzo, di stampo anglosassone. Leggi tutto…

Il tartufo bianco e il vino sono davvero afrodisiaci

SanGiovanni d’Asso è il 3° più piccolo comune della Toscana e un big mondiale del tartufo bianco. Festa del tartufo e del vino Orcia all’insegna della seduzione

Ricerca tartufo con turisti Fattoria del Colle

Ricerca tartufo con turisti Fattoria del Colle

Di Donatella Cinelli Colombini

30° edizione della Mostra Mercato del Tartufo bianco delle Crete senesi (7-8, 14-15 novembre 2015) con stand di gastronomia tipica e artigianato tradizionale intorno al castello medioevale di San Giovanni d’Asso. Dentro i possenti muri del maniero medioevale c’è il Museo del tartufo e avviene il mercatino delle profumatissime trifole. Nel territorio intorno ci sono le riserve tartufigene, angoli intatti di natura in cui i cani trovano le “pepite” bianche. 5 sono nella mia Fattoria del Colle e la domenica mattina ( anche nel week end 14-15 novembre e 5-8 dicembre) organizziamo la caccia al tartufo per i turisti che soggiornano da noi. Vi aspettiamo!

Walter Speller San Giovanni d'Asso

Walter Speller San Giovanni d’Asso

Inaugurazione della Mostra con il Sindaco Fabio Braconi e il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani che ricorda la nascita del comune nel 1777 da un “motuproprio” del granduca di Toscana Pietro Leopoldo. Egli istituì le 300 comunità che poi divennero gli odierni 279 comuni toscani, straordinari giacimenti culturali ed enogastronomici. Il borgo di San Giovanni d’Asso si unì a Lucignano e Monterongriffoli a cui poi fu aggiunto lo splendido borgo di Montisi. Leggi tutto…


Vino Orcia, tartufo bianco e seduzione

La festa del tartufo bianco delle Crete senesi  2015, in programma a San Giovanni d’Asso, nel sud della Toscana, avrà come co-protagonista il vino Doc Orcia

Tartufo bianco delle Crete senesi

Tartufo bianco delle Crete senesi

Di Donatella Cinelli Colombini

Nei week end 7-8 e 14-15 novembre il tartufo bianco delle Crete senesi, conosciuto per la sua straordinaria eleganza ( è più mielato e meno acuto di quello di Alba) fa festa intorno al castello medioevale di San Giovanni d’Asso (SI). Ci saranno stand gastronomici, mercatino del tartufo e molti eventi: dalla lezione di cucina alla ricerca del prezioso tubero con i cani. Un buon motivo per trascorrere qualche giorno piacevole alla Fattoria del Colle che dista solo 15 km ed ha organizzato un programma goloso e divertente.
Sabato 7 il territorio diventerà protagonista in un modo particolarmente seducente unendo tartufo e Doc Orcia, il vino più bello del mondo. Verrà inaugurato il primo degli 8 totem per la distribuzione delle notizie sulla denominazione (14,30) e poi ci sarà l’evento clou, la degustazione dei vini Orcia guidata da uno dei maggiori

Tagliolini al tartufo fattoria del Colle

Tagliolini al tartufo fattoria del Colle

esperti mondiali di vino italiano, quasi un ambasciatore enologico in Gran Bretagna: Walter Speller.
10 splendide bottiglie da scoprire e da riscoprire nella sala del camino del castello di San Giovanni d’Asso (dalle 16 alle 18): Campotondo, Capitoni, Donatella Cinelli Colombini, La Canonica, Podere Albiano, Poggio Grande, Poggio al vento, SassodiSole, Val d’Orcia Terre Senesi e Trequanda. Leggi tutto…

Donne del vino a Via Montenapoleone, a Bergamo e con Giletti

3 eventi con le Donne del Vino in 5 giorni. In occasione della Vendemmia in Via Montenapoleone, con Francesca Negri la geishagourmet e con Massimo Giletti
Di Donatella Cinelli Colombini

Donne del vino Giletti Uomo dell'anno

Donne del vino Giletti Uomo dell’anno

VIA MONTENAPOLEONE MODA E DONNE DEL VINO
Il primo evento è nella sala delle colonne di Palazzo Bovara tra stucchi, affreschi e cornici dorate. Sfilano le first lady del vino: Alessandra Boscaini di Masi, Allegra Antinori, Camilla Lunelli delle Cantine Ferrari, Chiara Soldati de La Scolca, Cristina Nonino, Chiara Lungarotti, Elda Felluga, Natalia e Irina Guicciardini Strozzi, Irene Di Gaetano della Firriato, Nadia Zenato, Alessandra Angelini di Caparzo e Altesino, Roberta Ceretto, Tiziana Frescobaldi, Valentina Argiolas e ovviamente io. Si unisce al gruppo, portando un pizzico di creatività, Elisabetta Rogai la pittrice del vino inventrice dell’enoarte.

La Vendemmia 2015 Montenapoleone, Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

La Vendemmia 2015 Montenapoleone, Buffo, Lunelli, Boscaini, Soldati, Nonino, Antinori

Le donne del vino sono tutte giovani e io mi accorgo, con un certo imbarazzo, di conoscere meglio i loro genitori di loro. Mi accorgo anche di rappresentare l’azienda più giovane e questo aumenta la singolarità della situazione.
Tutte hanno storie bellissime di coraggio e determinazione come quella di Camilla che per tre anni ha fatto il volontario in Africa, oppure Alessandra Angelini ingegnere aerospaziale e l’altra Alessandra che dirige l’export Masi in 54 Paesi del mondo. Chiara Soldati, organizzatrice dell’incontro era raggiante per il meraviglioso contributo di racconti così come Lucia Boffo – TG2 Eat Parade e I signori del vino – che ha intervistato le Donne del vino e non si aspettava dei contributi così belli e ben raccontati. Che forti siamo noi donne! Leggi tutto…


L’altra metà del vino

  • Pubblicato in Forum

[gplusone]

E’ il libro sul vino più divertente che abbia mai letto:  Sex and the wine, di Francesca Negri (Curcu & Genovese  12 € ). Una fotografia modaiola e trasgressiva del nuovo consumatore  femminile

di Donatella Cinelli Colombini

Sex and the Wine

Sex and the Wine

La rivelazione fondamentale è che il vino << noi lo viviamo come se fosse un uomo>>.  Il wine lover in rosa cerca nelle buone bottiglie la soddisfazione del suo bisogno di emozioni, di incontri, di esaltazione della buona tavola. Vino  << che sappia raccontare una storia, sua o tua non importa. L’importante è che sia piena di passione>>.

In realtà Francesca Negri ha una solidissima cultura enologica su storia, degustazione organolettica, tecnica di servizio, zone di produzione e caratteristiche delle denominazioni, solo che,  come molte donne, ne parla senza arroganza  << non ha bisogno di far finta di sapere tutto …  invece, quando sono gli uomini a parlare di vino si sentono obbligati all’onniscienza >>. Insomma donne del vino alla riscossa!

Tutte le persone citate nel libro sono facilmente identificabili: Edmundo Rovelli critico enogastronomico, è evidentemente Edoardo Raspelli, Jo Cork del Wine Spectator  è in realtà Jo Cooke , ma chi è Filippo Arca << patron di una delle più blasonate cantine toscane di Brunello >> evidentemente molto collegato a WS?

Infine due battute su Francesca Negri www.geishagourmet.com), una penna emergente dell’enogastronomia nazionale: brava, coraggiosa, innamorata della vita, trasgressiva, intuitiva, capacità di suscitare interesse, con una parola che sembra banale ed in realtà è un gran complimento: nuova.

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account