Tag Archive

Tag Archives: Monticchiello

I panorami in Toscana più belli

  • Pubblicato in Video

I cipressi più famosi del mondo, luoghi magici da cartolina e finestre aperte sull’infinito: ecco i panorami in Toscana più belli

di Alice Bracciali, Fattoria del Colle

Che sia per un week end o per un soggiorno più lungo, la Toscana vi regalerà emozioni uniche. A pochi Km dalla Fattoria del Colle troverete scorci mozzafiato resi famosi da colossal holliwodiani o spot pubblicitari e angoli nascosti e incontaminati dove  un’esplosione di colori vi accecherà.

Leggi tutto…

Vi presento Katia la chef stellata dell’albergo di Fellini

  • Pubblicato in Forum

Si chiama Katia Maccari ed è una bella signora bionda con una stella Michelin dal 2003 e nel suo albergo il Patriarca a Chiusi rinnova il mito di Fellini 

Katia Maccari  il Patriarca Chiusi

Katia Maccari il Patriarca Chiusi

Ci sono ancora le suite dedicate a Federico Fellini e a Giulietta Masina, sono le due camere dove i celebri personaggi soggiornavano ogni anno in occasione delle cure termali a Chianciano. Sono divise, una di fronte all’altra cioè non comunicanti, quella della Masina ha anche la camera per la governante. Questo dice molto sulla pazienza dell’attrice e la libertà del regista che al Patriarca ha ambientato una parte di “8 ½” il suo più grande capolavoro.
L’albergo Patriarca è una villa in mezzo a un bosco di pini marittimi all’uscita dall’autostrada.

Ottoemezzo di Federico Fellini

Ottoemezzo di Federico Fellini

La parte moderna compreso il salone delle feste, è disegnata da Pierluigi Nervi, uno dei più grandi ingegneri del Novecento mentre nel sottosuolo ci sono i granai etruschi visibili da oblò in vetro mentre i sarcofagi sono esposti nell’ingresso.
Insomma un posto che colpisce e dove dal 2003 brilla una stella Michelin grazie al talento di una signora bionda con 3 figli e un diploma da ragioneria che è arrivata al successo dalla gavetta partendo dalle origini contadine della sua famiglia. Tanto di cappello per il coraggio, la tenacia e il talento di questa toscana di ferro. Leggi tutto…


Voglia di primavera nella Toscana in fiore

Primavera strana questa, con il caldo e pioggia, ma lo spettacolo della natura è grandioso e la fattoria del Colle è al centro della zona dei panorami
di Donatella Cinelli Colombini

panorami campagna Toscana

panorami in Toscana Fattoria del Colle

Le Crete Senesi sono un mare verde increspato dal vento che carezza i giovani steli del grano. Al tramonto la strada, fra Asciano e Siena, pullula di fotografi. E’ proprio il caso di dire che “la natura dà spettacolo”, con scenari mai visti grazie a otto mesi di pioggia che hanno idratato il terreno e adesso fanno esplodere la rinascita della natura con colori intensi come smalti. Che bellezza! Una sensazione subacquea che sbalordisce e rilassa. Chi crede nell’effetto rigenerante della “terapia del paesaggio” troverà nel territorio intorno alla fattoria del Colle scenari resi celebri dalla loro stessa bellezza: la collina con i cipressi, la strada serpeggiante di Monticchiello, la chiesetta vicino a Pienza …. il chilometro più bello d’Italia sulla Cassia verso Gallina … troppi ce ne sono di luoghi magici come i panorami che si vedono da Vignoni vecchio. La bellezza è tanta, persino troppa.
Per chi la vuole godere fino in fondo ci sono i voli in mongolfiera la mattina all’alba con partenza dal vicino borgo di Montisi, per tutti gli altri basta un’auto e una macchina fotografica. Leggi tutto…

Mario Guidotti un protagonista della rinascita toscana

  • Pubblicato in Forum
[gplusone]

Mario Guidotti, uno dei protagonisti della rinascita della campagna senese è morto a Roma domenica 21 agosto

 

Mario Guidotti

Mario Guidotti

di Donatella Cinelli Colombini

L’ho incontrato per la prima volta nel 1968 a Monticchiello dove aveva creato il “Tetaro povero” una sorta di auto dramma in cui gli abitanti del piccolo paese raccontavano sé stessi e la loro storia. Monticchiello era ormai quasi disabitato con case fatiscenti e tanta miseria. La Toscana popolata da vip che conosciamo oggi era, in quel momento, un sogno impossibile.
Il giovane e coraggioso intellettuale Mario Guidotti aveva convinto gli abitanti di Monticchiello a proporsi al mondo recitando se stessi. Fu un successo che fece rinascere il paese e le zone intorno. Nel 1967 aveva rappresnetato  “Giovanni Colombini il mercante pazzo” dedicato a un mio antenato trecentesco. C’era la RAI giornalisti di periodici nazionali, insomma Guidotti era riuscito a trovare nella stessa popolazione di Monticchiello lo strumento per far rinascere il paese.

Giovanni Colombini il mercante pazzo

Giovanni Colombini il mercante pazzo

Stessa situazione a San Quirico d’Orcia un paese dove persino lo splendido palazzo Chigi aveva i tetti sfondati e stava perdendo gli affreschi dei saloni. Nel 1971 Mario Guidotti creò negli Horti Leonini, lo splendido giardino all’italiana dentro le mura, le mostre di scultura “Forme nel verde” dove fece esporre i più grandi autori contemporanei: Pomodoro, Cascella, Sinisca, Somaini, ma anche Metzler, Spender, Hiltunen, Manzù, Greco e Tagliolini.

Tale era l’entusiasmo di Guidotti che Nilde Iotti, allora Presidente della Camera dei Deputati per la quale egli svolgeva le funzioni di capo addetto stampa (ricopì lo stesso incarico con 5 Presidenti), comprò una casa a San Quirico d’ Orcia. Oggi il paese è completamente restaurato ed è una meta turistica di prima grandezza con oltre mille posti letto.

Forme nel verde Horti Leonini

Forme nel verde Horti Leonini

A Montalcino, insieme a mia madre Francesca Colombini creò nel 1981 il premio “Barbi Colombini” per la letteratura e il giornalismo che dette visibilità e contatti alla patria del Brunello.

Questo era Mario Guidotti un uomo generoso e creativo, un grande giornalista, un saggista di grande spessore ma soprattutto un uomo capace di vedere oltre l’orizzonte e di dare un nuovo futuro per la terra toscana dove era nato.
 


Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account