Tag Archive

Tag Archives: OIV

L’avventura OIV è finita! Tutti a casa!

L’avventura iniziò nell’ormai lontano ottobre 2010, da quel momento tanti nuovi amici, la visita di 21 Paesi produttori di vino e di alcune delle cantine più famose del mondo, ma anche tantissimi assaggi
Alla fine  siamo tornati presso la sede OIV, in Rue d’Aguesseau a Parigi proprio nella stessa stanza dove, 15 mesi prima, avevamo incominciato il Master. Siamo qui per fare due settimane di lezione e gli esami. Ma adesso posso dire “Diplȏme International” de l’OIV in “Management du Secteur de la Vigne et du Vin” done!
Champagne corsiste OIV

Champagne corsiste OIV

In questi mesi ho imparato veramente tante cose, sulla produzione, la commercializzazione e il marketing del vino di 21 Paesi. In ogni area vinicola, insieme ai miei compagni abbiamo fatto lezioni sulle specificità produttive, a volte con corsi interi come all’Università di Davis.

Abbiamo visitato cantine molto diverse tra loro e in molti casi leggendarie come Opus One,  TorresChateau Cheval Blanc, Chateau Margaux, Chateau d’Yquem … degustando vini di tutti i tipi e incontrando personaggi da mito come Nicolas Joly il guru del biodinamico, o Jancis Robinson la celebre MW e giornalista oppure il degustatore del Wine Spectator per i vini francesi. Leggi tutto…

Violante e le Primedonne

[gplusone]

Nei miei viaggi nelle zone vinicole di tutto il mondo ho scoperto altri due vini che condividono col nostro Brunello la dedica alle primedonne cioè alle donne coraggiose che sanno “cantare fuori dal coro”. Sono prodotti in Sud Africa e in Nuova Zelanda

First Lady di Warwick South Africa

First Lady di Warwick South Africa

Dalla nostra inviata nel mondo del vino Violante Gardini (la Cinelli Colombini Jr)

Qui accanto mi vedete con in mano una bottiglia di ” The First Lady” prodotto in Sud Africa dalla cantina Warwick. Ne avevo sentito parlare perché i miei genitori ci sono andati alcuni anni fa ma  l’ho assaggiato per la prima volta in Cina. Warwick è nel portafoglio di EMW, la ditta di importazione di Edouard Duval. In passato Eduard ha frequentato il Master OIV ( lo stesso che io ho frequentato quest’anno) e ora vive a Shanghai. Distribuisce anche ottimi vini italiani fra cui quelli della mia amica Argiolas.

Durante la cena organizzata con gli ex corsisti OIV a

Primadonna Pegasus Bay

Primadonna Pegasus Bay

Shanghai, Edouard ci offrì alcuni dei vini che importa e così assaggiai The First Lady sudafricano.
Ma non finisce qui. Vi mostro le foto del vino Prima Donna che ho trovato in Nuova Zelanda nella cantina Pegasus Bay, un Pinot Noir che è il loro gioiello. Me ne hanno regalata una bottiglia che ho portato a casa.

Insomma le prime donne alla riscossa. Secondo me l’unione fa la forza e non sarebbe una cattiva idea fare delle iniziative insieme a queste due cantine lontane da un punto di vista geografico e vicine da un punto di vista dei sentimenti.

Serie vini Pegasus Bay e Primadonna

Serie vini Pegasus Bay e Primadonna


Assunta!

  • Pubblicato in Forum

Finalmente Violante Gardini è entrata ufficialmente nell’organico dell’azienda di sua madre Donatella Cinelli Colombini  

Violante Gardini lavorerà alla commercializzazione del vino prendendo la responsabilità dei mercati asiatici, Europa del Nord, Roma, Firenze e dell’Italia del Sud. Una divisione anomala rispetto a quella consueta che separa i mercati domestico e internazionale. Tuttavia una divisione di compiti capace di creare una  squadra e di consentire a Violante e

Violante Gardini

Violante Gardini

Luca Mittica di cimentarsi  su scenari e problematiche di tutti i tipi. Ovviamente lavoreranno nella stessa stanza e anche insieme nei progetti di sviluppo. 

Violante avrà inoltre  compiti di rappresentanza, come in precedenza nell’ambito della famiglia e si occuperà di alcune iniziative che richiedono il tocco di una persona giovane come gli happy wine in cantina e i week end  con wellness

Nei prossimi mesi Violante alternerà l’ impegno al Casato Prime Donne (Brunello) e alla fattoria del Colle (Chianti e Doc Orcia) con uno stage presso il Movimento turismo del vino. Qui collaborerà alla preparazione della Conferenza Internazionale in programma a Perugia tra gennaio e febbraio e redigerà la tesina con cui concluderà il Master

Che sorpresa in Puglia

  • Pubblicato in Forum
[gplusone]

Tornata dal Master OIV (Office Internationale de la vigne et du vin) mi sono presa qualche giorno di vacanza, prima in Toscana per festeggiare il mio compleanno con i miei più cari amici e poi in Puglia

Il Bellavista
Il Bellavista

Di Violante Gardini (Cinellicolombini Jr)

Per la mia festa abbiamo fatto una grigliata di maiale, bue chianino e pollo a bordo piscina. Da leccarsi i baffi, niente male no?
Sabato mattina, con il mio ragazzo Ignazio, siamo partiti per la Puglia … dopo il relax in Toscana, prima della fine dell’estate e soprattutto prima di rimettermi a lavoro, volevo passare qualche giorno al mare e qualche serata divertente. Un programma perfetto da organizzare in Puglia e più precisamente nella zona di Ostuni!
Anche i cinque giorni pugliesi sono volati e, l’ultima sera, abbiamo deciso di mangiare una pizza nel centro storico.
Abbiamo scelto una pizzeria molto carina, in mezzo ai vicoli bianchi di Ostuni. Il locale si chiama “Il Bellavista” ed è dello stesso proprietario del ristorante “Osteria del Tempo perso” sempre ad Ostuni, dove eravamo andati a mangiare lo scorso anno. Ottimo!
La serata era splendida e cenavamo all’aperto ma, curiosa come sempre, sono andata a vedere l’interno. Bello, con un design molto raffinato che metteva a contrasto la pietra e i mobili di tendenza e … sorpresa! Mi sono trovata davanti una bottiglia a me molto familiare!

Il Bellavista e il Brunello

Il Bellavista e il Brunello

Proprio accanto al banco della cassa, dentro una vetrinetta ho visto il Ca’ Marcanda di Gaja ed il nostro Brunello Prime Donne!

Dopo un’ottima pizza, già con l’idea di ritornare per assaggiarne un’altra diversa o l’antipasto a base di salumi eccellenti molti dei quali toscani, non ho resistito alla tentazione ed ho chiesto di fare una foto con Antonello, il proprietario e il mio Brunello.
IIl Bella Vista è un posto molto trendy e offre delle autentiche leccornie per cui ve lo consiglio, andateci vi piacerà!


Il Master OIV è finito, tutti a casa, ora comincia la vera avventura

[gplusone]

Dopo undici mesi in giro per colline, monti, vigneti e città sono tornata a casa. L’ultima tappa New York, dove noi studenti del Master OIV (Organistation Internationale del la vigne et du vin) abbiamo incontrato importatori e dirigenti del Wine Spectator, visitato agenzie di promozione specializzate nel settore vinicolo, e tanti punti vendita. Tutti appuntamenti molto interessanti.
Non era la mia prima volta nella “grande mela” infatti, proprio in quella città, nemmeno ventunenne, ero andata ad affiancare l’importatore nelle vendite dei vini di mia madre

Di Violante Gardini ( la Cinelli Colombini Jr)

festa di fine corso

festa di fine corso

Furono i miei primi passi verso quella che adesso è diventata la mia professione come addetta commerciale dei vini a marchio Donatella Cinelli Colombini. Mi ricordo che accompagnavo gli agenti e visitavo ristoranti e wine bar ma ero una ragazzina che ancora non poteva bere!
Torniamo ora al racconto degli ultimi giorni del Master OIV
Giovedì sera si incominciava a sentire l’odore di fine corso, così, una ex corsista OIV (del master di 3 anni fa), ci ha inviato nella terrazza di casa sua in centro a Manhattan.
Non poteva mancare il mio vino in questo momento così speciale quindi…. Ho portato con me una bottiglia di Rosso di Montalcino e una di Brunello che hanno fatto da protagoniste della serata! Me le ero procurate la sera prima durante una cena con forza vendita del nostro importatore Banville & Jones .
Ma i veri festeggiamenti sono avvenuti il venerdì sera, dopo l’ultimissima vista del programma OIV nella meravigliosa enoteca Zachys.
La festa è iniziata nel pomeriggio ed è andata andati avanti fino a notte fonda!

serata giovedì sera con i vini DCC 1

Il giorno seguente, dopo tanti brindisi, è finalmente arrivato il momento di andare all’aeroporto. Questa volta era diverso da tutte quelle precedenti…. L’aereo da prendere era quello del ritorno a casa. E non per una vacanza di qualche giorno in attesa di ripartire, questa volta era l’ultimo viaggio OIV!

serata giovedì con i vini DCC 2

La tappa conclusiva del Master, quella veramente finale, sarà quella di gennaio a Parigi durante la quale farò l’esame conclusivo ma mancano ancora molti mesi!

Tornata a casa mi sono presa 10 giorni per rilassarmi al mare e  festeggiare il mio ventisettesimo compleanno con gli amici.
Ora però è arrivato il momento di mettere in pratica tutto quello che ho è imparato in quest’ultimo anno quindi, a lavoroooooooooooooooo!

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account