Tag Archive

Tag Archives: orcia

Donatella: no al turismo che fanno tutti

  • Pubblicato in Forum

Non fate i turisti, esplorate: l’Italia è piena di tesori da scoprire: arte, artigianato, cibo, vino, paesaggio. No al suvenir tarocco e al turismo da pecoroni

No-al-turismo-che-fanno-tutti

No-al-turismo-che-fanno-tutti

Di Donatella Cinelli Colombini, Toscana, Fattoria del Colle

E’ nelle cantine che il viaggiatore esploratore può divertirsi di più. Ovviamente nella Cantina Antinori nel Chianti Classico rimarrà estasiato ma era più che prevedibile. Il divertimento vero è nel cercare qualche gioiello poco conosciuto partendo dal bicchiere e non dal nome scritto sull’etichetta. Insomma cercando fuori dai “soliti noti” .
Il mio lavoro sul turismo mi ha reso allergica ai luoghi “dove vanno tutti”. A me piace esplorare e scoprire cose o persone che emozionano. L’avventura comincia sotto casa, non serve andare in Birmania o sulle Ande basta una qualsiasi delle nostre città d’arte: capolavori, botteghe artigiane, ristoranti, persone, vini ….

Souvenir-per-turisti

Souvenir-per-turisti

Ovviamente a Venezia il livello si alza. Ci sono chiese dove nessun turista entra mai ma c’è un Giovanni Bellini da infarto, oppure calli assolutamente irraggiungibili con ceramiste straordinarie e veri bacari dove finalmente i clienti parlano veneziano. Lo stesso succede a Firenze, Roma, Napoli … ma anche nelle piccole città d’arte la scoperta è più che probabile. Due anni fa andai a un matrimonio a Torrita e quasi per caso entrai nella chiesa di Santa Flora e Lucilla per trovarmi di fronte a due lunette con il Battesimo di Cristo di Donatello e allievi. Leggi tutto…

I migliori vini 2016 di James Suckling

James Suckling brucia sul tempo Wine Spectator e Wine Enthusiast pubblicando la sua classifica dei TOP 100 e come sempre preferisce la Toscana e il Brunello

James-Suckling

James-Suckling

Di Donatella Cinelli Colombini, Orcia, Fattoria del Colle

Ormai è un classico: James Sucking brucia tutti sul tempo e pubblica la sua classifica prima dei “big” Wine Spectator e Wine Enthusiast che usciranno, con i loro elenchi TOP 100, solo a fine anno. Quella del sorpasso è un’abitudine per il critico statunitense e, soprattutto per il Brunello, il suo vino del cuore. Ha suscitato infatti molte polemiche, negli anni scorsi, anticipando tutti con i giudizi sulla nuova annata mentre gli altri assaggiatori e soprattutto il pubblico dovevano aspettare il I° gennaio.
Analizziamo i TOP 100 di Suckling. I primi dieci sono fra quelli che lui ha giudicato degni di 100 centesimi cioè il massimo punteggio. Tutti i vini in classifica sono stati assaggiati nella zona di produzione. Dei 26 italiani 13 sono toscani, 8 piemontesi, 2

opus-one-napa-valley-usa-10242354

opus-one-napa-valley

amarone, 1 friulano, 1 aglianico e 1 trentino. Il Brunello e Barolo sono la denominazioni più rappresentate con sette vini ciascuna ma i piemontesi sono quasi tutti brand affermati mentre fra i toscani parecchi sono cantine emergenti a conferma del ruolo di talent scout che Suckling ricopre da anni.
Il wine critic statunitense ha sempre amato la Toscana, fino al punto di abitarci per lungo tempo. Fu lui a battezzare con il nome supertuscan le bottiglie più “trasgressive” alle regole delle Doc rafforzando il loro status nei mercati esteri ma soprattutto dando alle fattorie e alle tenute del granducato il coraggio di lanciarsi all’inseguimento dei grandi Chateau francesi nel mercato USA. La Toscana del vino deve molto a questo critico raffinatissimo e giramondo. Leggi tutto…


Cacio e vino Orcia una coppia perfetta

Pienza città del Rinascimento e del pecorino, la Doc Orcia, vino più bello del mondo, per la fiera del cacio festeggiano un abbinamento perfetto

Fiera del Cacio Pienza 31 agosto – 6 settembre

Cacio-e-vino-Orcia-a-Pienza

Cacio-e-vino-Orcia-a-Pienza

Di Donatella Cinelli Colombini Cenerentola DOC Orcia

Gli abbinamenti formaggio – vino seguono logiche di affinità e contrasto e offrono alcune delle esperienze golose più raffinate e piacevoli agli amanti della buona tavola. Nel caso del cacio cioè il pecorino toscano, che a Pienza ha la sua capitale, il compagno perfetto è il vino Orcia e durante la Fiera, in programma nella città di Papa Pio II, dal 31 agosto al 6 settembre, lo dimostreremo.
Prima di tutto Pienza, la perla del Rinascimento, incorniciata da una dolce campagna di armonia centenaria, è uno dei luoghi più romantici al mondo. Non solo per la “via del bacio”, la “via dell’amore” e per i tanti scorci panorami che sembrano suggerire selfie di abbracci, non solo per la dimensione intima ma colta che nel Duomo arriva la culmine ( avete visto come l’apside sta sprofondando?), non solo per i tanti negozi eleganti …. Pienza è

cacio-e-vino-Orcia-Cenerentola

cacio-e-vino-Orcia-Cenerentola

una poesia in muratura, un sogno iniziato nel 1462 e capace di dare emozioni ancora oggi. Tuttavia … è pervasa da un inconfondibile odore di cacio, un effluvio che in estate prende toni di eccessiva intensità ma che avvolge i visitatori come a dire <<ciao siamo la città del formaggio pecorino>> cioè cacio. Un termine che deriva dal latino caseus mentre la parola formaggio è di ascendenza longobarda e quindi medioevale. Pienza è l’antichissimo mercato del formaggio di pecora del sud della Toscana. Tradizionalmente avveniva per San Matteo, la prima settimana di settembre e nel 1974 è divenuta la “Fiera del Cacio”. Un appuntamento che si è arricchito con cortei storici, stand gastronomici e il gioco del “cacio al fuso”.
Ma riportiamo il profumatissimo formaggio li dove deve stare: sulla tavola. Il cacio è fresco, abbucciato, secco, stagionato nelle foglie di noce, negli ziri, nella vinaccia … ha dunque intensità e sapore diverso per cui può abbinarsi a vini, soprattutto rossi, di intensità e persistenza diverse. Per questo i vini Orcia, che provengono da Pienza e da altri 12 comuni intorno sono i perfetti compagni del cacio. Leggi tutto…

Vota la foto più bella della Val d’Orcia, le cinque finaliste sono on line!

‘Genti e Terre dei vini Brunello e Orcia’ è il tema del concorso. Il Premio Casato Prime Donne dedica come di consueto una sezione alla fotografia e allo scatto più bello della Val d’Orcia, una campagna meravigliosa che l’Unesco ha iscritto nel Patrimonio dell’Umanità nel 2004.

Le 5 foto finaliste sono state scelte dalla giuria del Premio composta da Donatella Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione.
Da oggi fino al 4 settembre sarà possibile accedere alla casella di voto per decretare il vincitore del concorso. E’ sufficiente accedere al pannello cliccando qui sotto, visualizzare le 5 foto e scegliere la preferita, si può votare una sola volta.

www.cinellicolombini.it/it/vota-la-foto-premio-casato-prime-donne-2016

Concorso fotografico Premio Casato Prime Donne

Concorso fotografico Premio Casato Prime Donne

Il Premio Casato Prime Donne, è giunto quest’anno alla 18° edizione. Valorizza i migliori contributi giornalistici e fotografici sui territori del vino a Sud di Siena e ogni anno sceglie una “Prima Donna”, un personaggio del mondo femminile che si sia particolarmente distinta nella sua vita o nel suo lavoro tanto da diventare esempio per le altre donne e non solo. L’albo d’oro delle vincitrici vanta nomi come, l’astronauta Samantha Cristoforetti, la scienziata Ilaria Capua, l’astrofisica Sandra Savaglio e Giuseppina Maria Niccolini, sindaco di Lampedusa. Al Casato Prime Donne ognuna di loro ha lasciato una dedica che è stata trascritta su cippi di travertino posti accanto a opere d’arte contemporanea di giovani artisti. Il percorso d’Autore che si snoda tra i vigneti di Brunello e intorno alla cantina è diventato negli anni un itinerario meditativo, oltre che un esempio di land art.
Anche la foto vincitrice rimarrà per sempre esposta al pubblico all’interno della Sala Ilda Bartoloni – la giornalista a cui si deve il format del Premio – insieme a quelle dei vincitori delle 17 precedenti edizioni. Uno spettacolare panorama del territorio del Brunello e dell’Orcia visto dai più grandi fotografi di paesaggio rimasti impressionati da una vignaiola a lavoro, da un’alba eterea tra la foschia, dai colori di un vigneto in autunno o da un cipresso solitario tra le colline. Mille affascinanti aspetti dello stesso territorio a Sud della Toscana dove nascono vini meravigliosi come il Brunello e l’Orcia e che ci regalano ogni giorno lo spettacolo dell’armonioso incontro tra la natura e la mano dell’uomo che l’ ha rispettosamente modellata.

Per maggiori informazioni
Casato Prime Donne – Antonella Marconi – 0577 849421 casato@cinellicolombini.it
Fattoria del Colle – Alessia Bianchi – 0577 662108 pr@cinellicolombin.it


Collisioni: il debutto rock della Doc Orcia

Le Langhe nella loro più abbagliante bellezza fanno da cornice a Collisioni: musica, vino, cultura in una girandola di incontri al top

Collisioni-Orcia-doc-DonatellaCinelliColombini-e-Violante

Collisioni-Orcia-doc-DonatellaCinelliColombini-e-Violante

di Donatella Cinelli Colombini, Fattoria del Colle

Concerti di Elton John, Mika, Modà, Marco Mengoni, Niccolò Fabi, Negramaro. Oltre centomila persone ogni sera per un’operazione culturale senza eguali in Italia che letteralmente rivoluziona la tranquilla vita di Barolo. Il centro storico chiuso al traffico e i parcheggi iniziano a molti chilometri di distanza e sono allestiti in campi illuminati da cellule fotoelettriche. Da li si arriva in paese con i bus. Anche l’antico borgo è trasformato con i palchi dei talk show nelle piazze e gli stand gastronomici nelle strade. Ma non pensate a uno stile “fiera paesana” qui tutto è al massimo e persino il ristorante sotto i gazebo è gestito dallo chef Massimo  con due stelle Michelin Massimo Camia.

Collissioni

Collissioni

Ma non solo musica! Ci sono poi incontri con personalità della cultura prima fra tutti il Premio Nobel Svetlana Aleksievic e poi una raffica di opportunità capaci di aprire il cuore e la mente. Sul palco Wine&Food arrivano le contaminazioni: gli scrittori Richard Ford e Michel Houllebecq, il regista Aton Egoyan, gli intellettuali Corrado Augias, Beppe Severgnini, i cantanti Francesco Guccini, Emma, Loredana Bertè, Ron, Alessandra Amoroso, Noemi, Francesco Renga, Nek, Ligabue, … e persino politici come il Ministro Maurizio Martina. Leggi tutto…

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account