Tag Archive

Tag Archives: Premio Casato Prime Donne

Nella cantina Casato Prime Donne la colomba di Turchi

Nella nuova tinaia del Casato Prime Donne vola la colomba di Roberto Turchi pittore, esperto di vino, oste, interior designer e montalcinese al 100%

Roberto-Turchi-The-Dove's-Flight

Roberto-Turchi-The-Dove’s-Flight

Ogni anno la prima cantina italiana con un organico interamente femminile celebra la vincitrice del premio Casato Prime Donne con un’opera d’arte. Sculture, foto e istallazioni anche immateriali animano la cantina e i vigneti di Donatella Cinelli Colombini da quest’anno presidente del Premio e delle Donne del vino.
L’opera di Roberto Turchi, “The Dove’s Flight” è una performance di immagini digitali che trasformano la nuova tinaia in uno spazio artistico ( con la collaborazione di Giuseppe Sanfilippo, Tommaso di Ronato, MCM Service)
La vincitrice 2016 Chaimaa Fatihi, attivista per la pace, ha scritto una dedica che è stata posta all’ingresso della tinaia <<A tutte le Donne del mondo, che sanno

la colomba-di-Turchi-nella-tinaia-del-Casato-Prime-Donne

la-colomba-di-Turchi-nella-tinaia-del-Casato-Prime-Donne

farsi forza e non mollano mai di fronte alle paure, ai pregiudizi, all’odio e alla violenza>>. All’interno, fra i nuovi tini in cemento nudo appena arrivati dalla Francia, vola la colomba di Roberto Turchi, simbolo di pace ma anche del Premio e della cantina che lo finanzia.” The Dove’s Flight” il volo della colomba è il protagonista della storia dipinta che un sofisticato sistema tecnologico fa apparire sui tini troncoconici, gioiellini enologici sormontati da follatori in acciaio.
Roberto Turchi pittore, esperto di vino, oste, interior designer di assoluta e viscerale identità montalcinese si cimenta qui in qualcosa di dinamico e coinvolgente che, per 3 minuti, porta i visitatori in mondo dove si mescolano immagini dipinte e reali, colori e suoni, emozioni e leggerezza. Un’esperienza di Montalcino che nessuno aveva mai fatto. Tinte intensissime e giustapposte, quelle di Turchi, tratti distintivi di una poetica molto personale e contemporanea che tuttavia affonda le sue radici nel Quattrocento senese di Sassetta e Sano di Pietro. Le immagini di Montalcino si scompongono in un gioco cubista e a volte metafisico per poi diventare un racconto fatto di particolari di notevole forza evocativa. Leggi tutto…

Premio Casato Prime Donne 2016 al coraggio e al talento

  • Pubblicato in Forum

A Chaimaa Fatihi 23 anni, di fede islamica per il coraggio di scrivere <<terroristi vi odio>>, a Giuseppe Casciaro, Bruno Gambacorta e Filippa Lagerback per aver divulgato il territorio, vanno i Premi Casato Prime Donne 2016 che saranno consegnati il 18 settembre a Montalcino.

Casato Prime Donne - Montalcino

Casato Prime Donne – Montalcino

<<Il 18° Premio Casato Prime Donne manda un messaggio forte sul ruolo femminile nella costruzione del dialogo con il mondo islamico e il rifiuto del terrorismo>> dice Donatella Cinelli Colombini presidente della giuria presentando Chaimaa Fatihi musulmana di 23 anni che ha avuto il coraggio di dichiarare apertamente il proprio odio per chi uccide in nome della sua stessa fede. Chaimaa è una pacifista che porta il velo come segno di devozione nonostante venga spesso attaccata per questa sua scelta.

La cerimonia di premiazione avverrà il 18 settembre a Montalcino nel teatro degli Astrusi appena restaurato dall’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Silvio Franceschelli. La giuria composta da Donatella Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione, ha ancora una volta scelto chi fa scelte coraggiose e apre alle donne un nuovo ruolo nella società.

Come le vincitrici delle passate edizioni del Premio – Samantha Cristoforetti, Sandra Savaglio, Giusi Nicolini … anche Chaimaa ha scritto una dedica che rimarrà al Casato Prime Donne di Montalcino, la prima cantina con un organico di sole donne. Le frasi, in italiano e inglese, delle vincitrici formano un percorso meditativo naturalistico nella campagna che l’Unesco ha iscritto nel patrimonio dell’umanità.

La dedica di Chaimaa Fathihi, in italiano arabo e inglese, sarà accompagnata da

Chaimaa Fatihi - vincitrice del Premio Casato Prime Donne 2016

Chaimaa Fatihi – vincitrice del Premio Casato Prime Donne 2016

un’istallazione di arte contemporanea creata da Roberto Turchi.

<<A tutte le Donne del mondo, che sanno farsi forza e non mollano mai di fronte alle paure, ai pregiudizi, all’odio e alla violenza. Alle madri, alle figlie, alle sorelle, nonne e zie di ogni nazione, fede e pensiero, che non temono l’incontro, la condivisione e la reciproca solidarietà femminile che le caratterizza. Che le Donne possano essere la scintilla del cambiamento del nostro paese, continente, mondo>> Leggi tutto…


Vota la foto più bella della Val d’Orcia, le cinque finaliste sono on line!

‘Genti e Terre dei vini Brunello e Orcia’ è il tema del concorso. Il Premio Casato Prime Donne dedica come di consueto una sezione alla fotografia e allo scatto più bello della Val d’Orcia, una campagna meravigliosa che l’Unesco ha iscritto nel Patrimonio dell’Umanità nel 2004.

Le 5 foto finaliste sono state scelte dalla giuria del Premio composta da Donatella Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione.
Da oggi fino al 4 settembre sarà possibile accedere alla casella di voto per decretare il vincitore del concorso. E’ sufficiente accedere al pannello cliccando qui sotto, visualizzare le 5 foto e scegliere la preferita, si può votare una sola volta.

www.cinellicolombini.it/it/vota-la-foto-premio-casato-prime-donne-2016

Concorso fotografico Premio Casato Prime Donne

Concorso fotografico Premio Casato Prime Donne

Il Premio Casato Prime Donne, è giunto quest’anno alla 18° edizione. Valorizza i migliori contributi giornalistici e fotografici sui territori del vino a Sud di Siena e ogni anno sceglie una “Prima Donna”, un personaggio del mondo femminile che si sia particolarmente distinta nella sua vita o nel suo lavoro tanto da diventare esempio per le altre donne e non solo. L’albo d’oro delle vincitrici vanta nomi come, l’astronauta Samantha Cristoforetti, la scienziata Ilaria Capua, l’astrofisica Sandra Savaglio e Giuseppina Maria Niccolini, sindaco di Lampedusa. Al Casato Prime Donne ognuna di loro ha lasciato una dedica che è stata trascritta su cippi di travertino posti accanto a opere d’arte contemporanea di giovani artisti. Il percorso d’Autore che si snoda tra i vigneti di Brunello e intorno alla cantina è diventato negli anni un itinerario meditativo, oltre che un esempio di land art.
Anche la foto vincitrice rimarrà per sempre esposta al pubblico all’interno della Sala Ilda Bartoloni – la giornalista a cui si deve il format del Premio – insieme a quelle dei vincitori delle 17 precedenti edizioni. Uno spettacolare panorama del territorio del Brunello e dell’Orcia visto dai più grandi fotografi di paesaggio rimasti impressionati da una vignaiola a lavoro, da un’alba eterea tra la foschia, dai colori di un vigneto in autunno o da un cipresso solitario tra le colline. Mille affascinanti aspetti dello stesso territorio a Sud della Toscana dove nascono vini meravigliosi come il Brunello e l’Orcia e che ci regalano ogni giorno lo spettacolo dell’armonioso incontro tra la natura e la mano dell’uomo che l’ ha rispettosamente modellata.

Per maggiori informazioni
Casato Prime Donne – Antonella Marconi – 0577 849421 casato@cinellicolombini.it
Fattoria del Colle – Alessia Bianchi – 0577 662108 pr@cinellicolombin.it

Pochi giorni per concorrere al Premio Casato Prime Donne 2016

Un premio per ringraziare chi divulga il territorio e apre nuovi orizzonti alle donne. Un Premio nato a Montalcino nella prima cantina italiana tutta al femminile

Premio Casato Prime Donne vincitori e giuria

Premio Casato Prime Donne vincitori e giuria

Ancora pochi giorni per concorrere al premio Casato Prime Donne 2016 con foto, articoli e servizi radiotelevisivi riguardanti il meraviglioso territorio di Montalcino e il Brunello, pubblicati fra il 15 giugno 2015 e il 1° giugno 2016. Entro la metà del mese le opere partecipanti dovranno pervenire alla segreteria del premio (Casato Prime Donne 53024 Montalcino SI casato@cinellicolombini.it ).

Arte, paesaggio …. ma soprattutto persone di una terra resa celebre nel mondo dall’eccellenza dei suoi vini. In palio ci sono proprio bottiglie pregiate oltre che

denaro (rispettivamente 1.000 e 1.500 €) e la possibilità di trascorre una settimana in un appartamento agrituristico di questa campagna incantata.

Scelgono i vincitori delle sezioni giornalistiche le giurate Francesca Colombini Cinelli,

Francesco Caso foto vincitrice Premio 2015

Francesco Caso Premio 2015

Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione. Nell’albo d’oro ci sono i più bei nomi del giornalismo enologico italiano e internazionale; le ultime edizione hanno visto protagonisti Anna Di Martino, Daniele Cernilli, Ian D’Agata Costanza Calabrese , Gaia Pianigiani e Walter Speller.

 

Il premio della sezione fotografica viene invece assegnato da una giuria popolare che vota online le immagini dei 5 finalisti. La prescelta viene poi esposta, in modo permanente, nella sala Ilda Bartoloni della cantina Casato Prime Donne.

Giusi Nicolini vinicitrice Premio Casato Prime Donne 2015

Giusi Nicolini vinicitrice Premio 2015

Particolare rilievo viene dato a una donna scelta per coraggio ed eticità di comportamenti fra quelle che hanno maggiormente inciso sull’evoluzione del profilo femminile. Negli anni scorsi sono state premiate:

  • 2000 Francesca Sanvitale – scrittrice
  • 2001 Paola Capriolo – scrittrice
  • 2002 Marta Morazzoni – scrittrice
  • 2003 Carla Fracci – etoile della danza
  • 2004 Kerry Kennedy – attivista dei diritti umani
  • 2005 Congregazione delle Missionarie del S. Cuore di Gesù
  • 2006 Volontarie del Telefono Rosa
  • 2007 Frances Mayes – scrittrice
  • 2008 Josefa Idem – olimpionica
  • 2009 Ilaria Capua – virologa
  • 2010 Samantha Cristoforetti – astronauta
  • 2011 Carla Fendi- stilista di moda e mecenate della cultura
  • 2012 Maria Carmela Lanzetta- Sindaco di Monasterace
  • 2013 Linda Laura Sabbadini – Direttore del dipartimento di statistiche sociali e ambientali dell’ISTAT
  • 2014 Sandra Savaglio – Astrofisica
  • 2015 Giuseppina Maria Nicolini- Sindaco di Lampedusa

Per il bando di concorso segui il link http://bit.ly/1Uv0Huk


Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account