Posts Tagged ‘Stefania Rossini’

Premio Casato Prime Donne 2011 a Carla Fendi, Bruna Fattenotte, Marisa Fumagalli, Herwig Van Hove e Stefano Caporali

Written by Donatella on . Posted in Vigne e vini, Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Montalcino festeggia Carla Fendi Prima Donna 2011 e inaugura il tabernacolo del Brunello per la Madonna. In conclusione la cena di gala dedicata all’Unità d’Italia alla Fattoria del Colle

 

Carla Fendi e Donatella Cinelli Colombini - Premio Casato Prime Donne

Carla Fendi e Donatella Cinelli Colombini - Premio Casato Prime Donne

Il Premio ‘Casato Prime Donne’ celebra la sua 13ma edizione con una giornata da favola in cui arte, giornalismo, territorio e convivialità hanno trovato una completa armonia.

Carla Fendi, la Signora della moda italiana incoronata ‘Prima Donna’ fra le donne a impersonare una femminilità moderna, creativa, colta e generosa. Protagonista della moda italiana, e oggi del mecenatismo culturale, è stata scelta dalla giuria del premio ‘Casato Prime Donne’ composta da Francesca Cinelli Colombini, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione. La cerimonia si è aperta con la commemorazione di Mario Guidotti il giornalista, scrittore, intellettuale e animatore culturale che nel 1981 dette vita all’ iniziativa da cui è nato il Premio ‘Casato Prime Donne’. Poliziano di nascita, ha avuto un ruolo fondamentale nella rivalutazione della campagna senese creando iniziative quali il Teatro Povero di Monticchiello e le Forme nel Verde di San Quirico d’Orcia.

Il premio è organizzato a Montalcino da una cantina di Brunello, “Il Casato Prime Donne è la prima in

Le vincitrici del Premio Casato Prime Donne 2011

Le vincitrici del Premio Casato Prime Donne 2011

Italia con un organico interamente femminile” dice con orgoglio la titolare Donatella Cinelli Colombini che continua, “una bandiera per l’enologia in rosa che negli ultimi anni ha fatto enormi passi avanti come testimoniano gli altissimi punteggi di Wine Spectator e Wine Advocate”. Coerente con lo spirito di questa azienda il premio promuove il ruolo della donna nella società e nel lavoro e ogni anno indica un personaggio femminile di primo piano, quest’anno Carla Fendi, che sia espressione di eccellenza professionale e di impegno sociale.

Carla Fendi, insieme alle sue sorelle, è stata fra i protagonisti del successo della moda italiana nel mondo, trasformando i l’azienda famigliare di pellicceria e pelletteria ereditata dai genitori in una griffe di statura internazionale che produce da sempre in una meravigliosa fabbrica alle porte di Firenze Manager di successo, ha sempre coltivato interessi e frequentazioni culturali. Grazie al suo impegno economico e personale verrà restaurato lo storico teatro Caio Melisso e il Festival dei Due Mondi di Spoleto sta tornando ad essere un faro della cultura italiana e un locomotore dell’economia spoletina.

Il Premio Casato Prime Donne comprende anche sezioni di giornalismo e fotografia che valorizzano i migliori contributi nella divulgazione del territorio e dei suoi vini.

“Poggio alle Mura” di Stefano Caporali

“Poggio alle Mura” di Stefano Caporali

La sezione fotografica sul tema ‘Genti e terre dei vini Brunello e Orcia’ aveva in lizza i 5 finalisti Bruno Bruchi, Paolo Busato, Stefano Caporali, Betty Colombo e Gabriella Salvini Pizzocchero. Fra loro una giuria popolare di 50 membri in rapprentanza di tutti i comuni e di tutte le attività presenti sul territorio dei due vini, ha scelto Stefano Caporali per la foto “Poggio alle Mura” pubblicata nel calendario Toscana 2012. Un’immagine intensa, capace di raccontare l’antica terra di Toscana e la sua magia.

Premio sul tema ’Io e Montalcino’ interpretazione personale, anche in chiave fantastica e favolistica di Montalcino nei suoi aspetti storici, culturali, paesaggistici e agricoli a Bruna Fattenotte per il servizio del 7 dicembre 2010, nel programma ‘Si viaggiare’ trasmesso da RAI DUE. Uno spettacolare affresco della proposta turistica montalcinese: vino, arte, ricettività d’alto livello, shopping e persino spiritualità.

Il Premio Consorzio del Brunello sul tema ‘Il Brunello e gli altri vini di Montalcino’ per giornalisti italiani o stranieri specializzati nel ramo vitivinicolo è andato a Herwig Van Hove per l’articolo intitolato Voorzichtig optimisme del 1 marzo 2011 su ‘Knack Magazine’. Il celebre esperto belga ha dialogato con la giuria e con il Presidente del Consorzio Ezio Rivella, in videoconferenza da Halifax in Canada. Van Hove conosce profondamente il Brunello e gli altri vini di Montalcino e non manca mai di venire almeno una volta l’anno ad assaggiarli.

Premio ‘Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino per opere a firma femminile a Marisa Fumagalli per i suoi due articoli pubblicati nel quotidiano Corriere della Sera il 14 febbraio e il 21 marzo 2011. Ultimo e sicuramente più emblematico fra i riconoscimenti assegnati ai giornalisti è quello destinato a una donna, in perfetta coerenza con la logica del premio. Forte di una solida base professionale la Fumagalli riesce a tradurre in un linguaggio comprensibile a tutti persino argomenti ostici come la liberalizzazione dei vigneti decisa nel 2009 dall’ OCM – Organizzazione Comune di Mercato o l’algoritmo che permette di prevedere con molto anticipo la data della vendemmia usando dati analitici

Al termine della premiazione è stata letta la dedica di Carla Fendi a Montalcino. Rimarrà scritta su

Tabernacolo del Brunello alla Vergine progettata da Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco Bondioli – Liberatori & Romualdi Architetti Associati

Tabernacolo del Brunello alla Vergine progettata da Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco Bondioli – Liberatori & Romualdi Architetti Associati

un cippo di travertino lungo un sentiero nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne. Come negli anni scorsi i pensieri della vincitrice vengono collocati a fianco un’opera d’arte realizzata da artisti toscani o legati alla Toscana. Quest’anno si tratta di un tabernacolo, il Tabernacolo del Brunello alla Vergine. Una Madonna con Bambino dipinta da Anna Maria Tesio è incorniciata dai vigneti del celebre vino. La singolare struttura di oltre tre metri è stata progettata da Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco Bondioli – Liberatori & Romualdi Architetti Associati – e costituisce un’utentica rivoluzione rispetto ai manufatti tradizionali di cui mantiene intatta la spiritualità.

Al termine della cerimonia i duecento invitati sono stati ospiti alla Fattoria del Colle di Trequanda per una cena dedicata ai 150 anni dall’Unità d’Italia.

Il menu della cena a tema consisteva in antipasto del Nord, cena del Centro e dolci del Sud Italia. Tante eccellenze e su tutte il Pomodorino di Corbara, il Corbarino, il pomodoro migliore del mondo che cresce a ridosso dei Monti Lattari di fronte al Vesuvio e il Brunello 2006 ‘Camiciarossa’ che celebra gli antenati garibaldini di Donatella Cinelli Colombini.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

Parole usate per cercare questa pagina...

  • bruna fattenotte
  • Pino Brusone/le sue case

I premi ‘Casato Prime Donne’ a Carla Fendi, Bruna Fattenotte, Marisa Fumagalli e Herwig Van Hove

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

[gplusone]

Grande festa nella terra del Brunello sabato 17 settembre per Carla Fendi ‘Prima Donna’ 2011. Verrà inaugurato il tabernacolo del Brunello per la Madonna. In conclusione la cena di gala dedicata all’Unità d’Italia che si terrà alla Fattoria del Colle

Casato Prime Donne. Vignaiola - Michael Austin Latka

Casato Prime Donne. Vignaiola - Michael Austin Latka

A Montalcino, il 17 settembre, la cerimonia si aprirà con la commemorazione di Mario Guidotti il giornalista, scrittore, intellettuale e animatore culturale che nel 1981 dette vita all’iniziativa da cui è nato il Premio ‘Casato Prime Donne’.

La Prima Donna 2011 è dunque Carla Fendi, la Signora della moda italiana, scelta dalla giuria come personaggio femminile più emblematico. Una donna creativa, amante delle arti e generosa che negli ultimi anni si è distinta per il mecenatismo culturale. Grazie al suo impegno economico e personale verrà restaurato lo storico teatro Caio Melisso e il Festival dei Due Mondi di Spoleto sta tornando ad essere un faro della cultura italiana.

Soprattutto per questo la giuria del premio ‘Casato Prime Donne’, composta da Francesca Cinelli Colombini,

Casato Prime Donne. Acqua e vino

Casato Prime Donne. Acqua e vino

Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione ha visto in lei un esempio da proporre.

Il Premio è organizzato a Montalcino da una cantina di Brunello, “Il Casato Prime Donne, è la prima in Italia con un organico interamante femminile”, dice con orgoglio la titolare Donatella Cinelli Colombini citando gli altissimi punteggi di Wine Spactator e Wine Advocate.

Il premio Casato Prime Donne comprende anche sezioni di giornalismo e fotografia che valorizzano i migliori contributi nella divulgazione del territorio e dei suoi vini.

Per la sezione fotografica sul tema ‘Genti e terre dei vini Brunello e Orcia’ il vincitore verrà scelto tra i seguenti finalisti: Bruno Bruchi, Paolo Busato, Stefano Caporali, Betty Colombo e Gabriella Salvini Pizzocchero. Il Premio sul tema ‘Io e Montalcino’ è andato a Bruna Fattenotte per il servizio del 7 dicembre 2010, nel programma ‘Si viaggiare’ trasmesso da RAI DUE.

Casato Prime Donne Bottaia

Casato Prime Donne Bottaia

Il Premio Consorzio del Brunello sul tema ‘Il Brunello e gli altri vini di Montalcino’ è stato assegnato a Herwig Van Hove per l’articolo intitolato Voorzichtig optimisme del 1 marzo 2011 su Knack Magazine. Il Premio ‘Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino’ per opere a firma femminile ha avuto per protagonista Marisa Fumagalli e i suoi 2 articoli pubblicati nel quotidiano Corriere della Sera il 14 febbraio e il 21 marzo 2011.

Al termine della premiazione verrà letta la dedica di Carla Fendi a Montalcino che verrà scritta su un cippo di travertino lungo un sentiero nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne.

Carla Fendi

Carla Fendi

Come negli anni scorsi la dedica ha a fianco un’opera d’arte realizzata da artisti toscani o legati alla Toscana. Quest’anno si tratta del Tabernacolo del Brunello alla Vergine. La Madonna con Bambino dipinta da Anna Maria Tesio è incorniciata dai vigneti del celebre vino grazie a una struttura di tipo innovativo creata da Michele Liberatori, Ruben Romualdi e Marco BondioliLiberatori & Romualdi Architetti Associati –.

Dopo la cerimonia i duecento invitati saranno ospiti della Fattoria del Colle di Trequanda per la cena dedicata ai 150 anni dall’Unità d’Italia.

 

 

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

Parole usate per cercare questa pagina...

  • paolo busato fotografo
  • bruno bruchi
  • Marzia Cinelli

E’ Carla Fendi la Prima Donna 2011

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Carla Fendi, Premio Prima Donna 2011

Carla Fendi, Premio Prima Donna 2011

[gplusone]

La prima donna della moda diventa la prima donna delle donne a Montalcino, terra del Brunello, dove verrà premiata il prossimo 17 settembre

Carla Fendi, una protagonista della meravigliosa ascesa che ha portato la moda italiana sulla vetta del mercato mondiale, riceverà il Premio Casato Prime Donne 2011. Manager di successo ha trasformato il suo amore per l’arte in azioni concrete finanziando restauri e iniziative culturali. Per le sue capacità professionali ma soprattutto per il suo impegno civile le giurate del Premio ‘Casato Prime Donne’ l’hanno scelta quale eccellente esempio femminile da proporre a tutte le donne.
A chi le chiede cosa pensa di ricavare dal suo mecenatismo Carla Fendi risponde: “Vorrei solo che questo mio esempio sia un incentivo non solo per i giovani, ma anche per tutte le persone che hanno delle disponibilità, grandi o piccole, al fine di fare  qualcosa di utile per il nostro meraviglioso Paese. Per me agire così è una forma di amore, ereditata dai miei genitori”. Grazie al suo impegno economico e personale verrà restaurato lo storico Teatro Caio Melisso e il Festival dei Due Mondi di Spoleto sta tornando ad essere un faro della cultura italiana e un locomotore dell’economia spoletina.

La Vignaiola, Mike Austin Latka - Trekking d'autore Casato Prime Donne

La Vignaiola, Mike Austin Latka - Trekking d'autore Casato Prime Donne

In questa donna eccezionale le giurate del ‘Casato Prime Donne’ – Francesca  Colombini Cinelli, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione – hanno visto la passione disinteressata per l’arte e la disponibilità generosa ad usare i propri beni personali con finalità pubbliche e culturali.
Negli ultimi anni il premio ‘Casato Prime Donne’ è stato assegnato all’Astronauta Samantha Cristoforetti, alla virologa Ilaria Capua, all’olimpionica Josefa Idem e alla scrittrice Frances Mayes.
La cerimonia di premiazione 2011 si svolgerà sabato 17 settembre alle 17:00 nel teatro degli Astrusi a Montalcino.

Cantina Casato Prime Donne, Montalcino

Cantina Casato Prime Donne, Montalcino

Il premio è promosso dalla cantina di Brunello di cui porta il nome, Casato Prime Donne la prima in Italia con un organico interamente in rosa; con la stessa mission il premio ha lo scopo di valorizzare il ruolo delle donne nella società e nel lavoro. Oltre alla ‘Prima Donna’ valorizza chi si è particolarmente distinto nella divulgazione dei territori del Brunello di Montalcino e della Doc Orcia con articoli, servizi radiotelevisivi e fotografie.

 

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi

0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini

335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

 

 

La giuria rosa del Premio Casato Prime Donne

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

[gplusone]

Ecco la Giuria del Premio Casato Prime Donne a tavola dopo aver deciso i vincitori dell’edizione 2011. Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio con il marito Giuliano Ferrara, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Daniela Viglione. A loro si sono aggiunti Ezio Rivella Presidente del Consorzio del Brunello, Donatella Cinelli Colombini, suo marito Carlo Gardini, Marzia Tempestini addetto stampa e Antonella Marconi la vera anima organizzativa del Premio

Una giuria allegra

Una giuria allegra

Il pranzo all’aperto è una buona occasione per conoscere più da vicino queste donne straordinarie, Rosy Bindi Presidente del Partito Democratico, è  apparsa in gran forma, allegra, agile e piena di premure per tutti. A dispetto della sua fama battagliera è estremamente conciliante, insomma, il contrario esatto di come appare in TV.

Anche Anselma Dell’Olio   sembrava quasi ringiovanita: abbronzata, taglio di capelli sbarazzino e decisamente gioiosa. Personaggio televisivo e grande esperta di cinema ha dimostrato di conoscere a fondo argomenti di tutt’altro genere come la finanza americana. Alla notizia della prossima apertura del centro benessere della Fattoria del Colle,   Giuliano Ferrara ha commentato << mia moglie sarà contenta sai come la chiamo? Anselma dove la metti spa>>

Anna Pesenti, vedova di uno dei più grandi e compianti gastronomi italiani Vincenzo Buonassisi, è nella giuria la più competente sul giornalismo vitivinicolo.

Stefania Rossini e Daniela Viglione sono due comunicatrici di grandissimo spessore. Intelligenti, vivaci, colte, gentili ma battagliere, spiazzano tutti con le loro proposte imprevedibili. Il loro contributo di idee è talmente ricco che comporta scelte e offre spesso l’occasione di duelli verbali da fini intellettuali.  Che spettacolo!

Una giuria serena

Una giuria serena

Completano la giuria la Presidente Francesca Colombini Cinelli e Anna Scafuri giornalista RAI che nel telegiornale si occupa di economia e di agroalimentare.
Le giurate e la ciancifricola

Le giurate e la ciancifricola

Parole usate per cercare questa pagina...

  • anselma dell\olio data di nascita

Il Premio Casato Prime Donne 2010 vola tra le stelle con Samantha Cristoforetti

Written by Donatella on . Posted in Vivi e rivivi l'esperienza in Fattoria

Il premio organizzato il 18 settembre a Montalcino dalla prima cantina italiana tutta al femminile è andato al Tenente pilota Samantha Cristoforetti, prima donna astronauta italiana. A questa giovane piena di talento si affiancano i vincitori dei premio sulla ricerca e la divulgazione del territorio montalcinese: Mara Amorevoli, Rossana Vesnaver, Francesco Alberti, Denis Pantini, Paolo Bono e il fotografo Duccio Nacci.

Foto di gruppo con Samantha Cristoforetti al Premio Casato Prime Donne 2010

Foto di gruppo con Samantha Cristoforetti al Premio Casato Prime Donne 2010

È l’astronauta Samantha Cristoforetti la vincitrice del Premio “Casato Prime Donne” 2010 scelta dalla giuria come personaggio emblematico di una femminilità positiva, vincente, attuale ma soprattutto costruita sul merito. Durante la premiazione, che è avvenuta nel teatro degli Astrusi a Montalcino, oggi 18 settembre 2010, il Tenente Cristoforetti si è messa in contatto con la giuria via Internet dalla base spaziale di Città Delle Stelle in Mosca in cui attualmente compie il suo addestramento.

Gli altri vincitori, scelti per aver divulgato il territorio montalcinese, sono Denis Pantini e Paolo Bono di Nomisma, Francesco Alberti del Corriere della Sera, Rossana Vesnaver del TG2, Mara Amorevoli de la Repubblica e il fotografo Duccio Nacci.

Dalla patria del Brunello di Montalcino arriva dunque, la proposta di un modello femminile con poca apparenza e molta sostanza, all’opposto di quello che sembra dominare in Italia. Le giurate Francesca Colombini Cinelli, Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Anna Pesenti, Stefania Rossini, Anna Scafuri e Daniela Viglione, hanno voluto in tal modo rilanciare la stessa sfida della cantina che promuove il premio, il Casato Prime Donne di Montalcino, prima in Italia con un organico di sole donne, enologo compreso.

Vediamo dunque chi è Samantha Cristoforetti. Nata a Milano nel 1977 è cresciuta nel paese trentino di Malè, ha una laurea in Ingegneria Aerospaziale conseguita a Monaco di Baviera e un’altra in Scienze Aeronautiche ottenuta, dopo essere risultata la prima del corso per anni, all’Accademia di Pozzuoli. Tra le prime donne a diventare pilota militare è stata selezionata fra 8.500 candidati per entrare nel gruppo, fino a quel momento di soli uomini, degli astronauti dell’ESAAgenzia Spaziale Europea. Minuta, capelli corti, occhi castani, sportiva e amante della lettura, ha desiderato volare fino da bambina. Nei vigneti di Brunello, in una campagna riconosciuta dall’Unesco come parte del patrimonio dell’umanità, il nome di Samantha Cristoforetti rimarrà per sempre scritto su un cippo di travertino lungo un  percorso meditativo.

Si tratta di un trekking che traversa i vigneti di Sangiovese del Casato Prime Donne a Montalcino ed è accompagnato dalle dediche delle vincitrici del Premio e dalle opere di alcuni giovani artisti. Un percorso che invita alla riflessione e trasforma l’ambiente naturale in un museo all’aria aperta.

Vediamo ora gli altri vincitori del Premio Casato Prime Donne 2010. Denis Pantini e Paolo Bono di Nomisma hanno ricevuto dalle mani di Anna Maria Betti, Assessore all’Agricoltura della Provincia di Siena, il premio “Per la letteratura e scienza vitivinicola”. Insieme a tre colleghi (Stefania Baldi, Fabio Lunati, Duccio Caccioni) Pantini e Bono hanno pubblicato il manuale Wine marketing, analisi attenta, articolata e innovativa del mercato mondiale del vino e delle dinamiche che lo stanno modificando.

Il bando del premio chiede ai vincitori di effettuare due lezioni agli studenti senesi. Una richiesta finalizzata a mettere in contatto i giovani con personalità della ricerca e dare quindi una maggiore apertura di orizzonti ai produttori di vino del domani.

Il Presidente della Camera di Commercio di Siena Massimo Guasconi ha premiato la miglior fotografia 2010 sul tema “Genti e terre dei vini Brunello e Orcia”. La giuria popolare di 50 membri in rappresentanza dei comuni e delle professioni presenti nei territori di produzione dei vini Brunello e Orcia, ha scelto la stupenda immagine di Duccio Nacci. L’immagine sarà esposta in modo permanente nella sala dedicata a Ilda Bartoloni nel Casato Prime Donne di Montalcino, insieme con le foto vincitrici delle undici passate edizioni.

Il Premio Comune di Montalcino sul tema “Io e Montalcino” interpretazione personale, anche in chiave fantastica e favolistica di Montalcino nei suoi aspetti storici, culturali, paesaggistici e agricoli, è stato consegnato dal Sindaco Maurizio Buffi a Francesco Alberti per l’articolo intitolato Coppi-Bartali il duello dei figli pubblicato nel Corriere della Sera. A 50 anni dalla morte di Fausto Coppi ed a 10 da quella di Gino Bartali i figli dei due campioni hanno rivissuto l’episodio dello scambio della borraccia avvenuto durante il Tour de France del 1952. L’articolo racconta la rievocazione avvenuta in una strada bianca di Montalcino, un gesto «assurto a simbolo di un’Italia cavalleresca e un pò eroica» di cui l’autore dimostra un’evidente nostalgia.

Ezio Rivella, Presidente del Consorzio Brunello di Montalcino ha premiato Rossana Vesnaver nella sezione “Per giornalisti italiani o stranieri specializzati nel ramo vitivinicolo” per il servizio televisivo di TG2 Costume e società del 22 febbraio 2010. Il pezzo prende spunto dall’evento “Benvenuto Brunello” con il quale, ogni anno, viene presentata la nuova annata del più celebre vino montalcinese, per allargarsi sull’intero territorio. Con uno stile vivace e piacevolmente narrativo la giornalista presenta agli spettatori personaggi noti e sconosciuti in un dialogo a più voci che fotografa magnificamente la gente e soprattutto lo spirito dei produttori di Brunello.

Il premio per opere a firma femminile su “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino” è stato assegnato a Mara Amorevoli per i suoi articoli pubblicati nel quotidiano la Repubblica del 7 agosto e del 15 dicembre 2009. Toscana di Sinalunga, la Amorevoli ha la rara capacità di partire da piccole cose per lanciare grandi messaggi. Eccola raccontare del miele “millefiori di spiaggia” massima rarità degli alveari, per spiegare l’importanza delle essenze nella rinascita di un comparto economico che, solo in Toscana, conta 3.500 imprese. Con la stessa passione ci invita ad ascoltare i canti gregoriani della Messa di Natale nell’Abbazia di Sant’Antimo a Montalcino.

Dopo la cerimonia Mara Amorevoli, Rossana Vesnaver, Francesco Alberti, Denis Pantini, Paolo Bono e Samantha Cristoforetti sono stati festeggiati dai 200 invitati alla cena organizzata in loro onore alla Fattoria del Colle di Trequanda.

Per maggiori informazioni

Donatella Cinelli Colombini Az. Agr.

Casato Prime Donne Montalcino – Fattoria del Colle Trequanda

Alessia Bianchi

+39 0577 662108

pr@cinellicolombini.it

Antonella Marconi

+39 0577 849421

casato@cinellicolombini.it

Antonio Gnassi

+39 347 5822282

press@cinellicolombini.it

Marzia Tempestini

+39 335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

Alessandra Vallo Yilanli

ESA European Astronaut Centre

LEX-COA

PR & Communication

Linder Hoehe

D-51147 Koeln

Tel. +49 2203 6001 111

Fax +49 2203 6001 112

http://www.esa.int

http://www.eac.esa.int

Parole usate per cercare questa pagina...

  • stefania rossini
  • anselma dellolio
  • stefania rossini blog
  • paolo bono nomisma
  • feste popolari allaperto
  • mara amorevoli@gmmail com