Tag Archive

Tag Archives: tartufo

San Giovanni d’Asso patria del diamante bianco

Tartufi pregiati a Km 0, storia, tradizione, paesaggi mozzafiato: tutto questo e molto altro a San Giovanni d’Asso

di Alice Bracciali

San-Giovanni-d-Asso

San Giovanni d’Asso

San Giovanni d’Asso è un piccolissimo borgo immerso nelle Crete Senesi al confine con la Val d’Orcia, eppure la sua notorietà si estende in tutto il mondo. Oltre a beneficiare della fama dei paesaggi circostanti infatti, è famosissimo per il Diamante delle Crete Senesi, il tartufo bianco. Ogni anno ospita numerosi turisti di tutte le nazionalità durante la Festa dell’Olio a Montisi (frazione di San Giovanni d’Asso), o la Mostra Mercato del Tartufo Bianco, o la Festa dello Scricchio a primavera. Qui si respira l’atmosfera autentica dei tempi passati e si assaggiano piatti della tradizione difficilmente riprodotti in altre zone… tutto questo, immersi nel paradiso della campagna circostante!

Leggi tutto…

Intorno a Chianciano il vino è meglio dell’acqua

Non scherzo, anzi vi porto con me a scoprire una cantina e un agriturismo che fanno impazzire i wine lovers! Le Buche di Giuseppe Olivi a Sarteano

Giuseppe Olivi vigneti Le Buche

Giuseppe Olivi vigneti Le Buche

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini
Le riunioni di consiglio di amministrazione del vino Orciasono itineranti e vengono spesso ospitate nelle aziende dei soci. Qualche volta si trasformano in appuntamenti piacevolissimi dove la discussione è veloce e la convivialità è lunga: visita di cantine belle e attrezzate, assaggio di vini di altissimo livello e spesso cene raffinate. E’ successo da Giuseppe Olivi, un costruttore edile diventato appassionato produttore di vino poco fuori l’uscita Chiusi-Chianciano dell’Autosole.

Le Buche bottaia

Le Buche bottaia

27 ettari di vigneti tenuti come giardini, bottaia sotto una volta a mattoni che è la testimonianza tangibile del suo colpo di fulmine enologico, vini di cui giustamente va fiero: potenti, rotondi con una netta impronta di legno piccolo. Uno stile e una qualità che sicuramente piace ai wine lovers americani. Colpisce lo sforzo enorme di Giuseppe Olivi e di tanti produttori dell’Orcia nell’inseguire l’eccellenza qualitativa. Come sempre le denominazioni giovani, quelle che non hanno un marchio capace di spingere le bottiglie, devo farsi notare con il solo argomento della qualità intrinseca del vino e dunque forza a rimboccarsi le maniche: lavoro in vigna, attrezzature enologiche di prim’ordine, botti delle migliori marche, consulenti … uno sforzo gigantesco e infine vini con un prezzo decisamente abbordabile in rapporto al loro valore qualitativo.  Leggi tutto…


Novembre tempo di tartufi bianchi

  • Pubblicato in Forum

[gplusone]
 

Fra le zone più qualificate per la raccolta dei tartufi bianchi ci sono le Langhe e le Crete senesi, cioè proprio qui dove siamo noi. Il cuore della zona tartufigena è San Giovanni d’Asso dove ogni anno avviene la Mostra Mercato del Tartufo bianco giunta quest’anno alla 26° edizione. 12-13 , 19-20 novembre nel castello medioevale, dove c’è anche il Museo del tartufo, ci saranno stand gastronomici, degustazioni  di Doc Orcia , convegni e viaggi nel Treno natura 

Montalcino visto dalla fattoria del Colle

Montalcino visto dalla fattoria del Colle

Sarà possibile comprare il tartufo e persino andare a cercarlo. Moltissimi ristoranti della zona, compresa l’Osteria della Fattoria del Colle, serviranno menù dedicati al tartufo.

I preziosi tuberi crescono in autunno fra le radici di pioppi, querce, tigli, salici, carpini e noccioli
In luoghi umidi come l’alveo di piccoli torrenti. Al mattino presto, i cani li fiutano e i tartufai li portano alla luce. I migliori sono quelli più grossi, senza cavità e appena dissotterrati. Alla fattoria del Colle ci sono 5 riserve tartufigene, cioè aree protette dove crescono i tartufi. Sono nella parte più bassa della fattoria dove il terreno è più argilloso, non ci sono vigneti, ne oliveti ma si coltiva il grano. Sono dei fondovalle incantevoli, accuratamente protetti, dove è proibito persino fumare,  perché il tartufo

tartufo bianco

tartufo bianco

 nasce solo nella natura incontaminata.

Quest’anno la produzione dei tartufi si prevede scarsa a causa della siccità degli ultimi due mesi. Speriamo che ce ne siano abbastanza per farveli assaggiare, vi aspettiamo!

One click one week concorso fotografico che mette in palio soggiorni nel territorio delle Crete senesi.

Profumo di ottobre

[gplusone]

Alcuni mesi hanno un profumo che li contraddistingue, a novembre il tartufo, a dicembre l’abete, a agosto la crema solare … ottobre profuma di mosto

Svinatura alla Fattoria del Colle

Svinatura alla Fattoria del Colle

Chi ama la campagna e soprattutto ama andarci in autunno, sente nell’aria “il ribollir dei tini” . Quel profumo intrigante e sensuale che viene dalle cantine e, per dirla come Giosuè Carducci invita “ l’anime a rallegrar”. E’ un profumo fragrante, profondo, quasi dolce, piacevolissimo, dominato dai caratteri dell’uva, che per il Sangiovese del Brunello e del Chianti, sono i piccoli frutti rossi e le viole.

Questo è l’odore dell’ottobre che sentirete arrivando al Casato Prime Donne e

Autunno al Colle

Autunno al Colle

alla Fattoria del Colle.
A Firenze anche la schiacciata con l’uva ha lo stesso aroma. E’ un dolce casereccio che si compra dal fornaio piuttosto che in pasticceria e consiste in pasta di pane dolce arricchita con chicchi d’uva.

Tinaia del vento

Tinaia del vento


Foodies e nuove tendenze. In Italia il turismo è goloso

  • Pubblicato in Forum
Suggerimenti per un turismo di tendenza all’insegna del cibo di qualità e del buon gusto.
Cibo di qualità. Fagiolina del Trasimeno

Cibo di qualità. Fagiolina del Trasimeno

In un anno nel quale i prezzi dei prodotti agricoli sono crollati mentre quelli al consumo sono rimasti gli stessi, chi ha voglia di cose buone e non vuole vuotare il conto corrente, deve andarsele a comprare la dove sono prodotte.

Ecco che i foodies del nuovo millennio riscoprono abitudini di cinquant’anni prima e partono da Roma per riempire il bagagliaio della macchina di patate di Colfiorito, prosciutto IGP di Norcia, barbozzo, broccoletti e Fagiolina del Trasimeno, con infine il tocco glamour del tartufo e del Sagrantino di Montefalco. Tutti prodotti di altissima qualità che permettono di riscoprire sapori antichi e di proporre agli amici qualcosa di esclusivo perché veramente raro.

Cibo di qualità. Prosciutto IGP di Norcia

Cibo di qualità. Prosciutto IGP di Norcia

Il nuovo turismo goloso aiuta l’agricoltura d’eccellenza, quella delle alte qualità e dei piccoli numeri, che in questo momento fatica a tirare avanti. Coraggio allora, in queste vacanze invernali mettetevi a caccia di cose buone, di quello che vi piace e vi ricorda la casa dei nonni e magari raccontatelo perché altri seguano il vostro esempio.
Cibo di qualità. Patata di Colfiorito

Cibo di qualità. Patata di Colfiorito

Quello goloso è un turismo contagioso!
Aspettiamo le vostre indicazioni.

_
PER MAGGIORI INFORMAZIONI
Casato Prime Donne Montalcino SI – Fattoria del Colle Trequanda SI
Alessia Bianchi

+39 0577 662108

pr@cinellicolombini.it

Antonio Gnassi

+39 347 5822285

press@cinellicolombini.it

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account