Tag Archive

Tag Archives: Wine Experience

Vernaccia Bolgheri e il nuovo enoturismo

  • Pubblicato in Forum

Vernaccia di San Gimignano e Bolgheri avamposti del nuovo enoturismo basato sulle esperienze e le nuove tecnologie. Le due wine experience a confronto

Vernaccia Wine Experience

Vernaccia Wine Experience

Di Donatella Cinelli Colombini, Montalcino, Brunello, Casato Prime Donne

La Vernaccia di San Gimignano ha rivitalizzato la Rocca di Montestaffoli nel punto più alto della città delle cento torri. Un progetto sviluppato da comune e consorzio che dal 2 aprile 2017 offre una “Wine Experience” con degustazioni guidate, degustazioni libere, informazioni e esperienze che sfruttano la tecnologia per creare emozioni e conoscenze. Ecco che la visione a 360° permette camminare, con effetto molto realistico, in vigneti e cantine mentre una voce – in italiano e inglese- spiega il processo produttivo della Vernaccia. Ecco che all’ingresso un maxischermo mostra i volti dei produttori aprendo un rapporto diretto con i

San Gimignano

San Gimignano

protagonisti e accanto i beccucci degli erogatori automatici propongono assaggi di Vernaccia in libertà. Ecco la storia narrata da fantasmi che appaiono sui veli nelle stanze dove enormi foto e video portano il visitatore all’interno del mondo vernaccia.
I punti di forza di questo progetto innovativo e ben realizzato (bravo direttore Stefano Campatelli), sono la sua autenticità, la forza del suo messaggio, la competenza del personale che, nelle degustazioni guidate, ha una capacità di affascinazione straordinaria. Anche la location storica in uno degli HUB del turismo culturale italiano è sicuramente un elemento importante, dalla terrazza e dalle finestre il panorama “sul medioevo” è meravigliosa. Leggi tutto…

2016 di Donatella: tanti successi e una frattura

2016 anno spettacolare iniziato con l’elezione a Presidente delle Donne del vino e concluso con la pubblicazione del Marketing delle cantine aperte

2016-Donne-del-vino-Presidente-Donatella-Cinelli-Colombini

2016-Donne-del-vino-Presidente-Donatella-Cinelli-Colombini

Di Donatella Cinelli Colombini

Ci sono stati tanti momenti importanti in questo bellissimo 2016: il primo è del 14 di gennaio quando sono diventata presidente delle Donne del vino. Un lungo percorso che ha segnato gli ultimi vent’anni della mia vita passando dalla creazione del Casato Prime Donne, la prima cantina italiana con un organico interamente femminile. L’esperienza di presidente delle Donne del Vino è bellissima. Durante questo primo anno di attività sono state fatte cose importanti: la creazione di un blog che ha dato visibilità a eventi e persone creando un affresco corale con le 700 socie protagoniste in quasi 100 articoli. Due iniziative di charity

Montalcino-tinaia-Casato-Prime-Donne

Montalcino-tinaia-Casato-Prime-Donne

che hanno donato 23.500€ ai grandi ustionati poveri del mondo (attraverso un’asta di bottiglie rare delle Donne del vino nella Cantina di Pia Berlucchi) e ai pastori del formaggio amatriciano che rimangono accanto alle greggi mentre la terra trema. Un bellissimo Vinitaly con la degustazione dei vini del 1967 delle Donne del vino e la festa finale,. Un convegno a Wine2wine che ha colpito la principale stampa italiana. Soprattutto la sperimentazione della Festa delle Donne del Vino che diventerà l’evento diffuso al femminile più grande d’Italia, da ripetere ogni anno, per dialogare con le wine lovers. Leggi tutto…


90 Centesimi per Cenerentola DOC Orcia nel Wine Spectator

[gplusone]

a 90 100 nel giudizio degli assaggiatori del Wine Spectator è difficile ma la nostra piccola cantina ha fatto di più. Quest’anno 6 dei nostri vini hanno raggiunto o superato questo traguardo. Non è un Oscar “alla carriera” ma gli assomiglia  

Wine Spectator 15 oct.2011

Wine Spectator 15 oct.2011

Ecco cosa scrive Bruce Sanderson, uno dei 5 espertissimi degustatori del Wine Spectator sul Cenerentola 2007 Doc Orcia <<Questo vino rosso di stile moderno, si presenta con un gusto di amarene mature e  note di more e viole accentuate da sentori di tabacco e catrame. Giustamente tannico ha un finale leggermente astringente e necessita ancora di tempo …. avrà il suo momento migliore dal 2013 al 2020 >>

Sanderson ha dato 90/100 anche al Rosso di Montalcino 2006 che il nostro importatore Banville & Jones gli ha sottoposto per avere un giudizio autorevole, visto che non era mai stato recensito dalla prestigiosa rivista americana. Il responso è molto positivo anche sulla durata di questo vino che per Bruce Sanderson va bevuto da ora al 2018.

Il Wine Spectator è la più diffusa e ascoltata rivista sul vino del mondo. Contiene notizie, profili, pezzi diBruce Sanderson intrattenimento e la recensione di 400-1000 vini ciascuno con la descrizione organolettica e il voto. Fondato nel 1976 a San Diego in California, tre anni dopo fu acquistato dall’attuale editore Marvin R. Shanken. Dal 1981 assegna i premi ai migliori ristoranti del mondo. Ogni due anni organizza a New York il “Wine Experience” con degustazioni e seminari delle migliori cantine del mondo. Nel 2008 il “Luxury Institute”   ha messo il Wine Spectator al 1° posto fra le pubblicazioni per trade e consumatori orientati all’alta qualità della vita. In altre parole Wine Spectator è la vetrina del meglio dell’enogastronomia mondiale.

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account