Vigne e vini

Alessandro Grazi un senese a colori

I pittori sono di due tipi: i geni che dipingono come Leonardo da Vinci e i pittori geniali come Caravaggio. Alessandro Grazi è della seconda tipologia

Palio 2007 Alessandro Grazi

Palio 2007 Alessandro Grazi

Ha un istinto straordinario. Lui vede a colori e trasforma le idee in frasi e immagini che diventano un tutt’uno. Nella formella simbolo della vendemmia 2008 realizzata per il Consorzio del Brunello, mentre crollavano le borse e il quadro internazionale diventava sempre più incerto, Alessandro dipinse una mano aperta con la scritta “Dai una mano alla pace”. Nel 2010 la stessa formella era dedicata all’unità d’Italia e la donna turrita simbolo della nostra nazione diventò una donna vera con la fortezza di Montalcino in testa.
Questo è Alessandro Grazi, genialità, istinto e trasgressione. Un artista vero: pitto, grafico e poeta. Un artista senese che sente il colore con forza, come se la tavolozza di Duccio, Ambrogio Lorenzetti, Sano di Pietro fosse ora nelle sue mani. Il suo è un colore scuro e brillante come uno smalto, con tinte accostate per contrapposizione che ne esaltano l’intensità.
Alessandro è della contrada dell’Istrice. Dopo un Palio vinto saltò di gioia fino a rompersi i legamenti di un ginocchio. Per questo l’esecuzione del drappellone nel 2007 è stato per lui un’esperienza umana e professionale decisiva. La prima idea era quella di un cilindro. Poi accettò di realizzare il primo Palio dipinto davanti e dietro ma modificò il profilo esterno animandolo con le teste dei cavalli. Il Palio dedicato al volontariato è commentato dalla critta “La tua volontà è la mia salvezza”. E’ un drappellone bellissimo che ora è conservato nel museo della Contrada dell’Oca.
Al Casato Prime Donnedi Montalcino ci sono i gangheretti di Alessandro Grazi, banderuole giganti che

rappresentano i folletti buoni che escono dalla terra senese. Sue sono le etichette per le piccole serie di bottiglie di Brunello 2004 che celebra il centenario del Futurismo e del Brunello 2006 Camiciarossa per i 150 anni dell’Unità d’Italia.
La sua opera più grande è nel viale di accesso dell’Ospedale di Siena ed ha il tema delle dipendenze: fumo, alcool, eccesso di cibo e violenza <<fate l’amore non la guerra>>. Troviamo opere di Alessandro Grazi in studi televisivi, locali pubblici, eventi … perché lui è generosissimo e aiuta gli altri artisti e le iniziative dei comuni senesi. Ha aiutato anche me!
Di Donatella Cinelli Colombini

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

  1. Luxury Bathroom Reply

    I precisely wished to appreciate you yet again. I do not know what I could possibly have made to happen in the absence of those concepts shown by you regarding my concern. It previously was a real daunting crisis in my opinion, but finding out the well-written avenue you treated that took me to leap with joy. Now i am thankful for this support and in addition sincerely hope you are aware of an amazing job you are always providing instructing most people thru a web site. I am sure you’ve never encountered all of us.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account