Vigne e vini

Clara Melchiorre fotografa le opere d’arte lungo il percorso delle Prime Donne

[gplusone]

In attesa della premiazione del ‘Casato Prime Donne’, 2011 prevista a Montalcino il

"ardita" di Marco Pignattai - foto di Clara Melchiorre

"ardita" di Marco Pignattai - foto di Clara Melchiorre

 

prossimo 17 settembre, andiamo nei vigneti di Brunello che finanziano il Premio per vedere le opere d’arte istallate negli anni scorsi accanto alle dediche delle vincitrici.

Nella campagna protetta dal riconoscimento Unesco, la ‘Land Art’, una delle forme artistiche più rivoluzionarie, si confronta col terreno agricolo.

La cultura locale e il paesaggio riletti con gli occhi degli artisti contemporanei

 

 

"la vignaiola" Mike Austin Latka - foto di Clara Melchiorre

"la vignaiola" Mike Austin Latka - foto di Clara Melchiorre

 

Clara Melchiorre un giovanissimo talento della fotografia, mostra le opere degli artisti toscani lungo il percorso con le dediche delle vincitrici del Premio Casato Prime Donne.

Un’interpretazione personalissima, la sua, che tuttavia coglie a pieno l’integrazione fra le istallazioni artistiche e tutto ciò che c’è intorno.

L’itinerario è nella Val d’Orcia dichiarata nel 1999, dall’Unesco, patrimonio dell’Umanità. Non una campagna qualsiasi dunque ma forse la più bella e integra nel mondo.

Qui 10 artisti si sono cimentati nella Land Art (Landscape Art), l’arte delle grandi dimensioni e dei grandi spazi. L’arte che utilizza il cielo, il paesaggio e le materie prime naturali per interventi su ampia scala che modificano la visione dei luoghi e che, a Montalcino, nei vigneti di Brunello del Casato Prime Donne, trovano uno spazio espositivo d’eccellenza e persino nuove motivazioni. Il

"i gangheretti" di Alessandro Grazi - foto di Clara Melchiorre

"i gangheretti" di Alessandro Grazi - foto di Clara Melchiorre

processo creativo produce una ‘voce narrante’. Non una celebrazione alla storia dei luoghi ma una parte di questa storia, uno strumento per comprenderla e persino per salvaguardarla.

Clara Melchiorre lo ha capito d’istinto e ci ripropone come lei le ha viste la croce di Rossana Mulinari, le banderuole giganti di Alessandro Grazi, la vacca chianina di Marco Pignattai, il lastricato di Jeff Shapiro, le colombe di Orlando Orlandini, la vignaiola di Michael Austin Latka, le mattonelle in cristallo di Stefano Carlucci. A queste opere si aggiungono le immagini di donna di Bruno Bruchi e Giovanni Senatore attualmente in restauro.

"famiglia" di Orlando Orlandini - foto di Clara Melchiorre

"famiglia" di Orlando Orlandini - foto di Clara Melchiorre

Come ogni anno, in coincidenza con il Premio Casato Prime Donne 2011 che avrà luogo il prossimo 17 settembre, arriveranno nei vigneti di Brunello la dedica della nuova vincitrice e un’opera d’arte di Anna Maria Tesio e ‘Liberatori&Romualdi Architetti Associati’. Un tabernacolo che parte dalle edicole, tradizionalmente presenti lungo le strade della campagna senese, per rivoluzionarne le forme e persino il rapporto con il paesaggio intorno.

"animo" di Rossana Molinari - foto di Clara Melchiorre

"animo" di Rossana Molinari - foto di Clara Melchiorre

 

 

"acqua e vino" di Stefano Carlucci - foto di Clara Melchiorre

"acqua e vino" di Stefano Carlucci - foto di Clara Melchiorre

 

"crescendo" di Jeff Shaphiro - foto di Clara Melchiorre

"crescendo" di Jeff Shaphiro - foto di Clara Melchiorre

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

 

Casato Prime Donne – Montalcino, SI

Fattoria del Colle – Trequanda SI

Alessia Bianchi 0577 662108

pr@cinellicolombini.it

 

Addetta stampa:

Marzia Morganti Tempestini +39 335 6130800

marzia.morganti@gmail.com

 

Antonio Gnassi

press@cinellicolombini.it

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account