Vigne e vini

Donatella Cinelli Colombini Brunello Prime Donne 2011

Il Brunello Prime Donne è nato come una sfida quando le guide dei vini avevano solo assaggiatori maschi ed è stato il primo rosso dedicato alle donne

Brunello di Montalcino Prime Donne 2011

Brunello di Montalcino Prime Donne 2011

Nel 1998 e Donatella Cinelli Colombini aveva appena ricevuto dai genitori il Casato Prime Donne a Montalcino e la Fattoria del Colle, a sud del Chianti. Due proprietà da ristrutturare per creare una nuova azienda. C’erano tantissimi investimenti da fare ma anche un piccolo importantissimo aiuto per iniziare: delle piccole quantità di vino destinato a diventare Brunello delle annate 1993-1997. La ricerca del cantiniere per curare questo vino portò alla scelta di una “cantiniera”, alla decisione di creare una cantina con uno staff totalmente femminile e alla nascita del primo vino rosso a lungo invecchiamento dedicato alle consumatrici donne, il Brunello Prime Donne. Quasi una provocazione.

Prime Donne - Degustazione del Brunello

Prime Donne – Degustazione del Brunello

Negli anni il Brunello “Prime Donne” ha ottenuto un crescente apprezzamento da parte della stampa specializzata internazionale e dei clienti (soprattutto maschi). Finché, lo scorso anno, è stato sommerso dai premi.
Il Brunello “Prime Donne” è una selezione cioè viene scelto fra tutto il vino prodotto. Il pannel che decide quale vino diventerà Prime Donne e le botti in cui conservarlo, è composto da 4 espertissime assaggiatrici che si riuniscono una o due volte l’anno. Sono la Pr italo americana Marina Thompson, l’enotecaria tedesca Astrid Schwarz e una delle migliori sommelier italiane Daniela Scrobogna a cui si è aggiunta, nel 2015, la Master of Wine Rosemary George in sostituzione di Maureen Ashley.

Pannel per la degustazione del Brunello Prime Donne

Pannel per la degustazione del Brunello Prime Donne

Alcune annate le assaggiatrici hanno deciso di non produrre il Brunello Prime Donne ma quando mettono la loro firma su un vino, come questo 2011, sono certe di proporre al pubblico delle grandissime bottiglie.
TIPOLOGIA: rosso secco.
ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne, vigneto “Ardita”
CLIMA: inverno piovoso, primavera e estate molto calde con pochissima escursione termica fra notte e giorno. Il ciclo vegetativo delle viti è iniziato in anticipo e ha determinato un calendario di vendemmia precoce di 10 giorni rispetto alla norma.
UVAGGIO: 100% Sangiovese
VENDEMMIA: dal 15 al 18 settembre. Raccolta manuale con scelta dei grappoli in vigna e degli acini migliori in cantina sul tavolo di cernita. Poca uva e grappoli piccoli con acini dal calibro molto ridotto.

Brunello Prime Donne 2011 Donatella Cinelli Colombini

Brunello Prime Donne 2011 Donatella Cinelli Colombini

VINIFICAZIONE: In tini tronco conici a cappello aperto muniti di termoregolazione e follatore. E’ stata effettuata una macerazione prefermentativa dell’uva diraspata abbassando la sua temperatura. L’operazione ha rilassato le pareti cellulari delle bucce favorendo l’estrazione di tannini e antociani.
La temperatura di fermentazione tendeva a salire ed è stata regolata con gli impianti di refrigerazione dei tini. Rimontaggi e follature sono stati inferiori al solito.

MATURAZIONE IN LEGNO: sono state usate botti di rovere del massiccio centrale francese e della Slavonia di dimensione crescente da 5-7 hl fino ai 15-40 hl della fase “di riposo” che precede l’imbottigliamento.
QUANTITA’ PRODOTTA: 4.000 bottiglie
COLORE: rosso rubino intenso con cuore brillante. Il vino danza lentamente nel bicchiere profilando archetti.
PROFUMO: Fine, netto, ricco e complesso. Ricorda i piccoli frutti rossi e le spezie.
GUSTO: ampio, armonico, fine e profondo. L’evidente struttura tannica è ben bilanciata dal frutto e dall’alcool. La sapidità rimane in bocca molto lungamente e piacevolmente.
ABBINAMENTO GASTRONOMICO: piatti importanti di carne e formaggi stagionati.
SERVIZIO IN TAVOLA: Temperatura ambiente (18-20°C). Bicchieri a calice di cristallo bianco con coppa grande. E’ meglio stappare la bottiglia un’ora prima del servizio.
CAPACITA’ DI INVECCHIAMENTO: 25 anni e oltre. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo. Provvedere alla sostituzione dei tappi nella cantina di Donatella Cinelli Colombini intorno all’anno 2035.

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

1 Comment

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account