Vigne e vini

Violante in missione a Bordeaux

Violante Gardini la Cinellicolombini Jr affronta la più grande fiera del vino del mondo – Vinexpo– e ci porta con se a Bordeaux 

Vinexpo Bordeaux

Vinexpo Bordeaux

Aereo pieno di produttori di Brunello, sembra di essere a Montalcino.  Arrivo all’areoporto di Bordeaux e già trovo un gazebo della fiera Vinexpo con tanti ragazzi pieni di entusiasmo che accolgono espositori e clienti. Si comincia bene.
Girellando per la città mi tornano in mente un sacco di ricordi dei momenti vissuti qui durante il Master OIV…. È bellissimo ripercorrerli camminando in una città pulita, piena di giovani e tutta in festa per la fiera che comincia il giorno dopo!
La sera decidiamo di cenare vicino alla piazza del teatro, in una zona verde dove, per l’occasione, sono stati allestiti

Degustazioni a Vinexpo

Clienti asiatici a Vinexpo

ristoranti e bar. Una specie di corridoio all’aperto dove a destra ed a sinistra ci sono ristoranti di tutte le nazionalità… quello americano con gli hamburger e la musica texana, quello francese con lo champagne e le ostriche, quello messicano, quello brasiliano etc… alla fine decidiamo di fermarci al ristorante spagnolo dove mangiamo tapas con la sangria e dell’ottima carne.
La città di notte è tutta illuminata ed i giovani riempiono le vie, qui c’è un’enorme università e si vede. Decidiamo di tornare in hotel costeggiando il fiume, è uno spettacolo bellissimo.
L’indomani mattina mi preparo per andare in fiera e, piacevole sorpresa, scopro che il mio hotel ha organizzato la navetta per andare a vinexpo, perfetto. Non c’è traffico e il 20 minuti sono davanti all’ingresso.

Prima di entrare, nel corridoio esterno lo staff della fiera consegna la mappa a tutti.
Lo spazio espositivo è luminoso, spazioso, tutto estremamente pulito, insomma, a questi francesi non si riesce a trovare un difetto… almeno nell’organizzazione di Vinexpo!
Il primo giorno è molto tranquillo, ci sono pochi visitatori ma tutti di alto livello. Senza dubbio spiccano gli asiatici ma istintivamente direi che “non sembrano interessati a passare i confini francesi e assaggiare anche qualcos’altro!”. Staremo a vedere, noi siamo pronti.

Che dire, mi aspettavo molti più contatti anche se i pochi che ho avuto sono davvero importanti. Sono fiduciosa, mica avranno fatto venire qui produttori di tutto il mondo per poi fare una fiera tutta e solo francese!

  •   
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su : f t g p fl is l y tripadvisor icon

Log In

Create an account