Ultime Edizioni del Premio

Premio Casato Prime Donne 2006

Il Premio Casato Prime Donne 2006 alle volontarie del Telefono Rosa

Consegnato il 16 settembre nel teatro di Montalcino alla Presidente Carnieri Moscatelli che guida le 70 volontarie a cui è affidato l’ascolto e il sostegno delle donne oggetto di violenza.

L’edizione 2006 dedicata al Sindaco di Montalcino Massimo Ferretti morto prematuramente il 2 aprile scorso.

“Più forti insieme” questo è il motto delle volontarie del Telefono Rosa a cui è stato assegnato il “Premio Casato Prime Donne” nel teatro di Montalcino il 16 settembre scorso.

Il premio porta il nome di una cantina di Brunello, l’unica in Italia dove lavorano solo donne, che è ormai un simbolo della nuova femminilità e della grande enologia italiane. Viene assegnato ogni anno alle protagoniste dell’emancipazione umana, sociale ed economica delle donne. Nella giuria presieduta da Francesca Colombini, ci sono Ilda Bartoloni, il Ministro Rosy Bindi, Anselma Dell’Olio, Marialina Marcucci, Melania Mazzucco e Anna Pesenti.

Il Premio Casato Prime Donne arriva in un momento delicato “Quest’anno è cresciuta la violenza sessuale, le denunce sono aumentate. Il dato preoccupante è l’abbassamento dell’età delle ragazze vittime di violenze e dei ragazzi autori di tali violenze” spiega Maria Gabriella Carnieri Moscatelli Presidente dell’Associazione.

Dal 1988 sono circa seicentomila le donne che si sono rivolte ai centralini del Telefono Rosa di Roma, Torino, Mantova, Verona e Vicenza.



Le altre sezioni del Premio Casato Prime Donne hanno avuto oltre cento concorrenti divisi nelle sezioni di giornalismo, fotografia e ricerca vitivinicola.

Il Premio Provincia di Siena per la letteratura e scienza vitivinicola, consegnato dall’Assessore Claudio Galletti è andato a Cesare Intrieri Professore Ordinario all’Università di Bologna, autore di libri e articoli sulla viticoltura innovativa.

Il Presidente della Camera di Commercio di Siena Vittorio Galgani ha premiato la miglior foto sul tema “Genti e terre dei vini Brunello e Orcia” . La giuria popolare di 50 membri ha scelto l’immagine di   Andrea Rabissi.

Il premio MPS Banca per l’Impresa sul tema “Qualità, ambiente, paesaggio: sviluppo sostenibile” è   andato a Fabio Piccoli per il libro La comunicazione nel Food & Beverage manuale pratico di comunicazione.

Il Comune di Montalcino ha consegnato il suo premio a Isabella Mezza per il servizio di “Agritre”trasmesso nel telegiornale del terzo canale RAI.

Jan Van Lissum e Fred Nijhuis ricevono il premio del Consorzio del Brunello di Montalcino per l’articolo De Klassiekers uit Toscane pubblicato nella rivista olandese “Proefschrift”.

Premio “Montalcino la sua storia, la sua arte e il suo vino descritti da una donna” è stato assegnato a Paola Iadeluca per tre articoli di “Affari & Finanza” e “Viaggi di Repubblica”.