wine-destination: Gianna Nannini

Gianna-Nannini-con-le stampelle

Anche azzoppata dai cinghiali la Nannini difende le donne

La cantante rock Gianna Nannini stava andando in bicicletta nel senese quando ha trovato un cinghiale, è caduta e si è rotta una gamba

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini 

Gli ungulati sono ormai un’emergenza nella campagna Toscana, lo sappiamo bene noi produttori di vino che abbiamo visto, impotenti, cinghiali, daini e caprioli divorare l’uva dei nostri vigneti di Brunello e di Chianti.

Ma anche sulle strade la fauna selvatica di grandi dimensioni costituisce un grosso pericolo. Ed ecco che la cantante Gianna Nannini cammina con le stampelle per i postumi della frattura al piede a causa di un incontro ravvicinato con un cinghiale mentre pedalava nella campagna di Siena.…

Cinghiali troppi e troppo vicini

Cinghiale assassino a Cefalù, cinghiale fa cadere dalla bicicletta la cantante Gianna Nannini causandole una frattura, cinghiali depredano l’uva di Brunello 

download (1)Di Donatella Cinelli Colombini

I problemi con i cinghiali sono giornalieri e riguardano soprattutto il rischio di incidenti stradali e, ormai, anche all’incolumità fisica di chi ama la campagna come la cantante Gianna Nannini con un piede rotto a causa dell’incontro ravvicinato con un ungulato. C’è chi se la cava con una bella paura, come la signora Maria Vara inseguita dai cinghiali a Murlo appena fuori di casa, e chi invece non riesce a fuggire come è successo all’anziano agricoltore di Cefalù

morto nei giorni scorsi. I cinghiali sono ormai così tanti da non trovare abbastanza cibo nei boschi per cui si avvicinano alle case attratti dall’odore dei cassonetti o dalla vista delle verdure degli orti. Ed ecco che, a aprile, Saverio Zatti di 72 anni di Iseo muore per le ferite procurategli dai cinghiali a cui cercava di impedire l’accesso nel suo campo. …

Massimo Ferragamo Cesare e Andrea Cecchi

Personaggi da copertina nella vigna a Montalcino e in Toscana

Dai cantanti Gianna Nannini e Sting, agli stilisti di moda come Ferragamo, dai banchieri, alle porno dive … c’è di tutto fra i vip del vino

Visto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Per certi versi il vigneto toscano assomiglia a un palcoscenico per uomini e donne di successo che hanno tutto e forse cercano nuove emozioni come quella di firmare un piccolo gioiello enologico. Persone di eccezionali capacità e fama che possono mettere in campo grandi capitali e grandi contatti. Persone quindi, che accrescono il prestigio e il mito dei vini toscani quasi la vigna fosse il red carpet degli Oscar.
Ce ne sono ovunque ma Montalcino letteralmente pullula di super vip.
Partiamo dal Brunello e dai nuovi arrivi: il più recente in ordine di tempo è la Soleya International Corporation di Panama anche se non c’è ancora un volto dietro a questa società.
Andrè Santos Esteves, 45° banchiere brasiliano 329° uomo più ricco del mondo e 14° in Brasile nella classifica di Forbes. Adora i grandi vini e ha visto nella

splendida tenuta di Argiano a Montalcino una sorta di chateau italiano.
Alejandro Bulgheroni uomo più ricco dell’Argentina nella classifica Forbes ha il suo business nel gas e nel petrolio ma passa molto tempo in Italia dove vive sua moglie. Forse per questo ha comprato Dievole in Chianti Classico, Poggio Landi (proprio davanti al mio Casato Prime Donne) e Podere Brizio a Montalcino aggiungendoli ai vigneti di Mendoza in Argentina, Garzòn in Uruguay, California ……

Vini dei Vip Expo 2015

Vino dei VIP come e perchè lo fanno

L’incontro nel padiglione Vino-A Taste of Italy dell’Expo accende i riflettori sul vino dei famosi e forse spiega come e perchè sono diventati produttori

Di Donatella Cinelli Colombini Brunello Casato Prime Donne

7 VIP notissimi ma molto diversi fra loro con le loro grandi bottiglie: Barolo Mirafiore di Oscar Farinetti, spumante da Negroamaro amaro Noi3 di Futura 14 di Bruno Vespa, Cabernet franc Narnot di Le Madeleine di Massimo D’Alema, Barbera La Maga del Castello di Cigognola di Gian Marco Moratti, dal blend di Negroamaro e Primitivo Platone delle Tenute di Albano Carrisi, dal Sangiovese Innno (tre enne, non è un errore) della Certosa di Belli Guardò di Gianna Nannini, Grechetto di Todi bianco del Cavaliere della Cantina di Luisa Todini.

La cornice è quella moderna del padiglione vino creato da Veronafiere dentro EXPO. Entusiasmo a mille e, accanto ai vini, le pietanze raffinate dello chef Matteo Vigotti.
Ci sono anche due provocatori- moderatori di livello altissimo: Luciano Ferraro del Corriere della Sera, anima del seguitissimo blog Divini, e Marcello Masi direttore del TG2.…

Cantine Aperte 2013 Bonella Ciacci sulle botti

Bonella Ciacci e la musica di Cantine aperte

L’esperta eno-musicale Bonalla Ciacci spiega perché ha scelto Paolo Conte per il Brunello del Casato Prime Donne e Vinicio Capossela per il Traminer- Sanchimento

Eccoci al Casato Prime Donne di Montalcino domenica 26 maggio in occasione di Cantine aperte, la festa del turismo del vino per la quale Donatella Cinelli Colombini mi ha chiesto di organizzare un’esperienza di musica e assaggi, paesaggi e emozioni.
Le visite partono all’inizio di ogni ora dalle 10 alle 17 e prevedono l’assaggio di 8 vini.
La prima sosta e partenza del tour è dedicata al Chianti e la Doc Orcia della Fattoria del Colle, l’altra azienda di Donatella. Qui c’è la musica leggera italiana con gli interpreti contemporanei più legati a quel territorio Baustelle, Gianna Nannini e Jovanotti.
Gianna Nannini è talmente famosa che non ha bisogno di grandi presentazioni. Una delle maggiori esponenti della musica leggera e rock italiana, è la più grande rappresentante di Siena nel panorama musicale italiano. Ha una formazione musicale classica, pianoforte e composizione, ma la sua anima è rock. …

Cantine aperte 2013 Montalcino

Cantine aperte in musica al Casato Prime Donne di Montalcino

Domenica 26 maggio grandi vini, grande musica e grandi immagini in terra di Brunello da Donatella Cinelli Colombini per un Cantine aperte“sensoriale”

Donatella Cinelli Colombini, che nel 1993 inventò Cantine aperte, ha deciso di rinnovare la formula della visita fra le botti trasformandola in un’esperienza che esalta e commenta il vino con suoni, immagini e ovviamente sapori. La colonna sonora studiata da Bonella Ciacci – una sorta di esperta di enomusica- accompagna 8 vini divisi in tre degustazioni.
Siamo al Casato Prime Donne, sulle pendici di Montalcino, in direzione Siena, ed ecco il percorso della visita enomusicale. Prima sosta dedicata al Chianti e la Doc Orcia della Fattoria del Colle, l’altra azienda di Donatella. Qui c’è la musica leggera italiana con gli interpreti contemporanei più legati a quel territorio Baustelle, Gianna Nannini e Jovanotti. Sosta successiva nei vigneti e nella tinaia del vento costruita per produrre Brunello con lieviti autoctoni.…

Zest

Anche il Brunello ha la sua band

I Baustelle nel Vino Nobile di Montepulciano, Gianna Nannini targata Chianti e ora gli Zest gruppo rock nato in una cantina di Brunello

E’ nato 10 anni fa e si chiama Zest termine inglese che indica gioia di vivere ma anche limone.

Zest nasce, suona e registra nella cantina di Badia Ardenga a Torrenieri –Montalcino. Una cantina museo sorta in una stazione per il cambio dei cavalli lungo la via Francigena. Qui Mario Ciacci ha raccolto le testimonianze di un passato millenario e offre ai visitatori grandi vini e una passione infinita.

Ma ecco che  “MontalcinoNews” ci rivela l’attualità di questo luogo suggestivo:  Paolo Ciacci, cantante e chitarrista, Jacopo Casini alla batteria, Simone Fantacci al basso, Andrea  e Maycol Chehi alle chitarre hanno creano il wine rock in mezzo alle botti di Brunello e ora lo stanno portando in giro per tutta la Toscana.

Il loro disco Zest è in vendita su iTunes.

Piccolo aneddoto, nonostante la differenza di età io e Paolo Ciacci siamo stati nella stesa classe. Non sono ripetente ma ho frequentato con lui un interessantissimo corso sui vini rossi all’Università di Bordeaux.

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Contrada Oca

Le oche dell’Oca

Qualche sera fa, milioni di ascoltatori hanno visto, nel  TG1 delle 20, l’intervista alle 30 nuove suffragette, le donne della Contrada dell’Oca di Siena “bandite” per essersi rivolte alla magistratura contro l’esclusione dal diritto di voto

di Donatella Cinelli Colombini

Non in qualche sperduto villaggio islamico ma nella democratica Toscana dove le donne votavano già nell’Ottocento. Se consideriamo chi è la contradaiola dell’Oca più famosa, la cantante rock Gianna Nannini c’è da che rimanere basiti. L’ultratradizionalismo e la trasgressività a mille.
Ma che roba! E’ talmente incredibile che pare uno scherzo.

E’ brutto anche il termine “bandite” come dire – vi mandiamo in esilio. Ma che siamo tornati all’epoca di Dante?
Le donne dell’Oca trattate da oche, che brutto atteggiamento!
Mio marito Carlo Gardini è nato nella Contrada dell’Oca, proprio nella nostra casa di Siena, sopra il negozio

Toscana Lovers che dunque è  nella Contrada dell’Oca.
Sono orgogliosa di essere senese,  partecipo della cultura delle Contrade del Palio ma questa storia di negare il voto alle donne è offensiva.…

Happy wine in the cellar with Brunello and cigars

Come cambia l’HAPPY WINE della Fattoria del Colle

Giovedì birre artigianali della Val d’Orcia e salsiccia di cinta senese, venerdì Doc Orcia Cenerentola accompagnata da una selezione di pecorini di varia stagionatura, sabato Brunello con sigaro toscano, domenica crostini di tartufo bianco delle Crete senesi in abbinamento all’IGT Toscana “Sanchimento”.

Questo è l’allettante programma degli happy wine nella cantina storica della Fattoria del Colle. Alle 18,30, quando

 in estate la piscina non attrae più e in inverno è già notte, si aprono le porte della sala da degustazione sotto la villa cinquecentesca del Colle per trascorrere un fine serata ascoltando musica toscana. Stornelli e trescone? No, la musica è di Gianna Nannini, Jovannotti, i Baustelle, Stefano Bollani, Irene Grandi e Bocelli.

Se intorno ci sono muri medioevali e tini del primo Novecento, le sedie della cantina storica sono di tendenza a colori pastello e invitano a un atteggiamento informale e rilassato. Arrivano gli assaggi, iniziano le chiacchere, si trovano nuovi amici …. Ecco la campagna toscana moderna dove anche le abitudini più recenti come i “fiori pasto” diventano motivo per stare insieme e assaporare cose buone. Grandi vini, tabacco e Venere … nella cantina tutta al femminile di Donatella Cinelli Colombini ci aspettano anche le donne?  No quelle bisogna portarle da casa, ma sicuramente non sarà un problema!…

happy wine

Gli Happy Wine a Fattoria del Colle – tra vino e musica.

Salve a tutti, mi chiamo Bonella, e accolgo i turisti alla  Fattoria del Colle. Il mio nome è più trequandino che mai, dato che viene dalla Beata Bonizzella Cacciaconti in Piccolomini, celebrata a Trequanda ogni seconda domenica di Maggio.Prima di arrivare qui, ho lavorato per molto tempo nel settore degli eventi musicali, principalmente collaborando con Arezzo Wave Love Festival, fino all’ultimo anno in cui si è tenuto ad Arezzo, il 2006. Con questa esperienza ho avuto modo di incontrare e conoscere molti artisti italiani e stranieri, dalla conterranea Gianna Nannini, o il toscanissimo Piero Pelù, così come artisti internazionali del calibro di Skin degli Skunk Anansie, Moby, ma anche la regina d’Africa Miriam Makeba, per capirsi quella il cui pezzo è conosciuto grazie ad uno spot televisivo, “Pata Pata”, e che è venuta purtroppo a mancare 3 anni fa. Alla Fattoria del Colle, dalla stagione 2010, organizziamo gli Happy Wine, eventi di vino, prodotti locali e musica toscana. Ho potuto così scegliere ed abbinare i vari eventi con i maggiori esponenti della musica toscana, leggera e non. Con mio enorme interesse ho scoperto che il sottofondo musicale cambiava sensibilmente l’approccio a questi eventi, e come i nostri ospiti si ponevano nei confronti del vino e dell’evento in sé. Una musica più di ambiente, come ad esempio il trio jazz guidato da Stefano Bollani, poneva i nostri ospiti in un atteggiamento più disponibile al confronto tra di loro e soprattutto a degustare con attenzione cibo e vino.…

Happy Wine in cantina. Sapori ed emozioni alla Fattoria del Colle

Iniziano gli happy wine nella cantina storica della Fattoria del Colle.

Con la primavera ecco un programma settimanale che varia ogni giorno e comprende birre artigianali, Champagne e bruschette, il bianco “Sanchimento” con i crostini al tartufo e, ovviamente, il Brunello di grandi annate con i sigari toscani.

Ma come rinunciare al binomio sapori emozioni senza ascoltare una colonna sonora tutta toscana? Ecco dunque Gianna Nannini e Irene Grandi, Jovanotti e i Baustelle, Stefano Bollani e Bocelli…

Insomma, un’atmosfera allegra e informale che spinge a fare nuove amicizie. Vi aspettiamo!…

ChantalGalli-CasatoPrimeDonne

Donne,motori e Brunello al Tuscan Rewind

Il fascino dei rally anni 80 e 90 rivive a Montalcino nel Tuscan Rewind  per auto storiche  con tappa al Casato Prime Donne

Chantal Galli campionessa italiana rally degli anni 86-88 è una bella donna bionda di corporatura minuta ma piena

di energia.  E’ svizzera ma non ricorda i compassati banchieri elvetici piuttosto esprime una gioia di vivere di stampo prettamente latino.

A lei chiediamo  qual è il fascino di un evento come Tuscan Rewind basato sulle auto storiche da rally. La risposta è secca << quelle erano macchine che si guidavano, oggi è diverso >> come dire ieri il pilota era protagonista e oggi è l’elettronica.

E poi prosegue <<è l’atmosfera che è cambiata, nei rally di quindici anni fa la sera eravamo tutti a cena insieme ed era una festa, oggi  l’antagonismo continua anche dopo la gara e i piloti mangiano ognuno al suo tavolo senza quasi parlarsi. Non mi ci ritrovo>>.

Per questo il Tuscan Rewind rally “all’antica” riscuote un crescente successo da parte di pilori e appassionati.

Chiedo << chi sa quanti posti belli vedrete facendo rally>>. Non commentano ma scuotono l a testa <<qui è bellissimo! >>. …

Idromassaggio e pediluvio

Festa inaugurale del wellness “con vista”

[gplusone]

Festa inaugurale nel nuovo centro benessere della Fattoria del Colle di Trequanda. Donatella Cinelli Colombini ha creato un luogo che sembra uscito da un quadro di Iingres << senza odalische >> ma con un bicchiere di grande vino per dare quel tocco di trasgressività che non deve mancare

“Benessere è anche avere una enorme vasca idromassaggio esclusivamente per te e la persona che ami,

sorseggiare un grande vino al tramonto davanti alla campagna più bella del mondo”. Questa è l’idea che ha ispirato Donatella Cinelli Colombini nel realizzare il nuovo centro benessere della Fattoria del Colle nel Sud del Chianti.

“È una struttura esclusiva in cui potranno entrare un massimo di 6 persone per volta” conclude Donatella.

Ma eccoci agli elementi che rendono unico il nuovo centro benessere. Al design raffinato, ma molto moderno delle strutture, si associano i muri cinquecenteschi e i rivestimenti con mattonelle fatte a mano secondo disegni ottocenteschi che richiamano i bagni turchi e le odalische dipinti da Ingres.

L’effetto è spettacolare. Contribuisce a creare quell’atmosfera rilassata e un pò sexy dei bagni turchi raffigurati dal

celebre pittore francese. Altra piccola trasgressività è la degustazione del Brunello immersi nell’acqua calda della minipiscina. Come dire,  benessere con tutti i sensi!

Il wellness center è destinato al pubblico di giovani in carriera, soprattutto stranieri, che frequenta l’agriturismo con villa cinquecentesca della Fattoria del Colle. Appartamenti e camere con mobili d’antiquariato ma senza TV, 3 piscine, 4 parchi con alberi secolari, lodge con biliardo, ristorante  che propone antiche pietanze senesi (appena ringiovanite dallo chef), scuola di cucina e soprattutto due cantine per la produzione di Brunello, Chianti e Doc Orcia.…

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi