Vivi e rivivi l’esperienza in Fattoria

Patate e cipolle sotto la cenere: il gusto della campagna toscana

Le patate e cipolle sotto la cenere sono un piatto antichissimo della tradizione contadina toscana, una pietanza povera dal gusto ricco molto amata in Valdichiana.

patate e cipolle sotto la cenere

patate e cipolle sotto la cenere

Di Consuelo PallecchiFattoria del Colle

Qui nel sud della Toscana le patate e cipolle cotte sotto la cenere si preparano ancora oggi nelle fredde giornate invernali, bastano una stufa, o un camino, e un po’ di  cenere e il gioco è fatto! Ed abbinate al Chianti Superiore DOCG 2013 della Fattoria del Colle faranno faville a tavola.

Preparare questo gustosissimo contorno è davvero semplicissimo, dopo aver messo a cuocere le patate e cipolle ce le possiamo “dimenticare” (o quasi!) sotto la cenere per ore. Il risultato di questa cottura lenta è eccezionale, le patate conservano tutto il loro sapore e le cipolle rimangono molto delicate, con una nota di affumicato che rende il tutto ancora più gustoso. Quando mia nonna le prepara la domenica, a tavola c’è sempre la gara per accaparrarsi l’ultimo pezzo, e ovviamente sono sempre i piccoli a vincere.

Indagando sulla “storia” di questo piatto ho scoperto tante piccole curiosità,

Brunello-e-panorami-Fattoria-del-Colle-Agriturismo-in Toscana

Quando la degustazione in cantina diventa un’attrazione

Barrel tasting, degustazioni itineranti, assaggi con la musica, minilezioni,, brindisi nelle vigne fra le tante degustazioni proposte dalle cantine turistiche

Brunello-e-panorami-Fattoria-del-Colle-Agriturismo-in Toscana

Brunello-e-panorami-Fattoria-del-Colle-Agriturismo-in Toscana

Di Donatella Cinelli Colombini
In alcuni casi le degustazioni turistiche originano delle vere e proprie attrazioni che connotano una cantina, in altri casi sono al centro di eventi e quindi vengono ampliate con la presenza di grandi esperti e di grandi infrastrutture ma sicuramente all’estero questo genere di proposta è più sviluppata che in Italia. Basta vedere i premiati 2015 – quasi tutti stranieri- del Drinks International’s Wine Tourism Awards che ha usato una giuria di PR, comunicatori e wine educator per valutare le nuove proposte internazionali privilegiando quelle dove il contenuto educativo e gastronomico è più rilevante. E’ evidente che molte

Giocando al piccolo enologo Fattoria del Colle Toscana

Giocando al piccolo enologo Fattoria del Colle Toscana

cantine hanno messo in campo risorse enormi e c’è un gran numero di idee innovative. Fra i vincitori troviamo la cilena Viu Manet che, oltre le passeggiate in calesse fra i vigneti, offre una scuola di vino per i giovani comprensiva di degustazioni in cui gli aspiranti wine makers provano a comporre un blend unendo vini di vitigni e vigneti diversi.
Una degustazione stile “giochiamo al piccolo enologo” che, per altro, fa parte anche dell’offerta turistica della mia Fattoria del Colle, ed è sviluppata anche dalla società francese Cinéréa. Questa agenzia propone eventi basati sull’oenoludisme cioè sul vino come intrattenimento. La produzione del proprio vino fa parte delle esperienze della “ Wine making academy” dove una degustazione bendata diventa un team building perché i partecipanti lavorano in gruppo.

Trippa alla Montalcinese: il gusto della tradizione

La maggior parte delle regioni italiane hanno una ricetta a base di trippa accostata ad un particolare ingrediente: a Montalcino è cucinata con lo zafferano.

Trippa alla Montalcinese

Trippa alla Montalcinese

Di Giulia Mencaglia, Fattoria del Colle

Ci stiamo avvicinando al Carnevale, il periodo che precede la Quaresima, cioè i 40 giorni prima della Pasqua che mirano a purificare il corpo e lo spirito di ogni uomo che osservi un digiuno rinunciando alla carne.

Esiste anche una leggenda sul perché la quaresima del calendario ambrosiano inizia qualche giorno dopo rispetto a quella comunemente applicata in tutto il mondo cristiano:  a Milano, in una chiesa gremita di gente durante il Mercoledì delle Ceneri, l’arcivescovo Ambrogio annunciò solennemente l’inizio della Quaresima, ribadendo con forza: “Da oggi inizia un periodo di digiuno, penitenza e meditazione ed in particolare la completa astensione dalle feste e dalla carne”.In fondo alla chiesa un uomo povero, sempre vissuto nella miseria, non assaggiava la carne da anni e proprio quel giorno era riuscito a procurarsi un piatto di trippa che non vedeva l’ora di poter gustare. Dopo aver ascoltato le parole dell’arcivescovo, che sembravano

trippa

trippa

proprio indirizzate a lui, esclamò: “Basta, è da quando sono entrato in chiesa che tutti mi fissano! Questa trippa non la voglio più…. Sono destinato a soffrire la fame!”

L’arcivescovo Ambrogio, impietosito da tali parole, esclamò: “Per un atto di carità verso questo pover uomo disagiato e affinchè possa gustare in tranquillità ciò che tanto desidera, stabilisco che il Carnevale si protragga per altri quattro giorni in tutta la diocesi. La Quaresima avrà inizio Domenica prossima”.

San-Giovanni-D'Asso-Castello cortile

5 luoghi top per matrimoni civili nella Toscana più bella

San Giovanni d’Asso, Siena, Montepulciano, San Quirico d’Orcia, Pienza ecco dove il sogno di un matrimonio civile  romantico i Toscana diventa realtà

San-Giovanni-D'Asso-Castello cortile

San-Giovanni-D’Asso-Castello cortile

Di Donatella Cinelli Colombini 

I luoghi più belli dove celebrare il matrimonio civile in Toscana: serve una sala molto bella, in un edificio storico all’interno di una città d’arte che incornici gli sposi come in un quadro meraviglioso.
Ci sono poi altri elementi da tenere presenti: la coppia non deve sentirsi assediata dai turisti che li fotografano e li guardano come fossero un’attrazione del viaggio. E non deve sentirsi dentro una “produzione in serie” cioè in fila con una cerimonia prima e un’altra dopo perché gli sposi devono sentirsi protagonisti assoluti di qualcosa di unico e irriproducibile.
Per valutare il luogo della cerimonia conta la distanza dai parcheggi perché potrebbe piovere e le scarpe delle invitate potrebbero rovinarsi. E’ importante la facilità del percorso di arrivo e la presenza di scale ripide che mettono in difficoltà la sposa con l’abito lungo e a qualche parente anziano.

Pienza Piazza Pio II

Pienza Piazza Pio II

Naturalmente è importante la disponibilità del comune nel soddisfare le piccole richieste degli sposi … Insomma vanno considerati tanti aspetti e alla fine ecco la classifica dei 5 luoghi cult per il matrimonio civile più bello

LE 5 LOCATION TOP PER IL MATRIMONIO CIVILE
1) San Giovanni d’Asso – castello sala del camino
Castello con 900 anni di storia, costruito in mattoni rossi in cima a una piccola collina, la sala del camino è decorata da stemmi affrescati, ospita agevolmente 70 persone ed è perfettamente restaurata e riscaldata. Il parcheggio è accanto al castello.

Copate Fattoria del Colle Trequanda Siena

Il torrone senese: le copate

La “copata” è un dolce di Natale senese buonissmo e facile da preparare anche in casa. Questa è la ricetta della Fattoria del Colle con il suo Vin Santo

Le Copate

Le Copate

Di Alice Bracciali, Fattoria del Colle

L’origine di questo dolce è incerta. Così come il suo nome. Il termine “copata” deriverebbe dal latino “copatus” che, in questo caso, assumerebbe il significato di accoppiato, per indicare l’impasto racchiuso tra le due ostie, ma è più probabile che l’etimologia provenga dall’arabo “qubbaita”, che vuol dire “dolce mandorlato”, e ciò proverebbe che la sua storia inizia da molto lontano.

Massaggio di coppia con olio, vinoterapia in due fattoria del Colle

Last minute San Valentino: scopri le virtù afrodisiache del vino rosso

Week end di San Valentino alla Fattoria del Colle giocando con le virtù afrodisiache del vino rosso, del cibo, dei massaggi all’olio e dei brindisi romantici 

Massaggio di coppia con olio, vinoterapia in due fattoria del Colle

San Valentino Massaggio di coppia con olio, vinoterapia in due fattoria del Colle

Recenti ricerche dell’Università  di Firenze (pubblicate nel “Journal of Sexual Medicine”) hanno rivelato che una piccola quantità di vino rosso migliora la sessualità delle coppie: per le donne aumenta il flusso sanguigno nelle aree erogene, per gli uomini trattiene  nel corpo il testosterone facendo innalzare i suoi livelli nel sangue. Il risultato è la crescita del desiderio nella coppia ma …. attenzione, dopo il secondo bicchiere l’effetto è opposto … insomma, detto in termini pratici, l’abbiocco.

Quale posto migliore per mettere in pratica queste scoperte che la Fattoria del

Petto d'anatra in porchetta - Cenerentola (7)

Piatto innovativo con Cenerentola DOC Orcia

Colle, piccolo borgo in mezzo alle vigne, dove il Brunello, il Chianti Superiore e la Doc Orcia arrivano in tavola e persino sulla pelle con massaggi e bagni nel vino?

Per dare un tocco di romanticismo al week end degli innamorati c’è la possibilità di brindare con uno spettacolare selezione di spumante trentino metodo classico con 42 mesi sui lieviti, nella vasca idromassaggio al calar del sole quando la bellezza del paesaggio è al suo massimo splendore. Spumante che le coppie troveranno anche in camera per rilassarsi e concludere le tante emozioni della giornata con un buon sonno.

Donatella Cinelli Colombini celebra un matrimonio

Matrimonio civile in Toscana, un sogno romantico

Qualche consiglio da chi ha celebrato oltre 200 matrimoni e sa cosa trasforma una cerimonia di nozze civili in un momento unico, intenso e pieno di felicità

Donatella Cinelli Colombini celebra un matrimonio

Donatella Cinelli Colombini celebra un matrimonio civile

Di Donatella Cinelli Colombini

Ecco le 5 location TOP per la cerimonia civile
1. Castello di San Giovanni d’Asso
2. Palazzo Pubblico di Siena
3. Comune di Montepulciano
4. Palazzo Chigi a San Quirico d’Orcia
5. Palazzo Comunale di Pienza / Palazzo Pubblico di Montalcino
I documenti per il matrimonio sono pochi ma obbligatori e, per le coppie straniere, serve un’agenzia del posto. Noi della Fattoria del Colle siamo in gradi di fornire agli sposi indirizzi di tutti i generi dal fioraio, al fotografo, fino al musicista che suona l’arpa durante la cerimonia… ma ovviamente il nostro punto di forza è il banchetto e la festa nunziale.
Intanto vediamo qualche dettaglio della cerimonia di matrimonio civile.

CERIMONIA DEL MATRIMONIO CIVILE

Ultimo matrimonio di Donatella a Siena

Matrimonio civile celebrato da Donatella a Siena

Il matrimonio civile dura circa 20 minuti e può essere molto semplice oppure molto solenne, a seconda di come gli sposi lo desiderano.
E’ solenne quando ci sono i fiori, tappeto, musica dal vivo (all’ingresso della sposa, durante lo scambio degli anelli e la firma) tanti ospiti eleganti …. E’ semplice quando assomiglia a un atto amministrativo, con i soli testimoni e senza invitati.
All’inizio della cerimonia il celebrante legge i 3 articoli del codice civile che regolano il matrimonio e poi domanda agli sposi il loro consenso << vuoi tu spostare ….? >>. Poi avviene lo scambio degli anelli e quindi la lettura dell’atto di matrimonio che viene firmato dalla copia e dai testimoni. Quando uno di loro non conosce la lingua italiana è necessario l’uso di un interprete che deve essere procurato dagli sposi.

PREMIO MINERVA A DONATELLA CINELLI COLOMBINI

2015 la splendida annata di Donatella

Auguri di un 2016 bellissimo, in cui ognuno riesca a realizzare i suoi sogni.
Qui di seguito c’è la cronaca degli ultimi strepitosi 12 mesi

PREMIO MINERVA A DONATELLA CINELLI COLOMBINI

PREMIO MINERVA A DONATELLA CINELLI COLOMBINI

2016 anno della MISERICORDIA che tutti, anche i non credenti, dovrebbero vivere in un modo speciale per diventare costruttori di un mondo migliore.
2015 da incorniciare. Un anno vissuto a tutta velocità: 12 viaggi all’estero per Donatella e ancora di più per Violante. Un libro, 2 nuovi vini, 1 grappa, tanti successi, eventi e premi
FEBBRAIO
Incontro con James Suckling re dei Brunello lovers. Anteprime di Toscana: 60 buyer nella Doc Orcia e Benvenuto Brunello con la strepitosa annata 2010
MARZO
Festa della Donna al Quirinale per Donatella e a Colle Val d’Elsa per Violente per Cantine aperte di cristallo. Fisar in rosa al Casato prime Donne e alla Fattoria del Colle. Vienna, la capitale imperiale vista da vicino. Una vignaiola alla RAI e Donatella va da Anna Scafuri. Nuovo sito dell’azienda e il blog è sempre fra i primi 15 in Italia.

LA MOGLIE DI COCCIO

LA MOGLIE DI COCCIO

APRILE
Donatella candidata al CDA del Monte dei Paschi ma lei consce le botti e non i bot!!!! Vinitaly delle Donne. In Canada Donatella e Carlo diventano cavalieri. Dona cade alle cascate del Niagara e poi Italia a Tavola la premia a Firenze davanti al Ministro Martina. Convegno a Chieti sulla comunicazione del vino: per vincere ci vuole meno Montepulciano e più Abruzzo. 96/100 dal Wine Spectator al Brunello Prime Donne 2010. In Puglia alla scoperta del Nero di Troia. Orcia Wine festival con enorme successo di pubblico

Crostini neri toscani

Crostini neri: il tipico antipasto toscano per le Feste

In Toscana i crostini neri rappresentano l’unico e autentico antipasto, ma la loro preparazione non è sempre stata identica, si è evoluta nel tempo

Di Alice Bracciali, Fattoria del Colle Trequanda

Crostini neri toscani

Crostini neri toscani

I crostini neri riprendono tutti quegli ingredienti <<del paradigma culinario mezzadrile festivo e non>> come ci spiega Michela Badii nel suo “Cibo in festa fra tradizione e trasformazioni”: fegatini di pollo, aromi, pane raffermo e vin santo erano sempre presenti nelle dispense dei nostri nonni. Il motivo del loro successo probabilmente risiede nella ricercatezza del gusto e nell’unicità di questo piatto: un’elaborazione raffinata e molto sofisticata, che nasce dalla semplicità e essenzialità delle tecniche culinarie contadine. La ricetta ha subìto numerose modifiche nel tempo, gli ingredienti tipici della tradizione contadina sono stati sostituiti con materie prime più ricercate, i metodi di cottura si sono evoluti insieme alla tecnologia e i tempi di cottura si sono accorciati notevolmente.

Fattoria del Colle Violante e le sue amiche brindano

Cenone di capodanno in agriturismo con bambini

A mezzanotte arriva il nuovo anno e nasce il Brunello 2011 che gli ospiti della Fattoria del Colle berranno per primi insieme a Donatella Cinelli Colombini

Fattoria del Colle Violante e le sue amiche brindano

Fattoria del Colle Violante e le sue amiche brindano

La meravigliosa campagna senese è un luogo magico per trascorrere il capodanno perché permette di vivere esperienze davvero straordinarie come quella di bere per primi il Brunello 2011. Il celebre vino rosso di Montalcino diventa Brunello a mezzanotte dei 31 dicembre dopo quattro anni e tre mesi dalla vendemmia. Nessun rosso DOCG rimane in cantina così a lungo e questo evidenzia il pregio e la straordinaria longevità del vino di Montalcino.
Alla Fattoria del Colle c’è la tradizione del cenone nell’osteria con un menù molto ricercato che comprende 10 preparazioni. A mezzanotte la festa si sposta nella cantina storica bevendo il nuovo Brunello insieme alla produttrice in persona, Donatella Cinelli Colombini. Si tratta delle

Capodanno alla Fattoria_del_Colle

Capodanno alla Fattoria_del_Colle

prime bottiglie che vengono aperte e, secondo Donatella, portano fortuna. Lei tiene moltissimo a questa tradizione che ha ereditato da suo nonno e continua da oltre quarant’anni.
Ovviamente c’è un buffè dolce strepitoso che è la gioia di tutti i bambini e viene servito un grande spumante brut metodo classico che Donatella ha creato insieme a tre “amici di vigna”. Uno spumante blac de blanc cioè di solo Chardonnay e con 42 mesi di contatto coi lieviti.
C’è poi il protagonista assoluto delle feste nel territorio senese; il panforte eseguito dalla pasticcera della Fattoria del Colle Patrizia Cenni secondo l’antica ricetta. Ancora seguendo la tradizione aspettando la mezzanotte c’è il gioco del panforte con i bambini veri protagonisti di questa competizione scherzosa e antica. Dunque un capodanno in agriturismo con bambini

Cinelli Colombini Christmas 1.1

Tanti auguri di cuore in questo Santo giorno

Buon Natale dal Casato Prime Donne a Montalcino e dalla Fattoria del Colle nel Sud del Chianti, tanti auguri sinceri di ogni bene a voi e ai vostri cari

Cinelli Colombini Christmas 1.1

Cinelli Colombini Christmas

A chi è già oppure sta venendo nel nostro territorio suggerisco due luoghi speciali dove vivere lo spirito del Natale: i Presepi di Bettolle e quello di Monte Oliveto Maggiore.
A Bettolle, vicinissimo dall’uscita Valdichiana dell’Autosole, le cinque contrade del paese realizzano ogni Natale, da 21 anni, delle piccole performance che, a volte sono dei piccoli capolavori. Pochi passi nel centro storico ed è facile individuare gli ingressi di ogni presepe. Quest’anno due mi hanno colpito

Bettolle Presepe

Bettolle Presepe

particolarmente: quello dedicata alla frase di Papa Giovanni Paolo II <<non abbiate paura, aprite, anzi spalancate le porte a Cristo >>. L’altra fa sentire i visitatori come in una nave nel mare in tempesta, è una metafora della vita che richiama il Vangelo di Marco <<Perché siete così paurosi? Non avete ancora fede?>

Tagliatini con i ceci delle Rose

Tagliatini con i ceci

A Siena è la minestra di ceci coi tagliolini ma la vera ricetta della Vigilia di Natale sono i tagliatini con i ceci delle Rose una frazione che non esiste più

Tagliatini con i ceci delle Rose

Tagliatini con i ceci delle Rose

Di Alice Bracciali Fattoria del Colle
Le Rose era un piccolissimo borgo di due case dove vivevano due famiglie di oltre venti persone ognuna, fra Torrita e lAbbadia di Montepulciano, nella campagna di Siena. Negli anni sessanta fu abbandonata e quindi demolita. Una delle due case era del “Lecca”, il mio bisnonno, ed è proprio lì che la mia nonna Franca, da ragazzina, ha imparato a fare questa ricetta di Natale.
Chi guasta la Vigilia di Natale, corpo di lupo e anima di cane” mi diceva sempre la nonna. Era la minaccia per chi non seguiva la tradizione e dimenticava di

Tagliatini con i ceci ingredienti

Tagliatini con i ceci ingredienti

presentare in tavola almeno una ricetta “di magro” cioè senza carne, considerata da sempre un bene di lusso. In realtà questa è una pietanza molto gustosa e nutriente anche se semplice e povera.
Per gustare al meglio questo piatto squisito, è bene servirlo versandoci un filo di Olio Extra vergine di Oliva Correggiolo (frantoio) della Fattoria del Colle.

vinoterapia Fattoria del Colle

Vinoterapia moda o vero wellness?

Il nome fashion e il successo dei grandi vini fanno nascere il dubbio. E allora andiamo a vedere cosa succede al corpo e alla mente con i trattamenti al vino

vinoterapia Fattoria del Colle

vinoterapia Fattoria del Colle

Nei territori del Chianti, del Barolo, del Sagrantino …. stanno nascendo, a fianco delle camere con vista sulle vigne, delle aree wellness in cui rigenerare il corpo con le virtù salutari dell’uva. Ovviamente la fama del vino è l’elemento trainante, specialmente quando è conosciuto per la sua capacità di migliorare con il tempo come avviene per il Brunello.
Anche la fattoria del Colle offre un “Risveglio di-vino” che comprende bagno di

Turismo enogastronomico Tagliata di cinta senese - drago (6)

Turismo enogastronomico Fattoria del Colle ristorante

vapore (hammam), gommage alla polvere d’uva, bagno nel vino, massaggio personalizzato e maschera viso (130€ a persona). Un’esperienza sensoriale da vivere in coppia che utilizza i vini di Montalcino prodotti nella cantina Casato Prime Donne della stessa proprietà.

VIRTU’ BENEFICHE DEL VINO SULLA PELLE

Vediamo dunque cos’è e a cosa serve la vinoterapia, scoprendo che fa molto bene alla pelle e complessivamente a tutto l’organismo. Cosi come il vino possiede un effetto rilassante e calmante, così le uve aiutano nella depurazione dell’organismo, ma soprattutto al dimagrimento e più in generale a modellare la figura.

RUGBY bambini

Mamme e rugby una storia di vero sport

La storia di una mamma ragioniera che diventa allenatrice di Rugby in una squadra di bambini e si accorge che il Rugby rafforza prima la mente e poi il corpo

Di Paola Rossolini Fattoria del Colle

RUGBY bambini

Crete Senesi RUGBY

LE MAMME CON IL FANGO NEL CUORE

Inizia tutto con i lavaggi che seguono i primi allenamenti di tuo figlio che gioca a rugby e tutto quel fango sembra un dispetto che il tuo bambino, il suo allenatore e la pioggia stanno facendo a te.

Poi le lavatrici aumentano quando iniziano le prime partite e poi aumentano le maglie perchè lavi quelle di tutta la squadra e dopo aumentano le misure perchè i babbi non vogliono essere da meno dei figli e mettono in piedi la squadra degli “old”. Ma a quel punto tu sei già una di loro e per loro lavi, ti svegli presto la domenica mattina per seguirli ovunque e cucini per loro.

Ecco, il terzo tempo, la partita che finalmente giocano anche le mamme sfidandosi ai fornelli. E’ qui che si consolidano le amicizie tra bambini affaticati e adulti infreddoliti. Davanti a dolci fatti in casa, carni alla brace, birra e

RUGBY bambini terzo tempo

RUGBY bambini terzo tempo

vino. Qui nascono le idee ed i buoni propositi per dare un futuro in questo sport ai nostri figli ed è probabilmente così che da tre piccole realtà di provincia sul nostro territorio si sono unite le forze di tre società i Vickings di Chianciano, i Lions Valdichiana di Torrita ed il Crete Senesi di Rapolano per dare vita ad un progetto che si chiama Molòn Labè. Questa collaborazione vuole dare un seguito al lavoro svolto dalle tre società con le categorie da Under 6 ad Under 12 dando vita alle categorie superiori che seguono ragazzi di Under 14 e 16. La volontà dei bambini e di tutti gli adulti che credono in questo progetto è racchiusa nel grido di battaglia che il nome stesso rappresenta. Molòn Labè è la frase che il Re spartano Leonida pronunciò in risposta all’imperatore persiano Serse durante la battaglia delle Termopili, quando i persiani molto più numerosi invitarono i greci a deporre le armi e loro con coraggio li sfidarono al grido “venite a prenderle”.

Panforte Margherita e Vin Santo fattoria del Colle

Il dolce di Natale più antico e nobile è il panforte

A Siena il dolce natalizio per eccellenza è il Panforte, nato come pan pepato per dare energia e diventato un dolce nobile in onore della Regina Margherita

Panforte Margherita e Vin Santo fattoria del Colle

Panforte Margherita e Vin Santo fattoria del Colle

Di Giulia Mencaglia

Seguitemi, vi svelo la ricetta… La storia antica di questo tipico dolce natalizio di Siena risale all’anno 1000. Il nome Panforte (Panes Fortis) deriva dal fatto che l’acqua contenuta nella frutta usata per fare il dolce, manteneva il pane morbido ma allo stesso tempo dava origine a delle muffe che regalavano un sapore acidulo al dolce.
Nel 1505, il Panforte cominciò ad avere un grande successo, grazie alla figura di Suor Berta, la quale preoccupata per la salute dei combattenti, modificò la ricetta del dolce in modo tale che potesse essere energetico per il corpo e per lo spirito, aggiungendo un’abbondante dose di pepe (Pan Pepato).
Durante il corso degli anni, il Panforte non ha subito grandi variazioni fino al 1879 quando la Regina Margherita si recò a visitare la città di Siena e proprio in quell’occasione, uno speziale ne preparò una versione più delicata, eliminando il melone e sostituendo la copertura di pepe nero con zucchero vanigliato. Nacque così il Panforte Margherita.

Alla Fattoria del Colle il panforte viene preparato dalla pasticcera e servito appena fatto

Panforte Margherita preparazione Fattoria del Colle

Panforte Margherita preparazione Fattoria del Colle

durante le feste di Natale e soprattutto per il Cenone di Capodanno.

INGREDIENTI e PREPARAZIONE
220 gr di Miele di Acacia; 430 gr di Zucchero; 250 gr di Cedro; 450 gr di Arancia; 380 gr di Farina; 500 gr di Mandorle tostate (non sgusciate); 100 gr di Nocciole tostate (non sgusciate); 21 gr di misto di Spezie (preparato per Panforte); 10 gr di Cannella (in polvere); un pizzico di Pepe; Ostia per stampo; 100 gr di Zucchero a velo.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi