NOTIZIE ED EVENTI

Blog

La Deposizione di Anna Tesio nella Cappella di San Clemente

La Cappella della Fattoria del Colle ha un nuovo dipinto e Donatella Cinelli Colombini vi racconta la sua storia

FattoriaDelColle_Trequanda_Cappella_di_S_Clemente

FattoriaDelColle_Trequanda_Cappella_di_S_Clemente

La Chiesetta è dedicata a San Clemente I Papa martirizzato in Asia minore nel I° secolo.

Fu costruita nel 1592 quando la famiglia dei miei antenati, proprietari della Fattoria del Colle, era sconvolta da un grosso problema. Cinque di loro si erano schierati coi protestanti attaccando i dogmi della Chiesa.

Forse la costruzione della cappella e l’intitolazione a San Clemente era un tentativo di arginare l’ira del papato. Infatti proprio quell’anno era stato eletto Papa Clemente VIII. Purtroppo non bastò. Il nuovo Papa era severissimo nel punire gli eretici e mise al rogo Giordano Bruno.

Anche i miei antenati furono scomunicati e la famiglia perse tutti i suoi averi, Fattoria del Colle compresa. La Cappella e la fattoria furono ricomprate dal mio bisnonno Livio nel 1919, dopo oltre trecento anni e quasi per caso.

Lucignano: ma per le vie del borgo, fra il ribollir dei tini

Andiamoci domenica! La poesia di Giosuè Cardicci descrive la Festa del passato di Lucignano (AR) che fa sentire, gustare e vedere un borgo di 100 anni fa.

Lucignano1

Lucignano1

Visto pr voi da Do natella Cinelli Colombini che vi aspetta per andarci insieme

Domenica 30 settembre a Lucignano, 25 Km dalla Fattoria del Colle, il calendario va indietro di un secolo e per magia … Il paese torna com’era: nei ristoranti arrivano in tavola i piatti del primo Novecento, i negozi si riempiono di antichi mestieri e persino gli abitanti indossano gli abiti e i cappelli dei nonni. L’evento “Memorie del Passato è organizzato dalla Pro Loco ed è più di una rievocazione.

Ecco i video e le foto del Premio Casato Prime Donne 2012

Gli album di immagini del Premio Casato Prime Donne 2012:  la cerimonia al teatro degli Astrusi di Montalcino, la cena alla Fattoria del Colle, i protagonisti 

Le giornaliste di  MontalcinoNews, vincitrici del premio per articoli su Montalcino e il Brunello “a firma femminile” hanno realizzato le interviste agli altri vincitori Luciano FerraroGiorgio Dell’ Orefice, la Prima Donna Maria Carmela Lanzetta (sindaco di Monasterace) e all’organizzatrice Donatella Cinelli Colombini. Ecco i loro video

Maria Carmela Lanzetta, Prima Donna 2012, Montalcino News
Maria Carmela Lanzetta, Prima Donna 2012, Montalcino News

La vendemmia del Brunello al femminile

Le donne del vino protagoniste della vendemmia del Sangiovese  per il Brunello al Casato Prime Donne di Montalcino. Di Donatella Cinelli Colombini

 

Montalcino_CasatoPrimeDonne_selezione_Sangiovese

Montalcino_CasatoPrimeDonne_selezione_Sangiovese

Finalmente arriva in cantina l’uva 2012 per il Brunello.

Mai una vendemmia ha suscitato così tante preoccupazioni e così tanto entusiasmo. I 3 mesi di caldo estivo, senza una goccia di pioggia, avevano fatto paura ma le sagge viti hanno reagito bene alle zappature frequenti e al diradamento dei grappoli. Poi le piogge dell’inizio di settembre seguite da belle giornate di sole hanno fatto il miracolo. Che uva! Perfetta, con grappoli e acini piccoli sani, che macchiano le mani appena si toccano.

Con un’uva del genere c’è davvero da sognare un Brunello da sballo. Il Casato Prime Donne è fra le zone favorite dal cambiamento climatico. 30 anni fa un’uva del genere sarebbe stata impossibile nella nostra zona e invece ora!!!!! 

Sono i millennials i nuovi clienti del vino in USA

I migliori acquirenti dei vini costosi sono i Millennials. Vogliono naturalezza e vini sconosciuti. Bevono rosati ma anche vini arancioni.

Millennials

Millennials

Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Un interessante articolo di Ben O’Donnell pubblicato nel  Wine Spectator ci presenta il miglior cliente delle bottiglie di vino oltre i 20$. Ecco la classifica:   Boomers 12%, Generation X 14%, Millennials 25%

L’indagine è della  Nielsen Company realizzata nel 2010 e i risultati sono sorprendenti: lo Champagne Krug è consumato per il 24% da persone fra i 21 ed i 24 anni di età e per il 20% da clienti solo leggermente più vecchi ( 25-34 anni).

Compleanno di Felix , il Re della Fattoria del Colle

Oggi il Golden retriever della Fattoria del Colle e festeggia i due anni con una torta di prosciutto cotto, ossi giganti e pane. Di Donatella Cinelli Colombini

 

Felix da piccolo

Felix da piccolo

Felix è nato il 24 settembre 2010 nell’allevamento Antica Etruria di Asciano. Il suo nome originario era  Valerio, ma dopo un sondaggio via internet è stato ribattezzato Felix o come dicono gli americani Fiilix.

E’ davvero un cane felice, il cocco di tutti i turisti. Accetta volentieri le loro carezze ma cosa che gli piace di più è il massaggio. Adora farsi manipolare a due mani e allunga le gambe mentre ronfa come un gatto che fa le fusa. Alla fine si mette a pancia in su e non si alza finché non viene massaggiato anche sotto.

Siena con le donne e Firenze coi contadini

Donatella Cinelli Colombini vi racconta il suo sabato a Firenze dove l’agricoltura fa spettacolo e a Siena per l’economia delle donne

SabrinaTuzi_Luigi_Cremona_Donatella_Cinelli Colombini

SabrinaTuzi_Luigi_Cremona_Donatella_Cinelli Colombini

Ruralia, è la festa dell’agricoltura nel parco delle Cascine a Firenze. Incredibile, davvero incredibile!

Migliaia di persone e tantissimi bambini estusiati a guardare la mungitura delle pecore, la tosatura, la semina, la sfilata delle Limousine, le vasche dei pesci,  i buoi maremmani che mangiano il fieno, i maiali cinta senese in un recinto dove un cartello avverte << non cercate di carezzarli, i maiali mordono>> e poi tantissime fattorie con formaggi, salumi, piante aromatiche …. Insomma bellissimo e quanta gente!

Per Gaja c’è un’opportunità anche nella scarsità d’uva

Angelo Gaja rivaluta gli effetti positivi delle scarse vendemmie 2007,2008, 2009, 2011. Una congiuntura che, se ben gestita, può portarci lontano

Gaja_Wine_Specator

Gaja_Wine_Specator

Se la quantità del vino  sarà inferiore ai bisogni del mercato i prezzi aumenteranno e sarà possibile elevare la qualità e investire nella commercializzazione. Nei vigneti sono auspicabili un uso inferiore di pesticidi  e un maggiore impegno nello studio e nell’innovazione.

IL CLIMA DELLA VENDEMMIA      di Angelo Gaja

E’ il cambiamento climatico, caratterizzato dal perdurare della calura estiva e della siccità, la causa del forte calo di produzione d’uva della vendemmia 2012 in Italia; per la stessa ragione erano state scarse le vendemmie del 2007, 2008, 2009 e 2011. Inevitabilmente si aggiunge ora anche la scarsità presso le cantine delle giacenze di vino delle annate precedenti. Nel volgere di pochi anni si è passati da una situazione di produzione del vino italiano perennemente eccedentaria a quella di penuria. Il cambiamento climatico ha reso farlocche le previsioni vendemmiali che fioccano a partire dalla fine di luglio: perché calura e siccità si protraggono ormai per tutto il mese di agosto, quando l’uva è formata, asciugandola fino ad avviare fenomeni di avvizzimento degli acini, causando consistenti perdite di peso che sfuggono alle stime affrettate. 

Da Toscana Lover un “creativo” nel piatto

Toscana Lover, la boutique del miglior artigianato toscano, mostra come i ricordi dell’infanzia diventano moda e life syle se c’è un creativo di grande maestria

Stefano-Ceramiche-Virginia

Stefano-Ceramiche-Virginia

Si chiama Stefano ed è un autodidatta, l’ho incontrato mentre lavorava alla colorazione delle sue ceramiche con indosso un grembiule sporco. E’ lo sguardo curioso e aperto che mi ha rivelato la sua personalità fuori del comune ed infatti lui è il creativo delle “Ceramiche Virginia” quello che ha trasformato dei vecchi oggetti d’uso in serviti da tavola di tendenza. Un successo mondiale e il trionfo di quello che chiamerei il “tuscan life style”

Ecco i boccali di ferro smaltati di bianco con i bordi sbeccati e leggermente rugginosi che i contadini usavano nei campi che diventano piatti e coppette … poi le cassette in legno per la frutta che si trasformano in vassoi di maiolica, i barattoli di latta per biscotti e pomodori che rinascono i barattoli di terracotta con disegni a rilievo…. Fine il paiolo annerito dal fumo del camino che diventa una pentola da fuoco di alta tecnologia e talmente bella da poter essere portata in tavola.

Specchio delle mie brame chi è la più bella del reame?

Si chiama “sciopero dello specchio” ed è una nuova tendenza lanciata dalle blogger USA. Letto per voi da Donatella Cinelli Colombini

Lo specchio di Biancaneve

Lo specchio di Biancaneve

Più che un’idea è una provocazione. Infatti viviamo in un modo pieno di specchi e evitarli tutti sembra proprio impossibile. Le statistiche dicono che passiamo davanti allo specchio l’equivalente di un anno di vita.

Controllare il proprio aspetto è talmente importante che una camera di albergo senza lo specchio grande vale di meno.

Forse stiamo esagerando!

Ed ecco lo sciopero; quasi come dire basta alle logiche dell’immagine. Una reazione divertente ma forte alla società dove apparire è tutto anzi l’apparenza conta più della sostanza.

C’è forse un’altra ragione, più profonda e vera per questo sciopero che viene dalle donne. La vecchiaia.

L’enologo Giacomo Tachis e il mio colpo della strega

Donatella Cinelli Colombini racconta come il celebre enologo Giacomo Tachis, genio dei vitigni autoctoni, sia anche un genio leonardesco

Giacomo_e_Ilaria_Tachis_con_Franco_Ricci_Bibenda

Giacomo_e_Ilaria_Tachis_con_Franco_Ricci_Bibenda

Da anni non soffrivo più di sciatica ma quest’anno, complici il caldo africano dell’estate seguito da giornate quasi invernali e piovose, il mio lato B è di nuovo dolorante. Per questo mi è tornato alla mente un episodio che rivela la genialità eclettica di Giacomo Taschis. Tutti lo conoscono come il padre dei Super tuscan cioè dei blend fra vitigni toscani e internazionali che, partendo dal Tignanello, ha creato una moda internazionale. Giacomo Tachis ha riscoperto i vitigni autoctoni sardi e siciliani mettendo le basi per vini di altissima qualità e di impronta locale.

Insomma tutti riconoscono a quest’uomo doti di straordinaria competenza, creatività, coraggio, lungimiranza nel settore del vino ma pochi sanno che è anche un raffinato bibliofilo e soprattutto un genio poliedrico capace di emergere in qualunque campo. Per dimostrarlo vi racconto un episodio che ci riguarda entrambi.

Prossimo week end festa della vendemmia a Montalcino

Musica, assaggi, un tino con l’uva, il trescone, i maggiaioli e la cena di benfinita  …. ecco come la capitale del Brunello festeggia l’arrivo del nuovo vino

Festa della vendemmia

Festa della vendemmia

E’ sempre bello arrivare a Montalcino ma durante la vendemmia è ancora più entusiasmante.  C’è un profumo diverso nell’aria, un’eccitazione tutta particolare e la sensazione di qualcosa che nasce con le speranze, la passione, la preoccupazione che l’arrivo di un nuovo figlio – vino- porta con se.

Il week end dedicato alla vendemmia comincia col botto venerdì 21 settembre alle 21 (15€) nella Fortezza Trecentesca con il tributo agli ABBA famosissimo gruppo musicale pop svedese,  per intenderci quelli di “Mamma mia!”.

Per ascoltalo <iframe width=”420″ height=”315″ src=”http://www.youtube.com/embed/UnEoQaXBOBg” frameborder=”0″ allowfullscreen></iframe>

 

 

Nei giorni successivi  gli assaggi di Brunello, a cui collaboreranno i 4 Quartieri di Montalcino -oltre che le enoteche e i

Donatella Cinelli Colombini Chianti superiore DOCG 2010

Il Chianti Superiore è la tipologia di eccellenza della denominazione Chianti. Questo nasce nei vigneti più vecchi e meglio esposti della Fattoria del Colle  

Chianti_Superiore_2010_Violante_Gardini

Chianti_Superiore_2010_Violante_Gardini

2010, la vendemmia che tutti i vignaioli sognano e che ha entusiasmato Donatella Cinelli Colombini. E’ valutata 5 stelle ma rasenta la perfezione: inverno piovoso, estate calda, evoluzione graduale delle uve fino alla perfetta maturazione tecnologica e polifenolica.

Tutto sommato una vendemmia facile dove la natura ha fatto quasi da sola.

La caratteristica peculiare della vinificazione 2010 è stata la tecnica di estrazione delle materie nobili dalle bucce dell’uva che è avvenuta soprattutto attraverso la macerazione, anziché i rimontaggi come in passato. Il mosto e poi il nuovo vino sono rimasti a contatto con le bucce dell’uva per 18 -25 giorni con un netto allungamento dei tempi rispetto agli anni precedenti.

Gli applausi di Montalcino al sindaco del coraggio Lanzetta

Con Maria Carmela Lanzetta vincono il Premio Casato Prime Donne Giorgio Dell’Orefice, Luciano Ferraro, Montalcino News e Gianfranco Bracci

Montalcino-PremioCasatoPrimeDonne-vincitori-e-giuria

Montalcino-PremioCasatoPrimeDonne-vincitori-e-giuria

Montalcino sabato 15 settembre, il settecentesco teatro degli Astrusi, nel centro storico della capitale del Brunello, fa da cornice al Premio Casato Prime Donne giunto quest’anno alla 14° edizione. Un premio che valorizza chi scrive, studia o fotografa Montalcino ma soprattutto le donne simbolo del nostro tempo.

Organizzato da una cantina tutta al femminile – Casato Prime Donne di Donatella Cinelli Colombini- incorona ogni anno un personaggio che si distingue per l’aiuto o l’esempio offerto al mondo femminile. Maria Carmela Lanzetta, sindaco di Monasterace, che ha resistito alla criminalità rimanendo al suo posto nonostante attentati e intimidazioni, è davvero un bell’esempio di donna e di rappresentante istituzionale.

                                                                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi