IMG_3261

2021 l’anno di hard seltzer, rosato e always on

Il recupero completo sarà lungo: per il vino è previsto nel 2023 ma per il turismo e i ristoranti nel 2024. Per accelerarlo sono determinanti le community web

 

Tendenze 2021: il Brunello tiene

Tendenze 2021: il Brunello tiene

Di Donatella Cinelli Colombini

2020 chiude per il vino con un meno 4,6% secondo Wine Monitor -Nomisma. IWSR stima la fine della crisi covid per il vino nel 2023. La guerra dei dazi USA-UE continua e dopo che Wto ha autorizzato l’Europa ad applicare i controdazi, il rischio che il vino italiano venga colpito da tasse di importazione negli Stati Uniti si riaffaccia all’orizzonte. Speriamo bene!

 

TENDENZE 2021: PRODUTTORI DI VINO ALWAYS ON

Tendenze 2021: cantine e ristoranti sempre più on-line

Tendenze 2021: cantine e ristoranti sempre più on-line

Da luglio, varianti coronavirus permettendo, beneficeremo del vero effetto dei vaccini con ristoranti aperti e turismo in lenta ripresa (tornerà come prima nel 2024). Meno soldi nelle tasche dei consumatori e più tasse sui generi voluttuari, come il vino. Questo aggiunto alle giacenze nei magazzini di importatori e rivenditori produrrà probabilmente un calo di vendite per le cantine.
Il rapporto on-line fra produttori di vino e clienti continuerà a svilupparsi migliorando i servizi e la consegna delle bottiglie a casa e rendendo più sofisticato il dialogo e le degustazioni virtuali. Il grosso handicap di noi italiani è che nel nostro Paese non ci sono ancora corsi per parlare o insegnare on-line mentre in California sono materie normalmente insegnate. Noi siamo autodidatti e speriamo che la naturale empatia italica basti!
Già adesso i produttori sono continuamente richiesti per brindisi, messaggi e saluti live durante eventi in ogni parte del mondo. C’è un nuovo galateo che impone di non negarsi a questi collegamenti perché sono decisamente meno impegnativi di un viaggio in Cina o in Russia ma si stanno moltiplicando così velocemente da diventare incompatibili con i ritmi del lavoro, della vita privata e persino del sonno.

 

TENDENZE 2021: NELLE BEVANDE HARD SELTZER E ROSATO

Gli hard seltzer sono la nuova moda e cresceranno a tre cifre fino al 2023. Si tratta di acqua gasata, alcol (5%), aromi di frutta e zucchero utilizzati per la fermentazione a freddo. Sono i rivali più temibili del vino e probabilmente l’industria enoica reagirà con bevande a basso tenore alcolico a base di vino e seltz. (Iwsr di Wine Intelligenze)
In Italia i maggiori argomenti sono due: lo standard unico di sostenibilità proposto dal Ministero e il rosato che consolida il suo successo con l’ingresso di un player forte come il Prosecco rosé.

 

Tendenze 2021: rocks hard seltzer

Tendenze 2021: rocks hard seltzer

TENDENZE 2021: PAUSA PRANZO FUORI CASA

Pausa pranzo fuori casa e magari all’aperto come vogliono proporla l’88,6% dei ristoranti intervistati da TheFork. Il 36% del pubblico desidera tornare allo spuntino di metà giornata con amici e colleghi e il 51% di abbandonare i fornelli riscoperti con iniziale grande entusiasmo nel lockdown. Rimarrà invece la predilezione per ciò che è local e di stagione così come un ritorno al negozio di vicinato piuttosto che il supermercato.

 

TENDENZE ALIMENTARI NEI RISTORANTI

Più ingarbugliato il rapporto con il delivery e l’asporto, che nei mesi della pandemia hanno parzialmente surrogato i pasti fuori casa. Sicuramente continuerà trasformando i ristoranti in gastronomie on-line. Altra tendenza dei ristoranti saranno i pasti ‘all day long’ con servizio continuato a tutte le ore.
Sotto il profilo strettamente alimentare cresce la predilezione per la “cucina circolare” che usa tutto senza sprechi, per gli alimenti a basso impatto ambientale, come le verdure di stagione, organiche e a km 0. Sembrano invece non attecchire mode “stile vegano” come il pesce e la carne finti.

 

TENDENZE 2021: LE COMMUNITY DEI RISTORANTI

I clienti hanno voglia di uscire di casa ma per portarli nel proprio locale sarà determinante continuare a dialogare via internet con loro, sviluppando le community che i ristoratori più smart hanno costruito soprattutto nei mesi di blocco. Chi saprà collegare questi rapporti virtuali a eventi o appuntamenti dove consumazioni e socialità si sommano in modo divertente, uscirà dalla crisi con maggiore velocità. La sensibilità del pubblico a serate promozionali e offerte speciali sarà maggiore di prima.
L’ampliamento delle relazioni on-line è diventato talmente importante da spingere molti ristoranti a mantenere i registri di “tracciamento” anche nel 2021. Non è perfettamente in linea con le norme sulla privacy, ma funziona per acquisire rapporti. <<Protagonisti del prossimo anno saranno, dunque, i metodi di pagamento contactless, le prenotazioni online, le soluzioni per delivery e asporto, i menù digitali e le gift card>> dice TheFork.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi