Carla-Fracci-riceve-il-premio-Casato-Prime-Donne-2003-a-Montalcino

Addio Carla, ora danza nel cielo

Carla-Fracci-riceve-il-premio-Casato-Prime-Donne-2003-a-Montalcino

L’Etoile del balletto Carla Fracci è uscita di scena in silenzio, uccisa dal cancro. Poi è iniziato un immenso commosso applauso di tutti gli italiani e del mondo

Di Donatella Cinelli Colombini

La ricordo così, vestita di abiti morbidi, bianchi, lunghi. Minuta con movimenti aggraziati. Riservata, quasi timida, ma capace di affetto e memoria molto lunghe. Questo è il mio ricordo di Carla Fracci.
E’ arrivata a Montalcino nel 2003 per ricevere il premio Casato Prime Donne. Carla ha infatti rinnovato il profilo della ballerina diventando madre mentre era ancora in attività e dedicandosi poi a impegni  diversi come quella di assessore alla cultura del Comune di Firenze.
Dopo il nostro primo incontro è stata lei a mantenere i contatti, con telefonate di auguri oppure mandandomi messaggi affettuosi attraverso la comune amica Anna Pesenti che mi diceva <<chiede sempre di te, telefonale>>. E io che sono, molto più schiva di quanto sembro, non la chiamavo mai. Ora me ne vergogno perché, soprattutto in questi ultimi anni, le avrebbe fatto piacere. Proprio giovedì Anna doveva andare a  trovarla per portarle una bottiglia del mio vino Cenerentola che le piaceva tanto. Nemmeno lei si era accorta del grave stato di salute di Carla Fracci.
Con questo rimpianto e con la gratitudine che tutti le dobbiamo rileggo insieme a voi la sua dedica a Montalcino. E’ un suo ricordo che rimarrà per sempre nei  vigneti del Casato Prime Donne. Una dedica che vi invita a pregare per Carla, fatelo ne sarà contenta.

LA DEDICA DI CARLA FRACCI AL CASATO PRIME DONNE

“Guardatevi intorno:
siete al centro morale del mondo.
Qui si fonde la bellezza con la sapienza.
La visione è completa, la Terra ed il Cielo concorrono per offrirvi un unico irripetibile, che dà il senso di quello che dovrebbe essere la Pace nel mondo.
La Pace semplice è per tutti gli uomini di buona volontà ed anche per tutti gli altri…
La Pace, quella vera”

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi