Fleur-de-Miraval-Brad-Pitt-Angelina-Jolie920x609

Angelina Jolie, Brad Pitt e il Fleur de Miraval

Fleur-de-Miraval-Brad-Pitt-Angelina-Jolie

Non è un celebrity wine come gli altri ma un progetto enologico e di marketing impeccabile che punta all’eccellenza dello Champagne rosè

Fleur-de-Miraval-Brad-Pitt-Angelina-Jolie

Fleur-de-Miraval-Champagne-rosè-Brad-Pitt-Angelina-Jolie

di Donatella Cinelli Colombini

VINI DI PERSONAGGI FAMOSI

Torno a parlare dei vini dei personaggi famosi con una notizia di cronaca e qualche commento personale cattivo.
Ecco a voi “Fleur de Miraval” Champagne rosè firmato da Angelina Jolie e Brad Pitt. Prodotto in 20.000 bottiglie in vendita sul catalogo di Millesima al prezzo di 340€ l’una compreso il cofanetto e la spedizione gratuita.
Praticamente quanto un Dom Perignon
La mia prima reazione è stata di fastidio. Ho pensato <<i soliti personaggi belli ricchi e famosi che sfruttano il loro nome per moltiplicare vendite e prezzi di vini mediocri>>. Ma poi ho capito che il progetto non era il solito celebrity wine ma un bellissimo e ambizioso progetto enologico.
La coppia di divi cinematografici Jolie-Pitt, anche dopo la separazione matrimoniale, ha continuato a produrre insieme il rosè a Chateau Miraval in Provenza. Le bottiglie hanno una forma diversa che rimane impressa al primo colpo d’occhio, il vino è di ottima qualità al punto da entrare nella Top 100 del Wine Spectator e il risultato è un successo commerciale clamoroso.
Dopo il rosè Miraval uscito nel 2012, un’autentica armata di celebrità ha iniziato a produrre rosati ma nessuno con gli stessi investimenti e lo stesso orientamento all’alta qualità della coppia Jolie Pitt. In pratica è il nome dello sportivo, della stella del cinema o del cantante rock che fa vendere vini generalmente mediocri. L’operazione è legittima ma fa storcere il naso ai produttori veri come me e, spero a molti wine lovers.

LA PRIMA MAISON DE CHAMPAGNE DEDICATA AL ROSE’

Brad Pitt e Angelina Jolie stanno ripetendo con lo Champagne lo stesso percorso fatto con il rosè Miraval. Se nel caso della Provenza il punto di partenza è stato l’acquisto di uno chateau milionario con grande potenziale enologico, nello Champagne è stata costruita la prima Maison de Champagne dedicata esclusivamente al rosé. Anche in questo secondo progetto Jolie e Pitt sono affiancati dai Perrin con il loro sapere enologico. La famiglia Perrin è fra le più importanti del vino francese e e tra le 12 casate della Primum Familiae Vini insieme ai Marchesi Incisa e Antinori.
Per la creazione di Fleur de Miraval a loro si è aggiunta una terza famiglia, i Péters, proprietaria da sei generazioni di una maison de Champagne a Mesnil-sur-Oger che produce tutte le sue bottiglie con la propria uva.
Dopo 5 anni di lavoro esce lo Champagne Fleur de Miraval di grande finezza mineralità. <<Per proteggere il vino dai pericoli della luce fino all’apertura, ogni bottiglia di Fleur de Miraval Édition Rosé è stata laccata. ER1 segna l’inizio di una collezione da scoprire nel corso degli anni>> è scritto nel catalogo di Millesima dopo aver spiegato che ha <<uno stile diverso, combinando antiche viti di Chardonnay e giovani viti di Pinot Nero. Questa cuvée rende omaggio anche alla contessa de Miraval, nata in Provenza e che, secondo la leggenda, beveva solo champagne rosé>>.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi