prime donne

BRUNELLO 2019 PRIME DONNE BIOLOGICO

Brunello di Montalcino selezione Prime Donne 2019

A Montalcino il 2019 verrà ricordato come la vendemmia del Sangiovese perfetto. Grappoli e acini così piccoli che l’enologa Valerie Lavigne disse <<sembra Cabernet>>

 

Brunello di Montalcino selezione Prime Donne 2019

Brunello di Montalcino selezione Prime Donne 2019

Questa vendemmia ha due caratteristiche sorprendenti: il giorno della raccolta le viti erano ancora in vegetazione, circostanza inconsueta che avvenne anche nel 2010. Come in quell’annata magica, l’uva era eccellente e abbondante. Una caratteristica sempre più frequente con il nuovo clima in cui le viti trovano l’equilibrio con un numero di grappoli superiore al passato.
Altro elemento sorprendente è la robustezza dell’uva. Il sangiovese ha pochi strati di cellule nelle bucce, per questo, le piogge nel periodo vendemmiale sono temute dai produttori e espongono i grappoli all’attacco della muffa. Ebbene, nel 2019 ci furono due fortissimi temporali, il 22-23 settembre e il 2 ottobre, che il Sangiovese superò intatto.
Con un’uva così perfetta il mosto manifestò immediatamente dei caratteri straordinari: colore intenso e una ricchezza di polifenoli impressionate. Perché questi componenti nobili si evolvessero bene furono fatte delle lunghissime macerazioni e le svinature vennero ritardate di una settimana -10 giorni.

 

BRUNELLO PRIME DONNE

Il Brunello Prime Donne nasce nella prima cantina italiana con un organico interamente femminile ed è il primo rosso a lungo invecchiamento creato per consumatrici donne. Ogni anno 4 super esperte assaggiano tutto il Brunello di Donatella Cinelli Colombini e scelgono le botti o i tonneau in cui maturalo oltre all’assemblaggio finale. Sono le Master of Wine, Rosemary George e Madeleine Stenwreth, l’enotecaria Astrid Schwarz e la Sommelier Daniela Scrobogna. In base alle loro decisioni le enologhe di Donatella Cinelli Colombini realizzano il Brunello Prime Donne che, generalmente è quello più strutturato e viene prodotto solo nelle migliori vendemmie.

 

IL CASATO PRIME DONNE

Casato Prime Donne a Montalcino

Casato Prime Donne a Montalcino

Il Casato era degli antenati di Donatella Cinelli Colombini alla fine del Cinquecento. Nei secoli successivi fu usato anche per la caccia e la luna di miele dei proprietari. Nelle ultime generazioni è passato di madre in figlia e in futuro andrà a Violante continuando questa tradizione. Il Casato Prime Donne è una cantina simbolo per l’enologia femminile e finanzia il Premio dedicato a chi promuove il territorio di Montalcino e alle donne che contribuiscono al successo femminile. Inoltre ospita le dediche delle vincitrici a cui si affiancano installazioni di arte contemporanea eseguite da artisti toscani emergenti.

 

DESCRIZIONE DEL BRUNELLO PRIME DONNE 2019 BIO

TIPOLOGIA: rosso secco.
ZONA DI PRODUZIONE: Toscana, Montalcino, Casato Prime Donne
CLIMA: inverno mite e arido. Primavera molto piovosa, questo ritarò l’inizio del ciclo vegetativo e disturbò la fioritura. Da questa circostanza dipende la piccola dimensione dei grappoli 2018. In estate piogge e sole si sono alterati e il caldo è stato moderato. Settembre assolato con notti fredde e due perturbazioni.
UVAGGIO: 100% Sangiovese
VENDEMMIA: settembre. Raccolta manuale con attenta scelta dei grappoli nella vigna e degli acini sul tavolo di cernita della cantina.
VINIFICAZIONE: in tini tronco conici di cemento con cappello aperto, follatore e controllo automatico delle temperature. Le temperature di fermentazione si mantennero spontaneamente basse
MATURAZIONE IN BOTTE: 2 anni in botte e tonneau di rovere francese di 5-7 ettolitri. Al termine della maturazione il vino non è stato filtrato

 

DEGUSTAZIONE DEL BRUNELLO PRIME DONNE 2019 BIO

QUANTIA’ PRODOTTA: 10.000 bottiglie
COLORE: rosso rubino brillante. La solida struttura del vino è evidente dal movimento lento con cui rotea nel bicchiere.
PROFUMO: i richiami ai piccoli frutti rossi maturi si uniscono a suggestioni più esotiche e speziate. Fine ed elegante ha una profondità affascinante e scura
GUSTO: potente e armonico, bilancia la struttura solida con una sapidità piacevole e dei tannini morbidamente vellutati. Il finale e lungo e piacevole.

 

IL BRUNELLO PRIME DONNE 2019 IN TAVOLA E IN BOTTIGLIERIA

ABBINAMENTO GASTRONMICO: vino gastronomico che va accompagnato a piatti importanti come gran pezzi di carne arrosto, formaggi stagionati e cacciagione.
SERVIZIO IN TAVOLA: Temperatura ambiente (18-20°C). Bicchieri a calice di cristallo bianco con coppa grande. E’ meglio stappare la bottiglia un’ora prima del servizio e decantarla avendo cura di favorire una intensa ossigenazione
CAPACITA’DI INVECCHIAMENTO: 20 anni e oltre. Tenere le bottiglie distese, al buio e al freddo. Provvedere alla sostituzione del tappo nella cantina di Donatella Cinelli Colombini quando il liquido sarà sceso fino alla spalla della bottiglia (circa nel 2035)