Gozo-Malta-2021-

Gozo, la mia isola del cuore

Gozo un gioiello di natura, tradizioni e stile di vita che va preservato. Tanta bellezza ma anche troppi nuovi cantieri nell’isola di Ulisse e Calipso

 

Gozo-Malta-2021-

Gozo-Malta-2021-

di Donatella Cinelli Colombini

E’ sempre bello tornare a Gozo, l’isola minore dell’arcipelago maltese dove io e mio marito Carlo abbiamo una deliziosa casa in pietra con cortile interno e un panorama mozzafiato sul mare di Calipso e Ulisse.

 

I PIACERI DI GOZO, PRIMO FRA TUTTO STARE CON GLI AMICI

Ci piacciono l’atmosfera senza tempo e le piccole dimensioni dell’isola che è grande più o meno come il comune di Trequanda, dove c’è la Fattoria del Colle. Questo ci permette di fare un’intensa vita sociale. In una settimana di soggiorno abbiamo cenato con amici cinque volte. Dopo la solitudine covid nella campagna toscana è un grosso cambiamento. Soprattutto perché il pesce appena pescato, ha un sapore delizioso e ci sono tanti giovani chef che fanno a gara per eccellere.
Questa volta, accanto alle tante cose che ci piacciono abbiamo anche trovato qualcosa di spiacevole. Mentre Malta è molto costruita, Gozo era rimasta relativamente intatta. C’erano nuovi edifici, per la verità piuttosto bruttini, ma l’aspetto dei paesi e lo stile di vita della popolazione, era quello di un secolo fa.

 

TROPPE NUOVE COSTRUZIONI A GOZZO

Filippo-e-Dante-Chef-di-Cini-e-Capricci-Gozo-Malta

Filippo-e-Dante-Chef-di-Vini-e-Capricci-Gozo-Malta

Già da qualche anno avevamo visto sorgere molti nuovi complessi residenziali di grandi dimensioni ma quest’anno le gru sono ovunque e dove un tempo c’erano delle casette antiche stanno sorgendo edifici con centinaia di appartamenti. La creazione di così tanti alloggi in poco tempo è un serio problema. Infatti è impossibile allargare le strade che sono quasi tutte strette e anche quest’anno, con pochissimi turisti stranieri, si congestionavano ogni fine settimana. Poi c’è il problema spiagge. A Gozo le coste sono quasi tutte scogliere molto alte con pochi accessi al mare.
Il sovraffollamento farebbe perdere a Gozo quel carattere autentico, intatto, silenzioso e diverso che, finora, la rendeva un gioiello unico.
Poco tempo fa lo Stato di Malta è stato inserito nella “grey list”, una specie di indice dove le autorità della finanza internazionale mettono i Paesi in cui trovano situazioni poco chiare. Nessuna altra nazione europea è in questa grey list. Se a questo si aggiunge la crescita della speculazione edilizia …. Capite bene la nostra preoccupazione di Gozo-lovers.
Apparentemente il governo maltese non vuole introdurre un tetto alla cubatura complessiva delle nuove costruzioni di Gozo. Misura che invece appare auspicabile e urgente per salvaguardare questo paradiso nascosto nel cuore del Mediterraneo.

 

Gozo-2021-Joseph-Xuereb-Paul-chef-di-Tmun-Carlo-Gardini

Gozo-2021-Joseph-Xuereb-Paul-chef-di-Tmun-Carlo-Gardini

GOZO – MALTA: UN PARADISO SOSPESO NEL TEMPO CHE VA DIFESO

A Gozo è bellissimo camminare sulla costa sentendo solo il rumore del mare e annusando il profumo del finocchio selvatico e del timo. E’ bello vedere le signore sedute per strada a chiacchierare con le amiche oppure in cerchio sul bordo del mare a giocare a tombola. Ci piacciono le feste dei patroni ogni settimana in un paese diverso con addobbi giganteschi fatti di luci, stendardi e fuochi d’artificio.
E’ questo stile di vita senza tempo che rende unica Gozo. Questa piccola isola racchiude un patrimonio di tradizioni e civiltà che altrove è sparito da tempo. Per favore, Governo Maltese, difendi Gozo, oggi una simile strategia comporta delle rinunce ma, a lungo termine, garantirà, a quest’isola incantata, un successo turistico duraturo e di alto livello.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi