2° vino-più-caro-del-mondo-Romanée-Conti Grand Cru 1945 della Domaine de la Romanée-Conti

I 5 vini più cari del mondo

2° vino-più-caro-del-mondo-Romanée-Conti Grand Cru 1945 della Domaine de la Romanée-Conti

La bottiglia più cara del mondo è una 6 litri The Setting Wines 2019 Glass Slipper Vineyard venduta all’asta nel novembre 2021 per un milione di Dollari

 

2° vino-più-caro-del-mondo-Romanée-Conti Grand Cru 1945 della Domaine de la Romanée-Conti

2° vino-più-caro-del-mondo-Romanée-Conti Grand Cru 1945 della Domaine de la Romanée-Conti

Di Donatella Cinelli Colombini

Viene da chiedersi il senso di questa corsa al record dei prezzi e al lusso più estremo. L’inizio del terzo millennio si è caratterizzato per  un orientamento ai vini premium generalizzato ma anche per la ricerca di cose esclusive che sembra un’ostentazione di ricchezza più che il desiderio di cose realmente preziose.
Una dinamica che ha determinato dei prezzi record inimmaginabili nelle bottiglie battute all’asta oltre all’innalzamento di tutto il segmento dei vini da investimento.

 

I 5 VINI PIU’ CARI DEL MONDO

3° vino-più-caro-del-mondo-Screaming Eagle Cabernet Sauvignon 1992

3° -fra- i- vini -più -cari-del-mondo-Screaming Eagle Cabernet Sauvignon 1992

Quella che segue è la lista delle 5 bottiglie più care del mondo proposta da The Drinks Business
1) un milione di Dollari 6 litri The Setting Wines 2019 battuto all’asta il 6 novembre 2021 a New Orleans per finanziare la Fondazione Emeril Lagasse che si occupa di dare opportunità ai migliori giovani talenti della cucina e dell’arte. Nella bottiglia c’è un Cabernet Sauvignon prodotto a Coombsville di Napa Valley dalla cantina Glass Slipper Vineyard. La bottiglia milionaria ha anche 900 sorelline più piccole (750 ml) che costano 185$ l’una.

2) 558.000$ Romanée-Conti Grand Cru 1945 della Domaine de la Romanée-Conti acquistato all’asta nel 2018 a New York. In origine erano state prodotte 600 bottiglie di questa annata che coincide con la fine della seconda guerra mondiale. Romanée Conti è la cantina più conosciuta fra le produttrici di vino da investimento e quella che è costantemente rimasta in cima alle quotazioni.

 

NELLA LISTA DELLE BOTTIGLIE PIU’ CARE 2 CALIFORNIANI E 3 FRANCESI

3) 500.000$ Screaming Eagle Cabernet Sauvignon 1992 questa è la prima vendemmia della cantina del miliardario americano Stan Kroenke che ha ottenuto il punteggio di 100/100 da parte di Robert Parker. Si tratta quindi di un mito nel mito di Screaming Eagle, cantina avvolta nel mistero di cui nessuno sa niente. E’ sconosciuto anche il numero delle bottiglie prodotte ogni anno.

4) 310.700 $ Château Mouton-Rothschild 1945 Jeroboam.  Ancora l’annata 1945 e ancora una cantina celebre e celebrata. Il vino proviene da uno dei 5 premier cru classe first growth. Come è ben noto i 4 Château di Bordeaux in cima alla classifica del 1855 divennero 5 nel 1973 con l’aggiunta di Mouton. Questa cantina si è distinta nel tempo per la qualità eccelsa del suo “taglio bordolese” dominato dal Cabernet Sauvignon, ma anche per le etichette dipinte dai più celebri artisti del mondo.

5) 303.375$ Château Cheval Blanc 1947 acquistato all’asta di Christie’s del 2010. Un vino spettacolare di St Emilion, che molti considerano un capolavoro assoluto. 50% Cabernet Franc, 50% Merlot in un’annata molto calda che portò la gradazione alcolica del vino a 14,4%. Qualcosa di così anomalo e sorprendente da essere descritto dall’attuale direttore di Cheval Blanc, Pierre Lurton, come “un incidente della natura”.