50-Next-food-generation Manuel Choqque, a Peruvian famer making ‘wines’ from 380 ancient Peruvian potato

I 50 PIONIERI DELLA NEXT GENERATION DEL CIBO

Gli uomini e le donne giovani che ispirano il futuro dell’alimentazione con creatività, coraggio e maggiore responsabilità verso il pianeta

 

50-Next-food-generation Manuel Choqque, a Peruvian

50-Next-food-generation Manuel Choqque,

Di Donatella Cinelli Colombini

Sono ristoratori, insegnanti, tecnologi, attivisti con età inferiore ai 35 anni e un pensiero visionario sul cibo. 50 next non è una classifica di merito ma una lista di persone che pensano avanti verso un mondo più attento alle persone e all’ambiente perché mangiare è un “atto politico” come dice il mio amico Carlin Petrini. In altre parole cambiare l’alimentazione può cambiare il mondo.

 

THE WORLD’S 50 BEST – NUOVA GENERAZIONE DEL CIBO

I rivoluzionari del cibo sono giovani sotto i 35 anni e provengono da 34 Paesi situati in tutti i continenti. Sono divisi i sette categorie:

50-next-food-generation-Josh-Niland-

50-next-food-generation-Josh-Niland-

1. Produttori rivoluzionari;
2. Disgregatori tecnologici;
3. Responsabilizzazione degli educatori;
4. Creativi imprenditoriali;
5. Innovatori scientifici;
6. Pionieri dell’ospitalità;
7. Attivisti pionieri.

 


I 50 prescelti sono stati scelti dai 50 World’s Best Restaurant fra 700 candidature. Sono 24 donne, 19 uomini e sette gruppi. Provengono soprattutto dall’Europa (18) e dagli Stati Uniti (8) ma ci sono anche due del Medio Oriente e cinque africani.

 

TRA I PIONIERI DEL VINO C’E’ UN ITALIANO

Tra i pionieri del vino c’è Katerina Axelsson, una chimica americana che ha creato un sistema elettronico per degustare e capire le tendenze di consumo nel futuro. Fra i 50 Next c’è Manuel Choqque, un agricoltore peruviano che produce “vini” da 380 antiche varietà di patate locali.

 

GIAN MARCO VIANO, LA NEXT GENERATION DEL CAREMA

Un solo italiano Gian Marco Viano, viticultore eroico di Carema in provincia di Torino ma al confine con la valle d’Aosta. Finiti gli studi Gian Marco ha fatto il corso da Sommelier e poi ha lavorato in alcuni ristoranti stellati. Durante il tragitto da casa al ristorante Bellevue di Cogne, in Valle d’Aosta si è innamorato delle vigne di Carema, una zona vitata con una tradizione che risale al 23 avanti Cristo. Nel 2014 ha deciso di diventare un vignaiolo BIO e ora produce Carema rosso Sole e Roccia e Battito del Maletto, rosato Rosa del Maletto e bianco Vecchie Tonneaux. Il suo esempio ha dato la spinta a tutta la zona innescando una vera e propria rinascita che ha condotto al salvataggio dei vecchi vigneti ed a una vera e “Nouvelle Vague” come quella del cinema francese.

 

LA CREATIVITA’ DEI PIONIERI DEL CIBO DEL FUTURO

Altri iscritti fra The World’s 50 Next stanno dando apporti molto diversificati al futuro dell’alimentazione come Jhannel Tomlinson, un campione giamaicano del cambiamento climatico che dà potere alle donne attraverso il caffè oppure Josh Niland, il macellaio australiano di pesce dalla pinna alla coda.
C’è chi ha proposte davvero alternative come Maitane Alonso Monasterio, cuoca e ricercatrice che utilizza tarme e bachi da seta negli alimenti idrolizzando la loro seta in un liquido e creando tè dai loro escrementi.
La più giovane della lista è la 20enne studentessa basca di medicina Maitane Alonso Monasterio, che ha inventato una macchina per conservare il cibo con aria trattata in modo che i microrganismi non producano cattivi odori.
Questi giovani evidenziano la creatività che sta cambiando la catena produttiva del cibo verso una maggiore rispetto della terra sia a livello locale che su scala planetaria con scelte che dimostrino consapevolezza dei bisogni dell’umanità. E, anche se sono piccole iniziative, sono meravigliose.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.
Approfondisci

Chiudi