Brunello-grande-successo-di-notorietà-e-commerciale

Il Brunello è il vino più conosciuto in Italia

Brunello-grande-successo-di-notorietà-e-commerciale

Premi, paesaggio, storia, grandi eventi, comunicazione, trecento produttori molto competitivi e una straordinaria capacità di innovare rimanendo se stessi

 

Brunello-grande-successo-di-notorietà-e-commerciale

Brunello-grande-successo-di-notorietà-e-commerciale

di Donatella Cinelli Colombini

Secondo il report annuale di Wine Intelligence, il Brunello è conosciuto da due italiani su tre anche se la sua superficie vitata è pari soltanto allo 0,3% del vigneto Italia. Quindi è una celebrity del vino anche se ha la dimensione di un topolino.

 

2 CONSUMATORI SU 3 CONOSCONO IL BRUNELLO

L’indagine ha indagato le abitudini dei consumatori italiani ed ha messo il Brunello in cima alla classifica dei famosi (66%) superando il Chianti, Prosecco e Chianti Classico tutti con il 63% delle scelte. Il consumo del Brunello è preceduto dalla sua fama e questo, a mio avviso, crea un’attitudine favorevole da cui scaturisce un consenso plebiscitario: degustarlo piace nel 95% dei casi e ispira un comportamento solenne e quasi rituale (94%). Piace sia alle donne che agli uomini e intercetta soprattutto wine lover alto spendenti fra i 55 e i 64 anni. La cosa davvero entusiasmante è che l’indice di conversione, dal desiderio all’acquisto, è cresciuto rispetto allo scorso anno e tocca il 20%.

 

IL BRUNELLO VENDE 7 MILIONI DI BOTTIGLIE ALL’ANNO E IL PROSECCO 627 MILIONI

Ovviamente nella classifica delle vendite stravince il  Prosecco con i suoi 627 milioni di bottiglie contro i 7 venduti dal Brunello lo scorso anno. Ma forse proprio perché il Brunello è poco, questo lo rende molto desiderato. Anzi, apparentemente nel periodo covid la capacità affascinatoria del territorio di Montalcino è cresciuta. La bellezza dei panorami, i vip che lo scelgono per sposarsi o fare vacanze, la presenza del Brunello fra i vincitori di ogni premio e di ogni evento glamour …. Persino eventi sportivi come l’eroica creano un’aurea di bellezza, esclusività e naturalezza che lo fanno entrare nei sogni degli italiani più di ogni altro vino.

 

IL SUCCESSO FA VOLARE IN ALTO I PREZZI DEL BRUNELLO

Un successo che si ripercuote sui prezzi del Brunello cresciuti del 21,5% in nove mesi. Secondo l’Osservatorio Prezzi del Consorzio del Brunello, il valore medio del Brunello, all’uscita della cantina, considerando anche la riserva, è di 27€ . Calcolando il totale dell’intera produzione su base annua si arriva a circa 250.000.000€ a cui si aggiunge il Rosso di Montalcino in una fase molto favorevole sia per valore (+20%) che in volume. I vini di Montalcino sono commercializzati soprattutto all’estero con gli USA e poi il Canada come mercati principali. Ed è proprio nell’export che sono stati registrati i successi migliori con la sola eccezione dell’UK.