Juno-l’elettrodomestico-che-porta-il-vino-a-perfetta-temperatura

Juno raffredda la bottiglia di vino in 3 minuti

Juno il raffreddavino

In arrivo in tutti i negozi Juno, il contrario del forno microonde perché invece di scaldare raffredda. In 3 minuti il vino bianco è a perfetta temperatura

Juno il raffreddavino

Juno il raffreddavino

Di Donatella Cinelli Colombini

Finisce il problema di mettere in frigo i vini bianchi qualche ora prima di berli, con  questo raffreddatore bastano 3-5 minuti e la bottiglia è pronta per essere bevuta.
Juno – prodotto da Matrix Industries, compagnia americana di Menlo Park è stato presentato a Las Vegas in occasione della fiera CES dedicata alla tecnologia e alle apparecchiature di uso comune.

juno raffreddavino

juno il forno a microonde al contrario

JUNO IL RAFFREDDATORE ISTANTANEO DEI LIQUIDI

L’interesse verso Juno è stato enorme perché l’esigenza di raffreddare, nelle case di tutto il mondo, esiste e non riguarda solo i bevitori di vini bianchi ma anche gli amanti dei dolci, oppure le persone che, in estete, si rinfrescano con limonata fredda. Insomma serve alle persone che hanno sete e non vogliono di aspettare che la birra si raffreddi. Per loro c’è l’ultimo gioiellino della tecnologia termoelettrica. Questo raffreddatore ha un design raffinato e molto attuale con una parte troncoconica in cui introdurre, dall’alto, la bottiglia da raffreddare e un avancorpo quasi cubico, per il motore, coperto di una lamina traforata. Un profilo luminoso avverte quando il liquido all’interno è arrivato alla giusta temperatura.

NON TENETE I VINI BIANCHI IN FRIGO PER MESI

Juno dovrebbe mettere fine alla cattiva abitudine di tenere il vino o lo spumante nel frigo di casa a 4°C per mesi <<per avere una bottiglia pronta nel caso arrivi qualcuno a cena all’improvviso>>. In queste condizioni il vino non si conserva bensì si rovina. La giusta temperatura di conservazione è 15-16°C sia per i vini rossi che per quelli bianchi. Evidentemente prima di servire i rossi è necessario scaldarli mentre i bianchi vanno raffreddati. Fin ora l’unico sistema era la glacette ma ora c’è Juno.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi