Petrus-Pomerol-France

Pètrus il più famoso Merlot del mondo

Chateau Pètrus Pomerol Francia

Aneddoti personali e storia di Château Petrus, il mito del Merlot perfetto che snobba e supera le classificazioni di Bordeaux senza avere neanche il castello

Chateau Pètrus Pomerol Francia

Chateau Pètrus Pomerol Francia

di Donatella Cinelli Colombini

Sono cresciuta in una famiglia di produttori di vino di Montalcino, ma nel 1998, quando i miei genitori mi donarono la Fattoria del Colle e il Casato in Toscana perché le ristrutturassi e vi creassi le cantine dove realizzare i miei sogni, non mi sentivo pronta a questo compito e andai a fare 3 corsi alla Facoltà di enologia dell’Università di Bordeaux. Fu come ritornare giovane. Ogni mattina, io e gli altri corsisti produttori e enologi toscani, partivamo in bus con lo zainetto sulle spalle e passavamo ore nei banchi ascoltando le lezioni e facendo le degustazioni sui vini rossi da invecchiamento. Nel pomeriggio ci portavano nelle cantine … e che cantine! Visitammo Haut Brion insieme al Professor Yves Glories che ne era il consulente e ci guidò in una verticale di 5 annate.

Chateau Pètrus Pomerol Francia

Chateau Pètrus Pomerol Francia

DONATELLA CINELLI COLOMBINI A PETRUS

Un pomeriggio umido e freddo, scendendo dal pullman ci trovammo in un vigneto appena potato accanto a un edificio basso, bianco e lungo, aperto da finestre. In alto c’era la scritta Pètrus. In un primo momento rimasi sbalordita, mi sembrava impossibile. Mi aspettavo un castello grandioso e protetto da mura merlate …. Commisurato alla fama di quella cantina. Invece era una sobria costruzione orizzontale molto aristocratica ma piccola. Per me Pètrus era associato a un altro mito John Kennedy, il presidente USA giovane, colto e raffinato che prediligeva, fra tutti i vini di Bordeaux, questo Pomerol.
Qualche anno prima, quando una bottiglia di Brunello di mia madre, firmata dal baritono Renato Bruson che aveva cantato a Montalcino, era riuscita a superare Pètrus in un’asta milanese io avevo fatto salti di gioia. Per me Pètrus era un autentico mito. Arrivando davanti a quella cantina ero così eccitata che telefonai a mio marito, che lavorava in banca in Italia, per condividere la gioia ma anche per farlo morire d’invidia.

PETRUS 11,5 ETTARI PER IL MERLOT PIU’ FAMOSO DEL MONDO

Chateau Pètrus Pomerol Francia

Chateau Pètrus Pomerol Francia

Pètrus è il paradiso del merlot. I suoi 11 ettari e mezzo di vigneto sono su un banco di argilla ricca di ferro che consente di produrre uve straordinarie. Il terreno è pianeggiante, superficialmente sabbioso e le viti sono coltivate ad alberello con una densità di 5.500 ceppi l’ettaro. Confesso di aver rubato una marza e di aver cercato di innestarla su una delle mie viti ma, purtroppo, senza successo. La produzione è bassissima, 30 q d’uva a ettaro. Fa parte del mito di Pètrus la vendemmia. Vengono chiamate quasi duecento persone e tutta l’uva arriva in cantina in un solo pomeriggio, quando l’enologo Olivier Berrouet decide che è pronta. Per fare una cosa del genere serve una quantità enorme di tavoli da cernita, diraspatrici, nastri trasportatori …. Che vengono usate solo mezza giornata ogni anno.
Una ricerca di eccellenza e un rispetto della natura che incutono rispetto.
La vinificazione avviene in tini di cemento e la maturazione in barrique nuove. Ogni anno vengono rilasciate solo 54.000 bottiglie.

E’ CARO MA PETRUS E’ UN VINO UNICO E INIMITABILE

I prezzi sono stellari e partono da 3.000 per arrivare a 68.000 Dollari. I prezzi aumentano gradualmente con il tempo ma abbastanza lentamente per cui, chi vuole assaggiarlo dovrebbe puntare su una bottiglia di 10 o 15 anni per godersi il principe del Merlot nel suo massimo splendore.
P.S: dimenticavo, non sono riuscita a trovare il sito. Anche in questo Chateau Pètrus dimostra tutto il suo carattere austero ed esclusivo.

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi