IMG_4807

VINITALY 2022 ALL’INSEGNA DELLE DONNE

Due anni di sosta Covid e un super Vinitaly pienissimo di espositori e di buyer esteri. Il vero protagonista sono le donne: Donne del Vino … e non solo

 

Vinitaly 2022-backstage-dello-stand-Violante e Debora-con le bottiglie-di-Donatella-Cinelli-Colombini

Vinitaly 2022-backstage-dello-stand-Violante e Debora-con le bottiglie-di-Donatella-Cinelli-Colombini

Di Donatella Cinelli Colombini

Ovviamente ci sono le mascherine, i limiti di accesso negli stand …. Ma il Vinitaly riparte più forte di prima e piacevolmente diverso con un maggior ricorso all’elettronica nell’incrocio fra le cantine e i compratori esteri. 4.400 aziende, 19 nazioni, 700 top buyer, 17 padiglioni, 30 convegni, 76 degustazioni …
Ci piace!

 

VINITALY 2022 DELLE MIE CANTINE – PAD. 6 STAND D4

Ho l’invito per il meraviglioso show dinner inaugurale dedicato a La Grande Bellezza con i piatti di Davide Oldani!
Per le mie cantine Casato Prime Donne a Montalcino e Fattoria del Colle a Trequanda (Pad. 6 – Stand D4) l’impegno è concentrato nelle degustazioni perché gli anni covid hanno visto un sorprendentemente aumentato della rete commerciale estera e quindi c’è un piccolo esercito di importatori che vuole assaggiare le nuove annate.

Vinitaly-2022-Degustazione donne del vino Vinitaly 2016

Degustazione donne del vino Vinitaly 2016

La nostra novità è lo Spumante Brut Rosè Metodo Classico di solo Sangiovese che sta sorprendendo tutti per il suo carattere fine e distintivo.
La novità di Vinitaly 2022 è MicroMega un padiglione riservato alle piccole cantine emergenti selezionate da Ian D’Agata.
Bellissima la degustazione di Raul Salama che presenta i vini italiani fatti da enologi francesi. C’era anche il nostro Brunello di Montalcino Riserva 2016 firmato da Valerie Lavigne.

 

VINITALY 2022 DELLE DONNE DEL VINO

Le Donne del Vino in una fase sfolgorante con 8 iniziative e la cena di “benfinita” alla Gran Guardia con i piatti tipici delle tre delegazioni regionali protagoniste: Veneto, Puglia, Sicilia rispettivamente guidate da Alessandra Boscaini, Marianna Cardone e Roberta Urso.

 

VINITALY 2022: VA IN SCENA IL TURISMO DEL VINO AL FEMMINILE

Voglio qui soffermarmi sulla presentazione del XVIII Rapporto Annuale dell’Osservatorio sul Turismo del Vino che quest’anno è proposto da una inedita “alleanza” tra l’Associazione Nazionale Città del Vino, l’Associazione Donne del Vino e l’AssociazioneLa Puglia in Più” del Senatore Dario Stefàno. L’indagine riguarda 80 comuni e 150 cantine ed è curato da Nomisma – Wine Monitor, guidato da Denis Pantini.
Nel giorno inaugurale di Vinitaly, domenica 10 aprile nello Spazio Mipaaf della fiera, alla presenza del Ministro per le Politiche Agricole Stefano Patuanelli, si accenderanno i riflettori sul turismo del vino al femminile. Come le donne stanno cambiando il modo di fare enoturismo in Italia. Il fine ultimo è di mettere le basi della cabina di regia nazionale del turismo del vino che dia standard omogenei all’offerta turistica in cantina e un forte slancio alla comunicazione.
Le donne vogliono spazio in questa stanza dei bottoni perché, se sono in minoranza nei numeri e nei ruoli sia in vigna che in cantina, dominano nel commerciale, nella comunicazione e nel turismo.