Donne-del-vino-26-in-missione-a-Malta

2019 il mio anno con molte vette e qualche abisso

Donne-del-vino-26-in-missione-a-Malta

2019 anno della miglior vendemmia del secolo. Anno del Foglia Tonda e della Doc Orcia Cenerentola, di troppi viaggi e troppi colloqui di assunzione

Donne-del-vino-Vinitaly-2019-con-Cristiana-Cirielli-Donatella-CinelliColombini-Carlos-Santos

Donne-del-vino-Vinitaly-2019-con-Cristiana-Cirielli-Donatella-CinelliColombini-Carlos-Santos

di Donatella Cinelli Colombini

Il 2019 era iniziato con molte incertezze per due motivi: il Brunello 2014 figlio di un’annata piovosa e fortemente attaccato dalla critica ancor prima di uscire dalle cantine. Un’annata turistica che si prospettava in salita per i pochi matrimoni in calendario e il cambiamento di chef al ristorante.

BRUNELLO 2014  VINO SPENSIERATO

Nella realtà il Brunello 2014 si è rivelato un “peso piuma” superstar, interpretando l’annata in modo “spensierato” come ha scritto Monica Larner, cioè offrendo piacere e una freschezza di frutto superiore alla media. Caratteri vicini al sentimento dei consumatori attuali con il risultato che le vendite in Italia sono aumentate mentre all’estero, dove il peso della stampa specializzata è più forte, c’è stato solo un leggero calo.
Il 2019 è stato l’anno dei vini della Fattoria del Colle: quattro sopra i 93/100 in Wine Advocate-Robert Parker e Wine Spectator: passito, Vin Santo, Cenerentola Doc Orcia e IGT Supertuscan Il Drago e le 8 colombe. Che spettacolo! E’ un sogno che si avvera!

IL VITIGNO FOGLIA TONDA DIVENTA  DI MODA

Fattoria-del-Colle-visita-del-Vescovo-Stefano-Manetti

Fattoria-del-Colle-visita-del-Vescovo-Stefano-Manetti

E l’altro sogno impossibile diventato realtà riguarda il Foglia tonda, vitigno toscano abbandonato da oltre un secolo e portato all’eccellenza qualitativa attraverso un lavoro ventennale, per essere usato nel vino Cenerentola. Ora è di gran moda anche grazie al primo meeting con la degustazione, dei vini a base di Foglia tonda, guidata da Gianni Fabrizio alla fattoria del Colle. Da concorrenti ad alleati ….. come sempre l’unione fa la forza!

SUPER VENDEMMIA 2019

L’annata 2019 ha mandato in cantina un’uva di qualità senza precedenti. La nostra consulente Valerie Lavigne ha detto <<Il est la première fois que je vois un raisin Sangiovese qui semble cabernet>> è la prima volta che vedo un Sangiovese che sembra Cabernet! Mosti e vini coloriti, ricchi, fini, eleganti … segnano un nuovo record qualitativo per il Brunello. Decisamente le 5 stelle non bastano più.

Praline-con-Brunello-al-Casato-Prime-Donne-di-Montalcino

Praline-con-Brunello-del-Casato-Prime-Donne-all’Hotel-Savoy

 

INIZIA LA COSTRUZIONE DELLA NUOVA CANTINA DELLA FATTORIA DEL COLLE

Il 5 novembre è iniziata la costruzione della nuova cantina della Fattoria l Colle. 450 m2 sotterranei per affinare le bottiglie di rosso e di spumante (avremo le pupitre anche noi!) al buio e al freddo. Verrà riorganizzata la tinaia, dove verranno messi piccoli fermentini in cemento nudo per il Cenerentola e la zona di imbottigliamento per la quale sono già arrivate le nuove macchine. Ci saranno anche una sala da degustazione per esperienze immersive (luci, suoni e sapori) che aiuterà la Fattoria del colle a diventare una wine destination di prima grandezza.

COLLOQUI DI ASSUNZIONE IL TORMENTONE DELLE CANTINE ITALIANE

Sommelier-AIS-campione-italiano-Simone-Lo-Guercio-degusta-lla-DOC-Orcia

Sommelier-AIS-campione-italiano-Simone-Lo-Guercio-degusta-lla-DOC-Orcia

Ma il 2019 è stato anche l’anno dei colloqui di assunzione. Oltre 400 Cv e più di 80 incontri per i negozi, l’agriturismo, il ristorante, la cantina … e non sempre con esiti positivi. C’è stata anche chi, dopo sette mesi di formazione invernale, si è dimessa all’inizio della stagione turistica visto che ormai “aveva imparato”. Ai colloqui di assunzione abbiamo dedicato la conferenza delle Donne del Vino durante Wine2wine in collaborazione con WinePeople che intanto hanno scritto un libro sull’argomento. Sono infatti diventati il tormentone di tutte le cantine italiane.

PREMIO CASATO PRIME DONNE 2019 E TANTI VIAGGI

Il Premio Casato Prime Donne 2019 è stato un successo senza precedenti con Alessandra Ghisleri protagonista e un argomento inedito come donne e politica.
E poi i viaggi: ovviamente Malta (5 volte) dove ora ho una sala a me dedicata in “Vini e Capricci”, ma anche Salerno, Zurigo, Alba, Pisa, Montalcino con gli 88 anni di mia madre Francesca, Radda, Verona, Guardia Saframondi, Polonia, Todi, Roma, Firenze, Gavi, Taormina e l’Etna, Livorno, Milano (7 volte), Losanna, Montefalco, Russia, Lecce, Cina …. Con un tour de force finale che mi ha portato a dormire a casa quattro notti in un mese.
Tante degustazioni con i vini che convincevano e vincevano. Tanti incontri e tante valige.

Matrimonio-di-Barbara-Tesio-e-Ciaran-Ryan-alla-Fattoria-del-Colle

Matrimonio-di-Barbara-Tesio-e-Ciaran-Ryan-alla-Fattoria-del-Colle

SECONDO MANDATO ALLA PRESIDENZA DELLE DONNE DEL VINO

Tanti eventi anche con le Donne del vino che mi hanno riconfermato presidente per il prossimo triennio e hanno vissuto un’annata col botto costituendo il network mondiale con 11 associazioni estere sorelle durante SIMEI. Nel 2019 c’è stato il panettone Muzzi delle Donne del Vino con l’opuscolo che insegna a abbinare i vini dolci, c’è stato il calendario delle Donne del Vino fatto dalle grafiche Federighi, sono iniziate a Malta le missioni commerciali all’estero delle Donne del Vino. Le Donne del vino hanno promosso la Strada del vino Olimpica Milano – Cortina con un’anteprima in Corso Buenos Aires a Milano. Hanno valorizzato i vini rivoluzionari delle giovani Donne del Vino a Vinitaly insieme a Ian D’Agata. E poi Vino Donne e Design con la Festa delle Donne del Vino, il premio a Simonetta Doni stilista delle bottiglie e l’asta in favore delle giovani designer. Ultimo ma più spettacolare la convention sull’Etna che è stata trionfale senza dimenticare il periodico D-news e l’enorme mole di comunicazione.

LA DOC ORCIA SEMPRE PIU’ TRENDY

Donne-del-vino-26-in-missione-a-Malta

Donne-del-vino-26-in-missione-a-Malta

Bene anche la DOC Orcia nonostante un quadruplice cambio di segreteria. Tanti eventi a Firenze, Grosseto, Siena, Montepulciano e naturalmente nel territorio dove il campione italiano dei sommelier AIS Simone Loguercio e il futuro Master of Wine Gabriele Gorelli hanno guidato due degustazioni memorabili.

DAZI DI TRUMP SUL VINO

Finale d’anno al cardiopalma con la paura dei dazi USA e la corsa a spedire in 15 giorni tutto il vino da esportare nel 2020 sperando che arrivi a New York prima delle sanzioni. Gli Stati Uniti sono il nostro principale mercato e il Brunello 2015 non può rimanere in cantina, è troppo buono!

TG2-Italia-Lucia-Buffo-Donatella-Cinelli-Paolo-Lauciani

TG2-Italia-Lucia-Buffo-Donatella-Cinelli-Paolo-Lauciani

NOVITA’ E SPERANZE PER IL 2020

Al ristorante è arrivato lo chef Alessandro Sironi ed è tornata la chef Roberta Archetti che insieme serviranno un cenone dell’ultimo dell’anno da incorniciare. E’ il segno di una svolta dopo un’annata turistica con bilancio in profondo rosso.
Ma non ci scoraggiamo, la ruota gira e tutto fa sperare in un 2020 spettacolare; il Brunello 2015 e i 16 matrimoni prenotati ma soprattutto quello di Violante e Enrico il prossimo luglio, per il quale fervono i preparativi.
Ultimo particolare. Sapete qual è il regalo che mi è piaciuto di più nel 2019? I tappi Amorim con il mio nome e il mio viso disegnati sopra, che mi ha regalato Carlos Santos. Ne ho solo 6 ma sono un po’ megalomane e vorrei avere un vino tappato tutto con sugheri di questo tipo!

                                                                       

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi