Violante-Gardini-e-i-produttori-di-Brunello-in-Giappone

Violante ci racconta il suo viaggio in Giappone

Violante-Gardini-e-i-produttori-di-Brunello-in-Giappone

Diario di viaggio di Violante in Giappone: degustazioni di Brunello con l’ottima regia del consorzio ma anche shopping, turismo e qualche curiosità

 

Violante-Gardini-e-i-produttori-di-Brunello-in-Giappone

Violante-Gardini-e-i-produttori-di-Brunello-in-Giappone

Violante GardiniCinelliColombini Jr

Appena arrivata, anche se ero stanca morta e persino prima di fare il check in dell’albergo, sono andata a prendere un bicchiere con Noriko, mia amica e compagna di corso all’Università UC Davis in California, durante il Master OIV. Ora lei lavora per una cantina di Champagne.

Lunedì mattina palestra e poi incontro con Ikeda, responsabile per i vini dell’importatore Japan Salt.

Matrimoni, templi e usanze giapponesi

Siamo andati al Happo-En la prestigiosa location dove il Consorzio del Brunello organizzò un tasting due anni fa. Si tratta di uno dei luoghi più apprezzati di Tokio per gli eventi, soprattutto per i matrimoni. Infatti abbiamo trovato due novelli sposi tutti agghindati che ricevevano applausi dai passanti. Avevano pochi invitati ma erano vestiti in molto tradizionale, soprattutto lei aveva un abito molto lussuoso con un cappello enorme che sicuramente .. le avrà fatto soffrire un caldo spaventoso.

Violante-Gardini-al-tempio-a-Tokyo

Violante-Gardini-al-tempio-a-Tokyo

Dopo aver aperto le bottiglie io ed Ikeda siamo andati a mangiare e ho scoperto che i giapponesi usano molto il kerry ma è un kerry diverso dal nostro, molto gustoso e più scuro di colore. Comunque il nostro piatto di verdure e riso era delizioso. Prima dell’inizio dell’evento Ikeda mi ha portato a vedere il giardino spiegandomi che i loro templi sono sempre circondati dal verde perchè la natura stessa è una divinità per loro. Il tempio è preceduto da una fontana dove vanno lavate le mani e la bocca. Non bisogna camminare al centro ma solo di lato. Alla porta del tempio ci sono due leoni che non sono uguali, uno ha la bocca aperta e l’altro chiusa per ragioni legate ad altre credenza religiose.

Giappone-Tokyo-metropolitana-per-sole-donne

Giappone-Tokyo-metropolitana-per-sole-donne

In Giappone con il Brunello

Il tasting organizzato dal Consorzio del Brunello a Tokyo è andato molto, molto bene con un grande afflusso di buyer e di wine expert. Il nostro Brunello è piaciuto tantissimo. Finito il lavoro, io e Ikeda siamo andati a cena in un posto divertente, dove lui va con i suoi amici. Birra, per rilassarsi e del cibo squisito. Una coppetta di riso integrale con della soya fermentata, tonno fresco, tonno essiccato e un uovo crudo. Detto così sembra una schifezza invece era buonissimo.

Treni, neve e jeans, metropolitana per sole donne e la grigliata con sciroppo di mela

Tokyo-matrimonio-in-costume-tradizionale

Tokyo-matrimonio-in-costume-tradizionale

Martedì abbiamo visitato due clienti e poi ho presto il treno, il famosissimo Shinkansen con il gruppo dei produttori del Brunello.
Ho scoperto tre cose:
1. Se chiedi ai giapponesi quale sia il loro hobby, è possibile che ti rispondano “i treni”. Infatti hanno tantissime tipologie ed una vera passione per certi modelli
2. Nel viaggio da Tokyo a Osaka si vede il monte Fuji, all’andata ho apprezzato la cima innevata. Al ritorno il cielo era più limpido, la visibilità ottima ma la neve non c’era più.
3. Mai indossare i jans durante gli incontri di lavoro.
Sulla metro per andare in hotel ho scoperto un’altra curiosità: negli orari di punta ci sono le carrozze per sole donne. In passato sono accaduti episodi spiacevoli e il governo ha deciso di fornire questo servizio.
Il 29 maggio il tasting dei vini di Montalcino a Osaka era fissato per le 13 e prima, con gli amici del Consorzio del Brunello, siamo andati a visitare il castello e

Violante-guida-il-seminario-da-JapanSalt

Violante-guida-il-seminario-da-Japan Salt

museo al suo interno da cui si poteva vedere una bellissima vista della città. L’evento è andato molto bene, forse persino meglio di quello di Tokyo! Tutti erano molto contenti. Per festeggiare, dopo il tasting, noi di Montalcino siamo andati a mangiare la carne in un posto dove ogni tavolo aveva una griglia tutta sua ma… alla fine non siamo stati contenti perché, sulla griglia veniva messo dello sciroppo di mela dolcissimo che rendeva ogni cibo zuccheroso. E dire che, per stare con il gruppo, ho rinunciato alla Signora Rino Ando del ristorante Toscano Giglio… peccato!

Spaghetti al granchio, e shopping di tendenza

Giovedì ho lavorato con Ikeda e con il team del distributore di Osaka. La giornata è iniziata con la visita ed il pranzo allo Yacht Club Mar Rosso dove ho avuto il piacere di conoscere Tetsuya Mutsubara che ha vissuto due anni a Montecatini Terme. Ho mangiato degli spaghettini al granchio.. la fine del mondo! Chi lo avrebbe detto? Il ristorante dava sul porto dove erano parcheggiate barche spettacolose.
La giornata è continuata con altre visite e poi l’evento presso Kichiri Lucua, un centro commerciale di lusso che offriva ogni sorta di gastronomia e dove

Violante-in-Giappone

Violante-in-Giappone

abbiamo presentato i nostri vini.
Venerdì siamo tornati a Tokyo con lo Shinkansen. Nel pomeriggio Yuliya, una ragazza ucraina che lavora da Japan Salt e che ha vissuto in Italia per molti anni, mi ha fatto da personal shopper e guida. Siamo andate a visitare il tempio di MEIJI e poi alla Takeshita Street dove le ragazze giapponesi che vogliono seguire le tendenze del momento vanno a scegliere gli abiti e soprattutto gli accessori migliori.
Abbiamo trovato un gelataio che fa i gelati come i pupazzetti dei cartoni animati.
La sera a cena la Signora Morisaka, ha servito a me e a Yuliya che mi aiutava con le traduzione, del sushi completamente diverso e più buono di quello che si trova comunemente in Italia. Ho pasteggiato con un delizioso sakhe e del the verde e poi tonno freschissimo, molluschi enormi dalle forme strane, gamberi, salmone …. Il ristorante era nella zona del vecchio mercato del pesce dove andai nel mio primo viaggio in Giappone svegliandomi prestissimo per vedere la compravendita del tonno. Ora il mercato è stato spostato ma questa è ancora la zona dove gustare il miglior pesce.
Scopro, quasi per caso, che scoprire i piedi è considerato sconveniente in Giappone e io che avevo indossato i sandali per quasi tutto il viaggio sono rimasta

Giappone-gelato-a-fumetti

Giappone-gelato-a-fumetti

malissimo.

In viaggio verso casa

Sabato 1 giugno è stato il mio ultimo giorno a Tokyo. Ho tenuto ben due seminari presso lo shop del nostro importatore e la gastronomia-wine shop si chiama Dolce Vita ed è nella zona di Kaguraka.
Ikeda e Yuliya hanno organizzato in modo impeccabile mettendo i seminari anche in diretta web e nelle loro pagine Facebook.
Dopo l’ultimo seminario, con la valigia stracolma di té e dolci deliziosi regalati dalla Signora Morisaka, oltre gli ombrelli pieghevoli per mia madre (sono gli unici che si porta sempre dietro) sono andata verso l’aeroporto.
Dispiaciuta di lasciare il Giappone ma contenta di tornare a casa. Mi sono imbarcata sul volo per Dubai dove ho fatto una sosta domenica mattina ed ho ricordato i tanti viaggi fatti negli Emirati Arabi i miei genitori quando ancora frequentavo l’asilo e le scuole elementari. Venivamo qui ogni anno per le vacanze invernali e per me il mare era quello. Peccato che ora la città dall’alto… è completamente diversa da quella di quando ero piccola.

Casa dolce casa, domenica sera dormivo nel mio letto finalmente!

                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi