Fattoria del colle vigneti d’autunno

FOLIAGE, VACANZE D’AUTUNNO NELLA CAMPAGNA TOSCANA

PANORAMI, OLIO NUOVO, TARTUFI, GRANDI VINI ROSSI … I RITMI PIU’ LENTI DELL’AUTUNNO E LE TEMPERATURE MITI INVITANO A RIGENERARSI NELLA TOSCANA PIU’ BELLA

 

 

 

Foliage, vigneti di Sangiovese in autunno Fattoria del Colle Trequanda Toscana

Foliage, vigneti di Sangiovese in autunno Fattoria del Colle Trequanda Toscana

di Donatella Cinelli Colombini #winedestination

Ogni stagione ha qualcosa di speciale. Qualcosa che la rende più attraente e affascinante delle altre e la fa scegliere per fare un viaggio rigenerante. In primavera ci sono giornate lunghissime e adatte per il turismo d’arte mentre la campagna si copre di un velluto verde di germogli. In estate è la voglia di uscire dall’atmosfera soffocante delle città a spingere i viaggiatori dove possono godere il sole, la natura e le cene sotto le stelle lontane del traffico. In autunno ci sono i panorami più belli e la possibilità di goderli lentamente, in itinerari a piedi o in bicicletta, alla temperatura giusta. In autunno ci sono le gioie del palato più raffinate come il tartufo bianco, l’olio extravergine appena arrivato dal frantoio e l’anteprima del Brunello che uscirà dalla cantina il primo gennaio …..
Alla Fattoria del Colle vi proponiamo i weekend del tartufo proprio per assaporare questi piccoli piaceri.

IL FOLIAGE DEI VIGNETI DI SANGIOVESE CHE DIVENTANO GIALLO ORO

L’autunno è il periodo del foliage, quello più amato dai fotografi. Il foliage, cioè il momento del cambio di colore delle foglie, è un’autentica attrazione turistica. I foliage tours più famosi  del mondo sono in Giappone, nel New England, nel distretto inglese dei laghi, nel Vermont e vicino a Seoul.
In genere sono gli alberi ad alto fusto che fanno spettacolo ma qui in Italia sono invece le vigne a offrire l’effetto wow.
Il mio amico Angelo Gaja preferisce l’effetto variopinto dei vigneti con diversi vitigni <<è meno monotono>>. Io invece amo il mantello giallo oro che copre le colline di Montalcino e del Chianti perché mi ricorda l’effetto sontuoso dei dipinti sacri medioevali. Dopo la vendemmia le foglie delle viti cambiano colore: quelle de Sagrantino diventano rosse e quelle del Sangiovese gialle per cui Montefalco sembra immerso in un lago scarlatto e la terra del Brunello appare come un mare d’oro.

L’AUTUNNO IN CAMPAGNA E’ IL PERIODO PIU’ AMATO DAI FOTOGRAFI E DAI GOURMAND

Qui in Toscana le nebbioline del mattino accentuano l’effetto magia che scaturisce dal carattere incontaminato della campagna, rimasta uguale per secoli. Noi siamo in una delle zone più belle. La Val d’Orcia, dove c’è la cantina Casato Prime Donne, è patrimonio dell’Umanità Unesco dal 2004 per l’integrità del suo territorio agricolo e Trequanda, dove si trova la Fattoria del Colle, possiede uno dei primi paesaggi rurali di interesse storico in Italia. Se non venite qui dove troverete di meglio?
L’autunno è il momento prediletto da fotografi, videomaker perché la bellezza del paesaggio tocca il suo apice. E’ anche il momento più adatto per fare passeggiate e percorsi in bicicletta perché la temperatura fresca permette di praticare sport senza sudare troppo.
Fare un bagno nella bellezza e fare molto sport all’aria aperta permettono qualche “peccato di gola”. L’autunno in Toscana è il momento e il luogo migliore per i peccati di gola, ci sono i tartufi bianchi delle Crete senesi da cercare nel bosco con i cani e il tartufaio per poi gustarli sui tagliolini. C’è l’olio extravergine di oliva appena uscito dal frantoio. C’è un grande Brunello riserva accompagnato da una bistecca fiorentina da assaporare davanti a un camino acceso….
La fattoria del Colle vi aspetta per farvi vivere queste esperienze in un luogo antico e autentico dove vi sentirete a “casa dei nonni toscani”.