Giardino-delle-tartarughe-della-Fattoria-del-Colle

Il giardino delle tartarughe della Fattoria del Colle

Giardino-delle-tartarughe-della-Fattoria-del-Colle

Inaugurato il giardino delle tartarughe della fattoria del Colle, una zona di 100 mq ideale per proteggere e dare una vita felice ai rettili più antichi presenti sulla terra

Fattoria del Colle Tartarughe

Giardino-delle-tartarughe-Fattoria del Colle

Di Donatella Cinelli Colombini, agriturismo, Toscana

Venite a vederle e a dare loro qualche foglia di insalata e qualche frutto. Lo mangeranno volentieri. Il giardino delle tartarughe della Fattoria del Colle è stato costruito da Alfio che è un vero esperto di questi animali e costituisce un habitat ideale in cui vivere e riprodursi.

Ecco qualche informazione giusto per farvi venire curiosità e trasformarci in amici e protettori di questi animali ormai rari.

TARTARUGHE RETTILI CON 200 MILIONI DI ANNI DI STORIA

Le tartarughe sono i rettili più antichi presenti sulla terra, hanno 200 milioni di anni, questo significa che hanno superato eventi catastrofici come quello che, 56 milioni di anni fa, estinse i dinosauri. Le tartarughe si sono evolute partendo dagli anfibi e hanno poi dato origine a uccelli e mammiferi.

tartaruga-appena-nata-Fattoria-del-Colle

tartaruga-appena-nata-Fattoria-del-Colle

Esistono 240 specie di tartarughe e moltissime di quelle terrestri sono a rischio estinzione per cui vanno protette e aiutare a diffondersi nel bosco che è il loro habitat naturale. La tartaruga più diffusa in Toscana è la Testudo Hermanni ma in certe zone c’è anche le Testudo marginata.

TARTARUGHE MASCHIO E FEMMINA

Il corpo delle tartarughe è protetto da una corazza – carapace sopra e piastrone sotto che è piatto per le femmine e incavato per i maschi – da questo guscio escono testa e gambe. Il collo riesce a piegarsi a S e questo permette alla testa di nascondersi sotto la corazza in caso di pericolo. La bocca non ha denti ma ha delle mandibole dure come un becco, per questo le tartarughe triturano il cibo ma non lo masticano. Le zampe hanno 4 dite con le unghie che servono per scavare il luogo dove deporre le uova oppure andare in letargo. Il loro cuore è fatto di tre parti e non 4 come quello umano, nell’unico ventricolo il sangue arterioso e venoso si mescola. Anche l’intestino è diverso: finisce in una cloaca dove confluiscono anche le vie urinarie e la vagina. Le tartarughe hanno un curioso comportamento con le feci, le usano per difendersi facendo “cacca” se sono attaccate. Normalmente liberano l’intestino nell’acqua mentre fanno il bagnetto e poi bevono l’acqua sporca, per questo le ciotole a loro disposizione vanno pulite continuamente.

Le tartarughe regolano la loro temperatura spostandosi dal sole all’ombra e dunque hanno bisogno di ambienti attrezzati con piccoli nascondigli caldi, cespugli e zone di terreno morbido e asciutto. Con l’arrivo dell’inverno le tartarughe si infilano sotto terra e vi rimangono per 20 settimane, finché il tepore primaverile non le risveglia, a quel punto hanno subito bisogno di bere mentre ricominciano a mangiare dopo circa una settimana. Le tartarughe sono vegetariane e mangiano volentieri frutta e persino fiori.

TARTARUGHE ANIMALI LONGEVI

Sono longeve e vivono per molti decenni, ma non socializzano, non si interessano neanche dei figli. Se vivono in cattività è meglio evitare di mescolare specie diverse oppure mettere più

Giardino-delle-tartarughe-della-Fattoria-del-Colle

Giardino-delle-tartarughe-della-Fattoria-del-Colle

maschi insieme perché combattono fra loro per le femmine, anzi ogni maschio ha bisogno di un harem di cinque o sei “mogli”.  Nonostante questo, da adulta, la femmina è più grande del maschio. Le tartarughe si accoppiano verso il settimo anno di età e il corteggiamento è piuttosto violento, il maschio insegue la femmina finchè non riesce a serrarla contro un ostacolo e a quel punto la feconda. Gli accoppiamenti sono pochi, uno o due all’anno, ma la femmina riesce a conservare lo sperma per anni e a deporre uova fecondate anche dopo 6 anni dall’accoppiamento.  Se è incinta, la tartaruga è generalmente aggressiva, scava il terreno provando vari luoghi per deporre le uova e poi le abbandona. Le temperature di incubazione determinano il sesso delle nuove tartarughe, con il caldo (31°C) nascono femmine se invece è freddo maschi.

COME SI RIPRODUCONO LE TARTARUGHE

Nella specie Testudo Hermanni le femmine depongono in media tre uova che si schiudono fra agosto e settembre. Le testudo marginata, più scure e con il maschio più grande della femmina, sono invece più prolifiche e depongono 8-10 uova all’anno.

Questo significa che fra qualche anno, i veri amici delle tartarughe, potranno ricevere in dono una coppia da allevare con amore. Vi aspettiamo alla Fattoria del Colle per conoscere questi animali affascinanti e silenziosi.

                                               

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per capire quali cookie ed in che modo vengono utilizzati, consulta la nostra pagina della Privacy. Accetta i cookie cliccando sul pulsante 'Accetta'. In qualsiasi momento dalla pagina relativa potrai rivedere e cambiare il tuo consenso. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi